Un pensiero a chi non c'è più... [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Un pensiero a chi non c'è più...



LucaV
04-11-2002, 09:23
Senza il rischio di cadere nella retorica, desidero semplicemente proporre alla sensibilità degli utenti del Forum di trovare un solo minuto per dedicare un momento di raccoglimento a quelle anime innocenti spezzate dalla furia degli elementi.
Solo chi ha figli può capire il dolore inconsolabile che stanno provando i genitori di quei piccoli bambini.
Quando si verificano episodi di questo genere spesso ci si chiede come riuscire a conservare immutata la propria fede: spero che quelle 26 famiglie trovino presto una risposta.
Luca

Lino Mazzocco
04-11-2002, 09:52
S.Giuliano di Puglia e' a circa 50 Km in linea d'aria
da dove sono io, scosse di assestamento si sentono in
continuazione, anche adesso.

Speriamo che dopo il mega interesse mediatico di questi
giorni, praticamente a livello mondiale, non seguiti
un altro terremoto, quello fatto di cattiva burocrazia,
disservizi, sciacallaggi.

Il mio e' solo un invito al coraggio di proseguire
rivolto alle famiglie colpite.

vincenzo
04-11-2002, 15:17
Originariamente inviato da LucaV
.
Quando si verificano episodi di questo genere spesso ci si chiede come riuscire a conservare immutata la propria fede: spero che quelle 26 famiglie trovino presto una risposta.
Luca [/B]

Caro Luca,
é proprio in questi momenti, così come in quelli in cui comunemente si perde per altre cause una persona cara, che bisogna mettere alla prova se stessi e la fede che si ha.
E' molto difficile riuscire a credere, quando catastrofi di questo tipo si manifestano coinvolgendo anime pure ed innocenti come i bambini: perché, vien da chiedersi, Dio permette questo.
Penso che le prove di fede si debbano dare e verificare proprio in questi momenti.
Vincenzo

Emidio Frattaroli
04-11-2002, 18:21
Rabbia e sconforto

Oltre alla tragedia in sé, tanto terribile e crudele da far vacillare la la propria fede, c'è anche la rabbia feroce per i molti sospetti su presunte negligenze ed irresponsabilità che man mano iniziano a venire a galla.

In momenti come questo non riesco più a capire dove finisca la tragedia, l'onesta cronaca giornalistica ed inizi la speculazione politica e quella dello showbiz... :(


Emidio

ciuchino
04-11-2002, 19:34
In momenti come questo e' difficile trovare le parole .
Rimane solo l'impotenza davanti alla catastrofe ma con la consapevolezza che questa volta il sacrificio di bambini innocenti poteva essere evitato.
Speriamo che le famiglie trovino la forza di andare avanti anche se ormai la loro vita e' segnata da un dolore immenso.
Ora si assistera' come dice Emidio allo show del tutto quanto fa' spettacolo , speriamo che stavolta non ci si dimentichi troppo in fretta.

Antonio

Vinaio Pazzo
04-11-2002, 22:17
...come andra' a finire , come gli altri terribili eventi occorsi alla nostra penisola da 60 anni a questa parte .

Di questo terremoto se ne ricorderanno solo le famiglie di quei poveri bambini .....

Con tristezza
Luca

valebon
04-11-2002, 22:54
Beh io sicuramente non potrò dimenticarlo mai .. ho un bambino di 5 anni e mezzo, e al pensiero che poteva esserci lui sotto quelle macerie, giovedì notte non ho chiuso occhio: l'immagine di quel solaio crollato non potrò mai scordarla.

Oltre a quei poveri bimbi il pensiero va anche a quei genitori che devono tirare avanti dopo aver perso i propri figli ... e vorrei ricordare anche le maestre, che fanno un mestiere importantissimo e difficilissimo.

Mia moglie mi ha fatto notare un fatto allucinante a cui non avevo pensato: bastava che il terremoto fosse arrivato il giorno dopo (era festa) o anche solo dopo qualche ora: si sarebbero salvati tutti.

Il ragionamento forse è semplicistico, e l'uomo - in questo come in altri casi - ha la sua (grossa) parte di resposabilità, ma dopo questa e tante altre disgrazie, mi risulta difficile credere a un dio che tolleri e permetta tutto questo .... soprattutto quando ci sono i bambini di mezzo.

Perchè i bambini, a differenza di noi adulti, sono davvero innocenti.

V.

renato999
05-11-2002, 00:56
Davanti a questa tristissima tragedia si resta ammutoliti e increduli.

Certamente si cercherà di capire se questo dramma si poteva evitare. Mi auguro però che non ci si limiti ad analizzare al microdettaglio ciò che resta di quella che era una scuola, che non si cominci a cercare un colpevole, un capo espiatorio per rassegnarsi, o per far dimenticare. Spero che le maggiori energie vengano impiegate per controllare tutte le altre scuole e gli altri edifici, soprattutto pubblici, per fare in modo da ridurre il più possibile il rischio che si possa ripetere una simile sciagura, e per far in modo che non ci si dimentichi.

Renato

iace
09-11-2002, 19:12
Mi associo al comune cordoglio.

caio73
11-11-2002, 19:29
Mi scuso per non aver concordato per tempo debito !!:eek: :eek:

sasadf
11-11-2002, 20:54
mi accodo adesso dopo oltre una settimana, ed è meglio così....
Non ci dimenticheremopresto della tragedia...
Il girono della tragedia ho postato dovunque la mia tristezza, e mi pareva frivolo parlare delle nostre cose in quel giorno, e son finito a parlare dappertutto solo delle mie notti insonni che mi aspettavano....
ho una nipotina di 4 anni... che tristezza a pensare che da un giorno all'altro non potrei più giocare con lei....
un'altra preghiera per quei poveri angiletti, e per chi è morto mentre faceva il suo lavoro.......


Riscalda il cuore sentire che c'è un'anima fortemente religiosa qui dentro....oltre la tasiera ed il monitor....

sasadf

Alberto Pilot
12-11-2002, 12:53
per non aver letto in tempo il post lasciato da LucaV.

Anche io mi associo al dolore delle famiglie, dei parenti, degli amici e di tutte le persone che sensibilmente partecipano a questa tragedia.

L'augurio va ai genitori, privati delle loro gioie;
l'augurio va ai bambini che fortunatamente si sono salvati, scioccati e privati dei loro compagni;
l'augurio va a tutti noi, perchè ci mettiamo una mano sulla coscenza ed evitiamo di cadere nei giochi di interessi, nell'autocommiserazione, nella retorica, nello showbusiness....

per continuare ad avere una morale, una dignità ed il rispetto di noi stessi.

Eventi del genere, difficilmente saranno cancellati con un "colpo di gomma" dalle nostre memorie... speriamo che altrettanto rimangano vivi e presenti nelle menti di chi ha forse responsabilità ogettive o possibilità di intervento fattive.

Alberto

Gianni Wurzburger
12-11-2002, 13:47
Ragazzi
non per stroncare le Vs. vene poetiche, ma il sottoscritto, reduce del terremoto dell'80 e dei vari bradisismi di Pozzuoli Vi consiglia vivamente una cosa:
Basta con le parole e aprite i portafogli,non e' il caso di guardare ancora dietro ma avanti, che oggi piu' del ns. compianto quelle famiglie hanno bisogno di un aiuto economico.
(ovviamente non voglio polemizzare, solo suggerire)

LucaV
13-11-2002, 10:04
Originariamente inviato da Gianni Wurzburger
...Basta con le parole e aprite i portafogli...

Gianni, cosa ti fa pensare che alcuni di noi non lo abbiano già fatto?
Saluti
Luca

Gianni Wurzburger
13-11-2002, 11:50
Nulla
ma io sono abituato a guardare avanti, e pensare dopo due settimane ancora a quei momenti..... oltretutto non serve.
Serve guardare avanti
;)

renato999
13-11-2002, 20:38
Originariamente inviato da LucaV
Gianni, cosa ti fa pensare che alcuni di noi non lo abbiano già fatto?

Avrei voluto scrivere la stessa cosa appena letto il messaggio di Gianni.

I soldi sono importanti, certo, ma anche se arriveranno, e probabilmente arriveranno più che negli altri terremoti (visto che questo ha procurato danni in zone molto più circoscritte, ma ha avuto una eco sui media molto maggiore), non potranno mai cancellare quello strazio e quella rabbia che questo terremoto ha causato. E' di questo che abbiamo voluto meditare.

I terremoti di certo torneranno, e sicuramente dovremmo far fronte ad altri danni, ma -guardando avanti- mi auguro che si faccia in modo che non si verifichino più cose di questo tipo!

La tua comunque sono sicuro che era solo un'esortazione a fare qualcosa, a reagire, e non a piangersi addosso.

Ciao

Gianni Wurzburger
14-11-2002, 06:07
Originariamente inviato da renato999

...........
I terremoti di certo torneranno, e sicuramente dovremmo far fronte ad altri danni, ma -guardando avanti- mi auguro che si faccia in modo che non si verifichino più cose di questo tipo!

La tua comunque sono sicuro che era solo un'esortazione a fare qualcosa, a reagire, e non a piangersi addosso.

Ciao
Esattamente

burgy
14-11-2002, 22:06
...non ci sono parole o fatti che possano colmare delle perdite cosi' gravi.

Li abbraccio tutti quei poveri angioletti...

Enzo.