Confusione del neofita [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Confusione del neofita



Lobo Limbico
26-04-2009, 17:58
Ciao a tutti,
finalmente dopo tanto tempo sto per acquistare un televisore con impianto audio home cinema.
Nella miriade di prodotti disponibili sul mercato mi trovo molto indeciso e vi chiedo un consiglio per evitare di fare delle scelte sbagliate visto che non ne capisco un granchè...
Nella scelta del "tutto", le mie esigenze sono:

- uso: 50% film, 50% ascolto musica
- poco spazio, per cui necessità di un TV 32 max 37 pollici con diffusori piccoli il più possibile
- per motivi di arredamento TV e diffusori sarebbero da preferire bianchi
- il lettore blu-ray già ce l'ho quindi non mi serve
- budget complessivo (TV-audio) è di massimo 3.000 euro

Per quanto riguarda la TV sono fortemente orientato per il Sony KDL-32E5520: la qualità video mi è piaciuta molto. Ci sono alterative altrettanto o più valide?
Sull'amplificatore non ho nessuna idea ma ho letto che Marantz fa ottimi prodotti quindi non mi dispiacerebbe quest'idea. Per quanto riguarda i diffusori l'unica cosa di cui sono sicuro è che non vorrei BOSE: sono andato ad ascoltarli perchè tanto pubblicizzati ma in realtà non mi hanno entusiasmato più di tanto. Penso ci sia di meglio allo stesso prezzo.

Mi aiutate allora per questa configurazione ?:-))

Vi ringrazio

kaljeppo
27-04-2009, 12:30
prendi marantz per l'amplificazione (seriex003) e b&w m1 per i diffusori.

Lobo Limbico
28-04-2009, 13:08
Ok, una domanda:
nel mio caso potrebbero essere validi questi prodotti ? Eventualmente quale sarebbe un'accoppiata da preferire, sempre per uso misto musica-cinema ? A che cifra si arriva più o meno?

B&W MT-30 e Focal Dome 5.1
Marantz sr6300, Yamaha RX-V863 e Harman/Kardon AVR 255

kaljeppo
28-04-2009, 14:06
Musica e cinema sicuramente b&w e marantz o hk, evita yamaha che è prettamente uso cinema.

Lobo Limbico
29-04-2009, 18:54
Facendo i dovuti confronti mi sembra che il Marantz sr6300 sia superiore al H/K AVR 255 ma, la differenza di prezzo corrisponde ad una differenza effettivamente tangibile sul piano pratico ? Nel senso: il gioco vale la candela? Quale sarebbe un prezzo onesto entrambi ?