Emidio censurami... [Archivio] - Forum di AV Magazine

PDA

Visualizza Versione Completa : Emidio censurami...



Marco Rosanova
02-07-2002, 15:06
...se pensi che il tono o gli argomenti del post siano fuori luogo.
So benissimo che questo non è il forum di DVHT, ma si da il fatto, che sia frequentato da addetti ai lavori che, su DVHT, scrivono e che, a mio avviso, sono più o meno direttamente tirati in causa.
Tutti curiosi eh?
Nessuna preoccupazione, l'argomento è banale e, per di più, trito e ritrito: sto parlando del Bebo nazionale.
Non per dire le solite cose, riguardo i suoi sproloqui pseudointellettualcriticopolitici, assolutamente fuori luogo sulle pagine dove scrive, e le direttive editoriali che lo permettono, ma per portare alla ribalta la sua nuova idea:
LA SUA CLASSIFICA!!!
Una lista degli apparecchi che preferisce, una sorta di certificazione alla Lucas degli unici apparecchi degni di essere acquistati, perchè entrati nell'olimpo di quelli che hanno superato la prova delle sue orecchie e dei suoi occhi.
Perchè sono queste le uniche misure che si ravvisano nei suoi test: occhi e orecchie di chi afferma di essere all'altezza di discernere il buono dal cattivo.
Veniamo al punto: se bastano occhi e orecchie per classificare gli apparecchi, voialtri giornalisti tecnici cosa ci state a fare?
Chi cavolo ve lo fa fare di smontare un apparecchio, attaccarlo a tester, pc e oscilloscopi e perdere ore in misurazioni?
Questo, secondo me, è un affronto bello e buono a chi fa questo lavoro seriamente, uno svilire le prove tecniche con del fumo, venduto da un personaggio di grande influenza che rischia anche di influenzare qualche lettore e fargli acquistare un apparecchio senza riscontri oggettivi, ma solo in base agli occhi e alle orecchie di Bebo!

N. D'Agostino
02-07-2002, 18:43
e come tali devono essere trattati. Ciascuno di noi, Bebo compreso, e' libero di stilare la propria classifica che vuole in base alle proprie considerazioni. Con questo non voglio dire di essere in accordo con quanto e' presente nelle classifiche ;) , ma evidentemente il Direttore ha ritenuto di offrire quello spazio a Moroni e lui lo riempie con quanto, in accordo sempre con il Direttore, ritiene necessario. Una grande idea :D potrebbe essere quella di creare su questo forum una classifica dei prodotti in vendita in base a dati oggettivi (test di laboratorio, costruzione (analisi effettuata da tecnici) e sensazioni di ciascuno di noi. Si otterrebbe un bellissima classifica degna di qualsiasi rivista al mondo, forse superiore, poiche' tiene conto delle reali esigenze degli utenti e non si basa esclusivamente sulle idee di un singola persona. Per ravvivare il Forum la classifica potrebbe essere stilata in Inglese cosi' da varcare l'oceano per dimostrare che anche noi poveri europei possiamo dire la nostra. La parola ad Emidio.

Spaccaossa
02-07-2002, 19:07
Beh ,anch'io ho avuto qualche perplessita' a leggere quell'articolo, soprattutto per la poverta' della sezione dedicata alla videoproiezione:rolleyes:
Tuutavia ,critiche a parte-anche perche' a criticare siamo sempre bravi tutti-devo dire che le classifiche sono come i voti a scuola o come certi esami, che benche' criticabili od approssimativi hanno sempre un pregio:la sintesi.
Ti aiutano a tirare le somme, e per quanto non esaustive,rappresentano sempre un contributo di chiarezza.
:o
Pertanto approvo ed appoggio con entusiasmo, l'idea di una nostra classifica collettiva , magari arricchita da commenti flash:) ;)
Ai guru la parola.
Eugenio

Emidio Frattaroli
02-07-2002, 22:25
Originariamente inviato da Marco Rosanova ... se bastano occhi e orecchie per classificare gli apparecchi, voialtri giornalisti tecnici cosa ci state a fare?

... Questo, secondo me, è un affronto bello e buono a chi fa questo lavoro seriamente...

Addirittura un affronto? Non direi proprio.

E' convizione comune tra i più accaniti misuroni (me compreso) che le analisi di laboratorio arrivino fino ad un certo punto. Non è possibile analizzare tutti gli aspetti di un prodotto. Dopo le analisi c'è bisogno dell'enorme lavoro descrittivo del recensore che deve essere in grado di evidenziare anche tutto quello che non è possibile misurare.

Dall'altra parte della barricata ci sono le altre persone che credono che le misure servano a ben poco.

In entrambi i casi, il commento di una persona con una lunghissima esperienza è fondamentale. Ad esempio io stesso, all'inizio, ero piuttosto scettico delle capacità di Marco Benedetti. Appena arrivato in TechniPress lo sfidai immediatamente in una tenzone d'ascolto:
ricordate DV 13? Parlo del confronto tra la traccia DD 5.1 e DTS 5.1 del DVD Video dei King Krimson Deja Vroom ;)

Ebbene da quella sera in poi una visita a casa Benedetti è praticamente una terapia indispensabile, almeno una volta al mese. Soprattutto per accrescere le mie capacità discernitive e senzienti.

Ora non conosco altrettanto bene Bebo Moroni, almeno non ancora. D'altra parte mi sembra una persona molto intelligente. Non condividiamo la sua classifica. Bene, Benissimo.
Ma giudicarla un affronto, mi sembra un po' esagerato ;)

Emidio

valebon
03-07-2002, 00:40
Originariamente inviato da Marco Rosanova
... Non per dire le solite cose, riguardo i suoi sproloqui pseudointellettualcriticopolitici, assolutamente fuori luogo sulle pagine dove scrive, e le direttive editoriali che lo permettono ...

E invece io, a costo di essere ripetitivo e poco originale, me la prendo proprio con gli sproloqui di Moroni, e visto che sono il "cliente" che "paga", mi secca terribilmente di pagare (magari pochi cent, ma comunque di pagare) anche per considerazioni politiche e morali indesiderate e fuori luogo su una (ottima) rivista tecnica come DVHT. :mad:

La "classifica", invece la trovo piuttosto innocua, non andrà certamente a costituire il mio principale criterio per l'acquisto degli apparecchi :D

Infine la professionalità e la preparazione tecnica di Emidio o Andrea (ammesso che abbiano bisogno della mia difesa...), non credo abbiano da temere alcunchè da una classifica soggettiva e del tutto avulsa da misure effettive di laboratorio.

Come ho già avuto modo di scrivere tempo fa, in merito ad altri argomenti, e provocando una simpatica risposta del buon Manuti, "in medio stat virtus": ovvero sono necessari sia gli ascolti (e le visioni) che le misure, gli uni senza le altre e viceversa servono a ben poco.

byez ;)

ifx
03-07-2002, 09:24
Se nel complesso DVHT non piace più, non lo si acquista più... ed è quello che dal mese scorso faccio. Il direttore ha la sua 'linea' (sceglie i collaboratori, gli argomenti, etc...)? Il consumatore pure ha la sua (compra la rivista, oppure un gelato, oppure un cocomero...) :rolleyes:

Emidio Frattaroli
03-07-2002, 09:35
Originariamente inviato da ifx
Se nel complesso DVHT non piace più ...
Sacrosanto!

Spero non sia soltanto Moroni il motivo... :rolleyes:

Emidio

Marco Rosanova
03-07-2002, 10:14
Originariamente inviato da Emidio Frattaroli

Addirittura un affronto? Non direi proprio.

E' convizione comune tra i più accaniti misuroni (me compreso) che le analisi di laboratorio arrivino fino ad un certo punto. Non è possibile analizzare tutti gli aspetti di un prodotto. Dopo le analisi c'è bisogno dell'enorme lavoro descrittivo del recensore che deve essere in grado di evidenziare anche tutto quello che non è possibile misurare.

Dall'altra parte della barricata ci sono le altre persone che credono che le misure servano a ben poco.

Forse la parola è un po' grossa, ma ciò che volevo esprimere si trova nei paraggi!

E' vero che, oltre le misure, serve l'ascolto o la visione: ma così come non può essere oggettiva una prova solo di misure, a maggior ragione, sarà assolutamente soggettiva una prova solo di ascolto o visione.
Basare poi, su prove esclusivamente soggettive, una classifica, e pubblicarla su una rivista, anche se con qualche istruzione per l'uso, mi sembra almeno azzardato.
Stiamo parlando di "informazione tecnica soggettiva" nella stessa sede dove altri si sforzano di oggettivarla il meglio possibile.
Bisogna ricordarsi che la sede è una rivista pubblica e presentare al pubblico le conclusioni oggettive prima, e soggettive poi, crea solo confusione con tutte le conseguenze che ne seguono.
Il mio pensiero è che se Bebo ci tiene tanto ad esprimere il suo pensiero, lo facesse su una rivista sua, e non all'interno di una dove tutti lavorano con criteri sostanzialmente diversi dai suoi.

valebon
03-07-2002, 10:20
Originariamente inviato da ifx
Il consumatore pure ha la sua (compra la rivista, oppure un gelato, oppure un cocomero...)

Su questo non c'è dubbio, però la decisione se acquistare o meno un prodotto si basa sulla valutazione del prodotto nella sua globalità: non si butta via una cassetta intera di mele se ce n'è una sola bacata: piuttosto si sensibilizza il produttore affinchè selezioni meglio la merce.

Spero di non essere frainteso: non sto paragonando Moroni alla "mela bacata" :p , leggo sempre con attenzione le sue recensioni tecniche (per quanto le ritengo eccessivamente verbose, potrebbe dire le stesse cose in un quarto dello spazio), e talvolta le condivido.

Quello che trovo insopportabile sono i suoi sermoni filosofico-moral-politici, che in una pubblicazione come DVHT ci stanno come i cavoli a merenda. Se vuol far politica, vada a scrivere sui quotidiani di partito, e non su una rivista di audiovideo !! In questo però ha ragione anche chi attribuisce questa responsabilità al Direttore, che evidentemente tollera (o addirittura incentiva) questa linea editoriale.

Io continuerò a comprare DVHT, che rimane una rivista ottima, ma continuerò anche a provare fastidio in caso di presenza di altre "esternazioni" fuori luogo.

byez

Marco Rosanova
03-07-2002, 10:41
Originariamente inviato da N. D'Agostino
e come tali devono essere trattati. Ciascuno di noi, Bebo compreso, e' libero di stilare la propria classifica che vuole in base alle proprie considerazioni.

Sono dello stesso parere, ma lui, come ognuno di noi, lo facesse a casa propria, e non su una rivista che "dovrebbe" fornire ai lettori elementi oggettivi di valutazione e non classifiche a lettere o pallini di chicchessia: siamo gia a 2, totalmente diverse! :)

ros99
03-07-2002, 12:34
[QUOTE]Originariamente inviato da N. D'Agostino
[B]e come tali devono essere trattati.
Una grande idea :D potrebbe essere quella di creare su questo forum una classifica dei prodotti in vendita in base a dati oggettivi (test di laboratorio, costruzione (analisi effettuata da tecnici) e sensazioni di ciascuno di noi.

Sono assolutamente d'accordo,infatti per quanto i dati oggettivi sono molto importanti,ritengo quelli soggettivi fondamentali per il nostro acquisto finale.
Per venire,invece, alla diatriba su Bebo,ritengo che sia importante,per quello che ho precedentemente scritto,cercare di conoscere il suo gusto personale per poter leggere fra le righe di quello che scrive,questo in quanto ognuno di noi ha i propri gusti e quindi elogia o meno un prodotto in base a questo.Infatti se un mio amico ascolta il mio impianto conoscerà cosa mi piace e se piace anche a lui io stesso so cosa indicargli per un possibile mio aiuto ad un suo acquisto.
Ecco perchè ritengo che i miei gusti siano simili ai tuoi,mitico D'Agostino,ho i Manley 100/200,o sbaglio....:):):)
Ciao
Rosario

N. D'Agostino
03-07-2002, 14:13
Ebbene Emidio? Non mi hai risposto. Cosa ne pensi di quanto da me proposto?
Chi tace acconsente :D

lollo
03-07-2002, 14:26
Originariamente inviato da Marco Rosanova
...se pensi che il tono o gli argomenti del post siano fuori luogo.
So benissimo che questo non è il forum di DVHT, ma si da il fatto, che sia frequentato da addetti ai lavori che, su DVHT, scrivono e che, a mio avviso, sono più o meno direttamente tirati in causa.
Tutti curiosi eh?
Nessuna preoccupazione, l'argomento è banale e, per di più, trito e ritrito: sto parlando del Bebo nazionale.
Non per dire le solite cose, riguardo i suoi sproloqui pseudointellettualcriticopolitici, assolutamente fuori luogo sulle pagine dove scrive, e le direttive editoriali che lo permettono, ma per portare alla ribalta la sua nuova idea:
LA SUA CLASSIFICA!!!
Una lista degli apparecchi che preferisce, una sorta di certificazione alla Lucas degli unici apparecchi degni di essere acquistati, perchè entrati nell'olimpo di quelli che hanno superato la prova delle sue orecchie e dei suoi occhi.
Perchè sono queste le uniche misure che si ravvisano nei suoi test: occhi e orecchie di chi afferma di essere all'altezza di discernere il buono dal cattivo.
Veniamo al punto: se bastano occhi e orecchie per classificare gli apparecchi, voialtri giornalisti tecnici cosa ci state a fare?
Chi cavolo ve lo fa fare di smontare un apparecchio, attaccarlo a tester, pc e oscilloscopi e perdere ore in misurazioni?
Questo, secondo me, è un affronto bello e buono a chi fa questo lavoro seriamente, uno svilire le prove tecniche con del fumo, venduto da un personaggio di grande influenza che rischia anche di influenzare qualche lettore e fargli acquistare un apparecchio senza riscontri oggettivi, ma solo in base agli occhi e alle orecchie di Bebo!

Se fosse solo Moroni e suoi editoriali politici il problema...tutto sommato non sarebbe un vero problema !
Secondo me, prove di laboratorio e articoli di Emidio, Manuti e pochi altri a parte, DVHT è decisamente peggiorata nel tempo.
Non è tempestiva nelle informazioni (non parlo dell'uscita in edicola, lo scorso numero è uscito clamorosamente nei tempi giusti!), ha recensioni ridicole, si occupa sempre meno di Ht e sempre più di cose che non c'entrano nulla.
Si legge solo per completezza d'informazione, per il resto (mi spiace dirlo) Videotecnica e persino Af Digitale sono molto più "home theater".
Da un lettore sempre più deluso...

Emidio Frattaroli
03-07-2002, 18:08
x lollo: ok; ora mi è più chiaro il discorso.

Thanks

Originariamente inviato da N. D'Agostino
Ebbene Emidio? Non mi hai risposto. Cosa ne pensi di quanto da me proposto?
Chi tace acconsente :D

Sono d'accordissimo! :):):)

Emidio

N. D'Agostino
03-07-2002, 18:35
e allora muoviti ed organizza il tutto...invece di perdere tempo con prove di laboratorio innovative che dimostrano chiaramente la bontà (progettuale e realizzativa) degli apparecchi, lascia stare quei tuoi progetti rivoluzionari...tanto....con quello che si legge.
Buttati a capofitto su questa idea rivoluzionaria ;)

A parte gli scherzi...altrimenti qualcuno ci crede.....organizziamo qualcosa di carino e di internazionale, rompiamo i confini che ci legano........

Ho alcune ideeuzze :D , discutiamone magari con l'esiliato graziato!!!!

Andrea Manuti
03-07-2002, 21:01
Mi fa piacere dare il mio contributo all'argomento sollevato originariamente da Marco ;).

Sono anch'io abbastanza convinto che le attuali misure (sulle quali ho parecchie cosette da ridire, per come sono composte: ma non me lo fanno "ridire"... ;) ) non siano sufficienti a spiegare in modo oggettivo il comportamento di un prodotto.
Nella fattispecie un proiettore, perché non ho la competenza per parlare di cose che non conosco se non come utente finale (parlo di tutto il settore audio e multicanale, per essere chiari).

Che quindi si debba necessariamente integrare una misura con una "spiegazione" di quello che uno misura mi pare un fatto del tutto naturale, anche perché altrimenti si scriverebbero delle tesi. Che leggerebbero forse 2-3 persone al mondo!

Che ci sia gente capace di percepire le più sottili nuances del suono di un cavo o di una palletta di plastilina messa su una cassa, destinata a migliorarne il suono in modo drammatico... beh, per me ha del fideistico.

Ossia: a) ci credo per religione; b) mi cappotto dalla risate a sentire sproloqui del genere; C) mi incuriosisco perché magari potrebbe essere anche in parte vero.

Personalmente appartengo alla categoria b), ma a volte mi viene naturale una oscillazione verso la c).

Credo sia il bello delle riviste, suscitare questo interesse, tanto più se gli articoli sono scritti bene ed in modo gradevole (parlo ovviamente di quelli attinenti alla materia: altre cose per me sono da fucilazione immediata e destinate a tutt'altro pubblico, pagante o coatto che sia). Ma rimane un fatto del tutto personale.

Quanto poi a fare le classifiche, è evidente che sia un mezzo sintetico per dire la propria, e, sinceramente, non ci trovo nulla di male.

Chiaramente la credibilità di chi le stila si giudica anche se mi mette a confronto un DVD a scanning progressivo con uno interlacciato dicendo che il primo, su un CRT, è molto meglio dell'altro.

Il valore aggiunto che può proporre all'esperienza di un comune lettore non particolarmente cieco credo si commenti da solo e serva a dare il peso adatto a pagine di questo tipo.

Forse il tema è un tantino nuovo per il redattore, che magari avrà bisogno di accumulare un pochino più di esperienza. Ognuno fa errori, ma quelli di tecnica pura sono pericolosetti, se uno si mette su un argomento che evidentemente non padroneggia benissimo... ;)

Nicola, riguardo alla idea rivoluzionaria, perché non parlarne?

Marco Rosanova
04-07-2002, 11:26
Originariamente inviato da Andrea Manuti

Sono anch'io abbastanza convinto che le attuali misure (sulle quali ho parecchie cosette da ridire, per come sono composte: ma non me lo fanno "ridire"... ;) ) non siano sufficienti a spiegare in modo oggettivo il comportamento di un prodotto.

Anche io.

Che quindi si debba necessariamente integrare una misura con una "spiegazione" di quello che uno misura mi pare un fatto del tutto naturale, anche perché altrimenti si scriverebbero delle tesi. Che leggerebbero forse 2-3 persone al mondo!

Giusto: nulla da obiettare.



Quanto poi a fare le classifiche, è evidente che sia un mezzo sintetico per dire la propria, e, sinceramente, non ci trovo nulla di male.

Neppure io.

Chiaramente la credibilità di chi le stila si giudica anche se mi mette a confronto un DVD a scanning progressivo con uno interlacciato dicendo che il primo, su un CRT, è molto meglio dell'altro.

Qui casca l'asino:
Da una parte abbiamo prove e classifiche basate sulle misure e relative spiegazioni, mentre dall'altra, ci ritroviamo prove e classifiche redatte in base ad una soggettività per di più opinabile.

Il valore aggiunto che può proporre all'esperienza di un comune lettore non particolarmente cieco credo si commenti da solo e serva a dare il peso adatto a pagine di questo tipo.

Secondo me tutto questo, invece, crea confusione nel lettore e vanifica il lavoro di entrambe le categorie di redattori.
E' questo il punto principale: secondo me, la presenza di due metodologie diverse, in questo caso, non fornisce una maggiore informazione ma una informazione confusa e contraddittoria, almeno nei meno esperti, che vanifica il lavoro di tutti.
Le classifiche sono la sintesi di questa confusione: tutti quelli che vanno per pallini, cosa dovrebbero fare? La media!! :)

Nicola, riguardo alla idea rivoluzionaria, perché non parlarne?

Idea bella ma pericolosa: attenzione ragazzi!! :D

Andrea Manuti
04-07-2002, 14:16
Marco,
sai perfettamente come la penso su determinate categorie di recensori, nonché come valuto il contenuto di ciò che scrivono, a proposito di HT ed a totale sproposito, visto lo scollamento completo rispetto all'oggetto della rivista. Come già è stato detto, potrebbero aprire tranquillamente una rubrica su altra pubblicazione o candidarsi alle elezioni, per vedere l'audience che riescono a suscitare.

Quindi, figuriamoci...

Però questo è solo un parere personale, così come il tuo.

Credo che ci debba essere spazio per tutti: nel panorama dei lettori di una rivista ci sono anche quelli che non si sognerebbero mai, nemmeno dipinti, di andarsi a leggere una misura, perché la ritengono inutile, superflua, incomprensibile, distante dalla realtà, ecc. ecc..

Questa gente preferisce un approccio più "umanistico" alla passione A/V, e secondo me non va affatto dimenticata.

La soggettività è elemento di qualunque valutazione, anche della lettura delle misure, che non sono (almeno quelle che circolano... ;) ;) ;) ) in grado di spiegare tutto.

Oltre tutto, se questo è fatto anche con uno stile gradevole e con capacità di stimolare l'aspetto ludico ed onirico che sta al fondo (e nemmeno tanto) di questo hobby, non mi pare ci sia nulla da obiettare.

Sono metodi diversi di valutazione, ed ognuno è in grado di riconoscersi tranquillamente.

Molto di più da obiettare quando, facendo tanti sforzi per cercare di costruire una credibilità tecnica ed una attenzione alle spiegazioni razionali (questo spero possa essere riconosciuto, pur con tutte le ca..ate che riusciamo a scrivere, e sono convinto siano tante!), uno legge commenti che c'entrano quanto e meno dei famosi cavoli a merenda.
Che oltretutto invadono una sfera molto personale come l'aspetto della valutazione politica, oppure "fiori" tipo il paragone tra un DVD progressive ed uno interlacciato, o straordinarie trasformazioni di un ingresso a componenti in una "tripla videocomposito": certo, per essere sicuro, il costruttore ne ha messi tre: se ne dovesse rompere uno... :D :D :D .

Questo a me da un fastidio incredibile, e sono d'accordo sull'abbassamento del livello di credibilità generale.

Ma è solo un parere personale, e conta di conseguenza.

N. D'Agostino
05-07-2002, 14:46
Nicola, riguardo alla idea rivoluzionaria, perché non parlarne?

Idea bella ma pericolosa: attenzione ragazzi!!

In che senso mi scusi?

Marco Rosanova
08-07-2002, 10:38
Originariamente inviato da N. D'Agostino
Nicola, riguardo alla idea rivoluzionaria, perché non parlarne?

Idea bella ma pericolosa: attenzione ragazzi!!

In che senso mi scusi?

Nel senso che potrebbe essere solo l'ennesima classifica che, confusa con le altre, potrebbe rischiare di perdere qualsiasi identità e creare solo altra confusione.

PS
Perchè il lei?
Cortesia(in genere non si usa nei forum) o presa di distanze? :)

N. D'Agostino
09-07-2002, 11:24
Non mi sembra proprio, il lei e'una forma di cortesia e buona educazione quando non si ha il piacere di conoscereuna persona.
In ogni modo la classifica proposta e' diametralmente opposta a quanto temeva. Il fatto di abbinare dati di fatto (prestazioni rilevate in laboratorio) con le sensazioni che ciascuno di noi e' in grado di percepire al contrario fornisce elementi molto interessanti per valutare gli apparecchi e di chi li usa :D
Una classifica sopra le righe che offrisse lo spunto a molte considerazioni di natura tecnica e commerciale.
In ogni caso dipendiamo da sua nullafacenza Emidio che latita

Marco Rosanova
09-07-2002, 13:16
Originariamente inviato da N. D'Agostino
Non mi sembra proprio, il lei e'una forma di cortesia e buona educazione quando non si ha il piacere di conoscereuna persona.

Premesso che la mia domanda era seguita da faccine e non c'erano assolutamente note polemiche, direi che tutto questo formalismo su un forum, mi pare eccessivo: dovrebbe trattarsi di discussioni informali tra appassionati, non di una cena di lavoro!! :)

In ogni modo la classifica proposta e' diametralmente opposta a quanto temeva. Il fatto di abbinare dati di fatto (prestazioni rilevate in laboratorio) con le sensazioni che ciascuno di noi e' in grado di percepire al contrario fornisce elementi molto interessanti per valutare gli apparecchi e di chi li usa :D
Una classifica sopra le righe che offrisse lo spunto a molte considerazioni di natura tecnica e commerciale.

Io sono sempre scettico: classifica equivale ad esemplificazione, riassunto, sintesi; e nel nostro campo l'esemplificazione è quanto di più deleterio possa esserci in quanto un apparecchio deve essere valutato almeno da quattro punti di vista: dati strumentali, qualità empirica, intesa come impressione audio video del recensore, facilità di uso, e rapporto Q/P.
Dobbiamo poi decidere che peso assegnare ad ogni categoria e al fine tirare la somme.
Siamo sicuri che i risultati possano essere attendibili?
Prendiamo ad esempio 2 proj: un 9500LC da €50.000 ed un Plus da €4000.
Il primo vincerà le prime due categorie, l'altro dominerà le seconde: si riuscirà a palesare con una classifica la reale differenza tra le due macchine?
Io non ne sono così sicuro.
Se proprio di esemplificazioni dobbiamo parlare, io classificherei le aspettative degli utenti, che si rivelano le uniche categorie valide per la scelta di un apparecchio.
Raggruppare gli apparecchi per categoria di utente mi sembra una cosa relativamente nuova e più efficace, anche se si tratta di una classifica con tutti i soliti difetti del caso.

In ogni caso dipendiamo da sua nullafacenza Emidio che latita

????
Mia nullafacenza?
O sua di Emidio?
Lo vedi che il Lei crea confusione! :) :)

Emidio Frattaroli
09-07-2002, 16:43
Originariamente inviato da Marco Rosanova
... direi che tutto questo formalismo su un forum, mi pare eccessivo...

Allo stesso modo, non si può nemmeno imporre una tipologia di linguaggio a chicchessia! Anche a me, sul forum (qualsiasi forum), piace dare del "tu". Allo stesso modo non mi permetterei mai di "obbligare" un altro member a darmi del tu ;)

Per quanto riguarda la mia nullafacenza, a 'Nicò: dimme un po' che te serve :D:D:D

Emidio

Marco Rosanova
09-07-2002, 19:03
Originariamente inviato da Emidio Frattaroli
Allo stesso modo non mi permetterei mai di "obbligare" un altro member a darmi del tu ;)

Egr. Cav. Grand Uff. Ing. Dott. Emidio, con questo caldo mi rimane appena la forza per premere i tasti, figurati se penso di obbligare chicchessia a fare qualsiasi cosa! :) :)
Ero solo rimasto molto sorpreso e spiazzato da un approccio così formale in rete!

N. D'Agostino
09-07-2002, 19:22
Mi dispiace che una forma di cortesia sia scambiata come una forma di allontanamento, chi mi conosce sa che sono un tipo molto alla mano e mi piace scherzare con chi conosco personalmente, con chi non ne ho il piacere rimango formale e mi piace rimanere tale. Sarà forse l'etaà o il lavoro, ma sono fatto cosi'

Marco Rosanova
09-07-2002, 19:35
Originariamente inviato da N. D'Agostino
Mi dispiace che una forma di cortesia sia scambiata come una forma di allontanamento

OK, tutto chiaro è stato solo un mio fraintendimento

con chi non ne ho il piacere rimango formale e mi piace rimanere tale. Sarà forse l'etaà o il lavoro, ma sono fatto cosi'

Ti offendi se io invece continuo a darti del tu, oppure troviamo qualche amico che ci presenti, perchè io non ci riesco ad usare il lei! :) :)

A prescindere da queste amenità, cosa ne pensi della classifica degli utenti, invece di quella degli apparecchi?

Andrea Manuti
09-07-2002, 19:48
"Marco, questo è Nicola"
"Nicola, questo è Marco"
"Ah ciao, come stai? Piacere di conoscerti, ci siamo conosciuti sul NG!"
"Già, quando io ti ho dato del lei... ma scherzavo, non lo hai capito.."
"Ma certo, anch'io sono fatto così..." dialogo indistinto, segue in sottofondo.

Vi ho messo anche i sottotitoli, siete contenti?;) ;) ;)

ros99
09-07-2002, 20:12
Originariamente inviato da N. D'Agostino
Mi dispiace che una forma di cortesia sia scambiata come una forma di allontanamento, chi mi conosce sa che sono un tipo molto alla mano e mi piace scherzare con chi conosco personalmente, con chi non ne ho il piacere rimango formale e mi piace rimanere tale. Sarà forse l'etaà o il lavoro, ma sono fatto cosi'

Una splendida occasione per conoscervi/ci personalmente potrebbe essere a Settembre in occasione dell'incontro che organizzarà il buon Andrea Aghemo quando tornerà dagli States:D :D
Ciao
Rosario

Emidio Frattaroli
10-07-2002, 07:57
Originariamente inviato da Andrea Manuti

"Marco, questo è Nicola"
"Nicola, questo è Marco"
"Ah ciao, come stai?
...
:D:D:D:D:D

Originariamente inviato da ros99

Una splendida occasione per conoscervi/ci personalmente potrebbe essere a Settembre in occasione
Magari al Top Audio & Video ;)

Emidio

Marco Rosanova
10-07-2002, 15:40
Originariamente inviato da Emidio Frattaroli

Magari al Top Audio & Video ;)


Era quello che stavo per scrivere, visto che ho prenotato al Quark per il 20 e 21/9.
Magari Andrea ci fornirà il copione e la sceneggiatura per l'interpretazione!! :D :D :D

angelo
14-07-2002, 10:16
Predizione cena a Milano in occasione Top audio.

Io e Andrea magnàmo alla grande.
Marco e Nicola bevono alla grande.
Ros e Linomatz procurano 6 bionde.
Bebo paga.
:D :D :D :D :D

Andrea Manuti
15-07-2002, 03:05
Angelo,
va tutto benissimo, tranne una cosa: come ben sai, essendo l'unico italiano rimasto vergine di cubane a Cuba per un anno e mezzo, non voglio perdere il record in Italia: mi basta ed avanza la rossa tinta che ho e non mi sono stufato della solita minestra neanche dopo quattordici anni!

angelo
15-07-2002, 08:20
.......saranno tutte per Bebo!
Almeno 1 numero senza Ultradigital varrà pure qualche rinuncia!!!!!!!!:p :p :p :D :D :D

Bebo Moroni
21-07-2002, 10:52
Risposta cumulativa una tantum:

per Marco Rosanova: evidentemente ti sei molto offeso del fatto che non ho potuto, per evidenti motivi di lavoro, aderire al tuo gentilissimo invito a cena dello scorso anno al top audio. La reazione mi sembra un po' infantile. Ma non hai proprio altro a cui pensare nella vita che al sottoscritto? Mi vengono dei sospetti:) :) :)
Guarda che far finta di non capire non é sintomo di superiore intelligenza, sulle "classifiche" ( che poi si chiamano UltraDigital consiglia), visto che mi leggi con soverchia attenzione, c'é scritto chiaramente che si tratta di giudizi del tutti personali e soggettivi e dunque da prendere assolutamente con le molle. Io non so tu dov'eri, ma in questa azienda dal 1983 ci sforziamo di lavorare in tandem ( soggettivi e tecnici) per offrire alle sensazioni soggettive una risposta tecnica e alle misure una rispondenza con i dati soggettivi. E ho come l'impressione che ne sia uscito fuori un bel lavoro.

Private Banker: Ammazza quanto sei spiritoso, me so ammazzato dalle risate, almeno quanto gli azionisti di Fineco o quelli di Enron: forse quelle povere criste delle cubane interessano te, io ho una moglie straordinaria e bellissima e non giro con le penne bic. Non so te. Se vuoi un numero di DVHT senza UltraDigital fattelo, oppure strappa le pagine. Ma che io vengo a dirti come devi lavorare, qualcuno si mette a discutere su come devi condurre la tua azienda? Siamo vicini alla follia. Ora scrivo a Quattroruote e gli dico che non devono parlare delle promesse dei vari governi sull'abolizione del bollo auto, oppure di tutte le auto la cui sigla inizi con 1 o P.

Politica: quì mi avete veramente, come si suol dire "sbomballato". Io non parlo di politica su DVHT, parlo di cose ( TV, mercato) in cui talvolta la "politica" ( Ta Politika) c'entra semplicemente perché, come si dice a Napoli "ce cape". Ho parlato spesso di politica su Suono: ma suono era mia, ed essendomela comperata ne facevo, se permettete, l'uso che meglio credevo. Un uso evidentemente apprezzato da molti lettori visto che Suono era, nonostante tutto, una rivista "povera" ma con bilancio costantemente in attivo. Su DVHT non mi permetterei mai non essendone l'editore.
Potreste per favore, parlare degli argomenti inerenti a questo Forum e lasciare in pace la mia persona, oppure la "nuova democrazia" che taluni iscritti propugnano é fondata sulla diffamazione e sul linciaggio morale di chi non la pensa secondo "vague" attuale?

Con i migliori saluti a tutti i partecipanti civili e spesso silenti che vorrebbero, magari, sentir parlare di cose più attinenti.

Bebo Moroni

ataru@lum.cn
21-07-2002, 17:59
Originariamente inviato da Bebo Moroni
Risposta cumulativa una tantum:
Politica: quì mi avete veramente, come si suol dire "sbomballato". Io non parlo di politica su DVHT,
-------------CUT--------------
Ho parlato spesso di politica su Suono: ma suono era mia, ed essendomela comperata ne facevo, se permettete, l'uso che meglio credevo. Un uso evidentemente apprezzato da molti lettori visto che Suono era, nonostante tutto, una rivista "povera" ma con bilancio costantemente in attivo.
-------------CUT----------------------------
Su DVHT non mi permetterei mai non essendone l'editore.

Evidentemente lei soffre, caro signor Moroni, di un clamoroso caso amnesia, per cui la perdoniamo, per rimediare la invito a rileggersi iln°32 di DVHT a pag 138,139, ed il n°28 pag. 146,147. Dove non mi pare proprio che si parli di HT e men che meno di politica correlata alla nostra, spero comune, passione.


Potreste per favore, parlare degli argomenti inerenti a questo Forum e lasciare in pace la mia persona, oppure la "nuova democrazia" che taluni iscritti propugnano é fondata sulla diffamazione e sul linciaggio morale di chi non la pensa secondo "vague" attuale?

Con i migliori saluti a tutti i partecipanti civili e spesso silenti che vorrebbero, magari, sentir parlare di cose più attinenti.

Bebo Moroni

Non mi pare di essere stato incivile in questo mio unico intervento,e mi scuso con gli altri amici del forum per l'intrusione nel thread, ma vorrei aggiungere una sola cosa, vorrei far notare al Sig. Moroni che questa sezione del forum si chiama appunto OFF TOPIC, e che quindi chiunque e' LIBERO, nei limiti delle regole del forum, di esprimere i propri pareri personali, " per tutte le discussioni NON legate all'audio ed al video":cool: :cool:
Tralaltro e' stato espresso un parere sull'operato di un autore di una una rivista HT, che va OT proprio su quell'argomento, credo che sia il massimo della coerenza:D

er monnezza
21-07-2002, 18:20
Potreste per favore, parlare degli argomenti inerenti a questo Forum e lasciare in pace la mia persona, oppure la "nuova democrazia" che taluni iscritti propugnano é fondata sulla diffamazione e sul linciaggio morale di chi non la pensa secondo "vague" attuale?



Bebo Moroni [/B][/QUOTE]

e dddaaaai ha ragione!
cioè lo state massacrando!
se tanto ci tenete a criticare quello che scrive potreste farlo in privato!
secondo me state esagerando!
ciau:(

Emidio Frattaroli
21-07-2002, 18:32
Sono d'accordo. C'è comunque un limite a tutto.
Soprattutto quando c'è una precisa richiesta del diretto interessato.

Non credete?

Emidio

ataru@lum.cn
21-07-2002, 20:00
Originariamente inviato da Emidio Frattaroli
Sono d'accordo. C'è comunque un limite a tutto.
Soprattutto quando c'è una precisa richiesta del diretto interessato.

Non credete?

Emidio
Ho solo voluto puntualizzare con un unico messaggio il fatto che si nega una cosa fatta e che chiunque puo' andarsi a leggere, chiedo scusa, e non vuole essere un attacco personale.
Qui chiudo.
Spero tu abbia capito Emidio.
Tanto per la cronaca, per quanto riguarda invece gli articoli strettamente IT su DVHT del Sig. Moroni, nella rubrica ultra digital, a me personalmente piacciono molto.
Saro' contro corrente ma quello stile prettamente soggettivo secondo me e' prezioso compendio per un acquisto oculato:) :)

Bebo Moroni
21-07-2002, 20:13
Caro Emidio,

ti ringrazio per la solidarietà e ti confermo ancora una volta la mia stima e la mia amicizia. Dovevo alcune ( parziali) risposte e le ho date, detto questo é mia assoluta intenzione evitare di scatenare alcuna polemica sul forum al quale gentilmente mi hai invitato a partecipare. Confido ancora sul fatto che un mezzo importante come internet ed un luogo bello e ben fatto come quello che hai messo a disposizione degli appassionati, possano essere usati per confronti ben più interessanti, civili e ponderosi. Replico solo brevemente ad ataru rispondendogli che sono andato, seguendo il suo cortese suggerimento, a leggermi i numeri e le pagine in questione e...non vi trovo traccia dei motivi del suo disappunto, a meno che il diritto di critica ( lo ripeto ove non lo si fosse capito: quella é una rubrica di critica TV, sarebbe difficile parlare in essa di HT!) non sia oggi fuorimoda e che non si voglia intendere come pericoloso brigatista chiunque intenda, legittimamente ( e in più professionalmente) esercitarlo. DVHT é una rivista che ha un editore, un direttore, una redazione che ne decidono linea e contenuti, può piacere o non piacere ma certamente la sua composizione non può essere decisa da un gruppetto minoritario di lettori o più semplicemente di detrattori o di tifosi di quello o di quell'altro collaboratore. Tra l'altro "Pollice d'Ascolto" é una rubrica di buon successo, e non vedo dunque perché dovrebbe essere modificata in grazia del giudizio ( faziosetto) di qualche singolo. Se una rivista non piace c'é un ottimo modo per non esserne irritati: non comprarla, ma, come qualcuno ha notato, in questo caso il problema non mi sembra culturale o editoriale, bensì di singolare- se mi é concesso- astio personale, peraltro ingiustificato se non altro per il fatto che con nessuno dei miei "detrattori" m'é mai capitato di andare a cena o di scambiare due chiacchiere sul calcio, sul tempo o sulle donne. Ora capisco che di motivi d'incazzatura la vita ne offre tanti, ma forse sarebbe bene di occupare il proprio tempo nel tentativo di evitarli o di risolverli, anziché procurarsene di nuovi e francamente di scarsissima importanza.

Buone cose e serenità a tutti

Bebo

Marco Rosanova
21-07-2002, 20:25
Originariamente inviato da Bebo Moroni
Risposta cumulativa una tantum:
per Marco Rosanova: evidentemente ti sei molto offeso del fatto che non ho potuto, per evidenti motivi di lavoro, aderire al tuo gentilissimo invito a cena dello scorso anno al top audio.

Non direi offeso, magari deluso dal fatto che, dopo infuocate discussioni sul ng, si glissava elegantemente il confronto diretto: ti ho incontrto svariate volte al Quark e non eri sempre così impegnato! :) :)

La reazione mi sembra un po' infantile. Ma non hai proprio altro a cui pensare nella vita che al sottoscritto? Mi vengono dei sospetti:) :) :)

Se non mi ritieni degno di nota, come tutti quelli che la pensano come me, potresti semplicemente soprassedere e infilarmi nella massa dei soliti denigratori dei un personaggi pubblici, oppure avanza del tempo anche a te! :) :)

Guarda che far finta di non capire non é sintomo di superiore intelligenza, sulle "classifiche" ( che poi si chiamano UltraDigital consiglia), visto che mi leggi con soverchia attenzione, c'é scritto chiaramente che si tratta di giudizi del tutti personali e soggettivi e dunque da prendere assolutamente con le molle.

Rivolgi questa analisi anche su di te, allora: pubblicare la "CLASSIFICA DI BEBO MORONI", perchè di questo si tratta, equivale ad influenzare non poco, una discreta quantità di lettori, basandosi sui tuoi gusti, anche con tutte le precisazioni del caso.

Io non so tu dov'eri, ma in questa azienda dal 1983 ci sforziamo di lavorare in tandem ( soggettivi e tecnici) per offrire alle sensazioni soggettive una risposta tecnica e alle misure una rispondenza con i dati soggettivi. E ho come l'impressione che ne sia uscito fuori un bel lavoro.

Ero li a leggerti, fino a che non ho preferito leggere altro.

ataru@lum.cn
21-07-2002, 20:29
Originariamente inviato da Bebo Moroni


-------------CUT---------------
a) Replico solo brevemente ad ataru rispondendogli che sono andato, seguendo il suo cortese suggerimento, a leggermi i numeri e le pagine in questione e...non vi trovo traccia dei motivi del suo disappunto, a meno che il diritto di critica ( lo ripeto ove non lo si fosse capito: quella é una rubrica di critica TV, sarebbe difficile parlare in essa di HT!) non sia oggi fuorimoda e che non si voglia intendere come pericoloso brigatista chiunque intenda, legittimamente

-------------CUT---------------

b)Tra l'altro "Pollice d'Ascolto" é una rubrica di buon successo, e non vedo dunque perché dovrebbe essere modificata in grazia del giudizio ( faziosetto) di qualche singolo. Se una rivista non piace c'é un ottimo modo per non esserne irritati: non comprarla, ma, come qualcuno ha notato, in questo caso il problema non mi sembra culturale o editoriale, bensì di singolare- se mi é concesso-
----------------CUT------------

c)astio personale, peraltro ingiustificato se non altro per il fatto che con nessuno dei miei "detrattori" m'é mai capitato di andare a cena o di scambiare due chiacchiere sul calcio, sul tempo o sulle donne. Ora capisco che di motivi d'incazzatura la vita ne offre tanti, ma forse sarebbe bene di occupare il proprio tempo nel tentativo di evitarli o di risolverli, anziché procurarsene di nuovi e francamente di scarsissima importanza.

Buone cose e serenità a tutti

Bebo

Mi dispiace di dissentire:
a) Prima cosa il diritto di dissentire e' DI TUTTI e non solo SUO, ne consegue che non sono d'accordo e che per lei l'italiano e' un'opinione. Io le ho solo fatto notare che la MIA OPINIONE e' che la rubrica e' OT rispetto alla rivista, e che la sua non e' critica televisiva ma solo politica. Poi lei e' LIBERO di dissentire a sua volta, perche' nessuno le nega il diritto di replica
b)Io non sono assolutamente irritato, perche' insiste su questa linea dell'attacco personale nonlo so (coda di paglia???.....BOH)
c)Ribadisco che di cito "incazzato" c'e' solo lei, le ho pure espresso il mio sincero apprezzamento per il suo approccio nei confronti del mondo audio, tralaltro mi fido molto della sua esperienza in quel campo.
Tutto cio' mi lascia perplesso:confused:
Aggiungo che mi piacerebbe molto incontrarla, magari al Top Audio-Video per farci due chiacchiere di audio, avrei solo da imparare da lei...
Poi se vuole leggere a tutti i costi questo come un attacco personale... non saprei che dirle se non mi dispiace, visto che sono noto per essere una persona equilibrata ed amichevole.

Bebo Moroni
21-07-2002, 20:53
OK, tagliamo la testa al toro. Visto che (ataru) la parola scritta, per quanto possa essere infarcita di smiles ( che io peraltro detesto usare, a quarant'anni passati da un po' mi sento leggermente deficiente, ma é un problema mio) rischia di essere fuorviata ( il mio era un discorso in generale partendo dal suo post, non intendeva in alcuna maniera offenderla) e che Marco addirittura sindaca ( a colpo d'occhio) sul mio essere o meno impegnato al Top Audio ( scusa Marco, ma da cosa lo hai dedotto? Io non ti conosco personalmente, sei venuto ad interloquire con me ed io ti ho risposto che avevo da fare con le parole incrociate? Boh?) , propongo per buona pace di tutti di chiudere qui la diatriba e di fissare un appuntamento al prossimo Top Audio per poter continuare la discussione, ove ve ne sia la necessità, di persona - il che solitamente fornisce a qualsiasi polemica un aspetto più umano). Fissiamo una data di comune accordo e vediamo di dare una conclusione dignitosa ad una rissa un po' indecorosa per tutti.
Fatemi sapere se ( e chi) siete d'accordo.

Buone cose

Bebo

Marco Rosanova
21-07-2002, 21:09
Originariamente inviato da Bebo Moroni
che Marco addirittura sindaca ( a colpo d'occhio) sul mio essere o meno impegnato al Top Audio ( scusa Marco, ma da cosa lo hai dedotto? Io non ti conosco personalmente, sei venuto ad interloquire con me ed io ti ho risposto che avevo da fare con le parole incrociate? Boh?)

Anche se gli smiles sono antipatici un significato lo hanno!
Risiedendo al Quark, possono essere molti i momenti di pausa da poter trasformare in incontri: ti ho solo notato in alcune di queste pause!

fissare un appuntamento al prossimo Top Audio per poter continuare la discussione

E recuperare la famosa cena, magari!
Se conservi le mail dell'anno scorso, hai il mio numero di cellulare e puoi chiamarmi quando vuoi.
Io sarò a Milano il 20 ed il 21

Bebo Moroni
21-07-2002, 21:28
Caro Marco

nel frattempo il mio outlook ha crackato un paio di volte, non ho più nulla, rimandami il tuo numero al mio indirizzo e-mail (wbebo@tin.it). Sarò lieto di incontrarti.

Ciao

Bebo

ataru@lum.cn
22-07-2002, 01:44
Originariamente inviato da Bebo Moroni
OK, tagliamo la testa al toro. Visto che (ataru) la parola scritta, per quanto possa essere infarcita di smiles ( che io peraltro detesto usare,
-----------------CUT--------
propongo per buona pace di tutti di chiudere qui la diatriba e di fissare un appuntamento al prossimo Top Audio per poter continuare la discussione, ove ve ne sia la necessità, di persona - il che solitamente fornisce a qualsiasi polemica un aspetto più umano). Fissiamo una data di comune accordo e vediamo di dare una conclusione dignitosa ad una rissa un po' indecorosa per tutti.
Fatemi sapere se ( e chi) siete d'accordo.
Bebo

Io verro' volentierissimo, per scambiare 4 chiacchiere di persona, non certo per risse che sono lontane anni luce dalla mia concezione e filosofia di vita:cool:
Per le faccine, servono a capire proprio il tono della discussione, e per far capire meglio all'interlocutore cio' che si sta provando:D
C'e' un post apposito per mettersi d'accordo sui giorni al Top Audio:)
Saluti:
Alberto

Marco Rosanova
22-07-2002, 10:45
Originariamente inviato da Bebo Moroni

rimandami il tuo numero al mio indirizzo e-mail(wbebo@tin.it). Sarò lieto di incontrarti.


Numero inviato, spererei di poter aprire l'incontro anche a tutti quelli che hanno avuto qualche cosa da dire in merito.
Non mi sembrerebbe scorretto poi sollecitare il buon Lucchesi a farci sapere ciò che pensa: in fin dei conti, qui si scontrano solo opinioni differenti, ma poi, è lui a decidere il da farsi! :) :)

Bosef
23-07-2002, 12:34
Forse dopo un paio di anni di assenza riesco a tornarci anch'io, sempre se non mi spostano gli appelli degli esami ;)
Un posto a tavola c'e', vero ? :D