Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Top Vendite HD: novembre 2014
Top Vendite HD: novembre 2014
Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di novembre, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Lei - High bitrate
Lei - High bitrate
BIM propone una nuova versione, denominata Hight bitrate, dell'intensa opera di Spike Jonze. Una risposta delusioni del precedente supporto BD-25
Tutti al cinema: dicembre
Tutti al cinema: dicembre
Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di dicembre. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, consigli sui film e trailer. A voi la scelta!
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 25
  1. #1
    Data registrazione
    Apr 2012
    Località
    San benigno (Torino)
    Messaggi
    266

    Conta di più.... Il Pre o il finale???


    Ciao ragazzi!!
    riallacciandomi al discorso per l'utilizzo di integrato o pre+finale,oltre che per una questione praticoeconomica,
    mi sorge qualche domanda di ordine tecnico.
    Se si opta per la scelta, a quanto o capito "soggettiva",di utilizzare il pre + finale,indipendentemente da dal tipo di ampli che si sceglie, il mio dubbio e quello della timbrica!!!!
    Mi spiego.... nell'accoppiata tra pre e finale, la timbrica, più dinamica, più calda o morbida che sia, viene data di più dal pre o dal finale?
    Esempio..:
    Se io uso un Cambridge come pre, e un Rotel come finale, ciò che uscirà sarà la timbrica dolce e calda del Cambridge oppure quella dinamica e aperta del Rotel?
    Questa e' una di quelle cose che potrebbe indirizzarmi bene sulla scelta futura di prendere un altro integrato oppure prendere un finale...
    Grazie a tutti!!!

  2. #2
    Data registrazione
    Oct 2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    3.232
    La timbrica e la dinamica sono due cose diverse. Inoltre tra pre e finale ci deve anche essere una compatibilità elettrica. A livello prettamente timbrico è più corretto definire la sinergia con i diffusori, per cui solo un ascolto ti può togliere ogni dubbio. Anche perchè proprio a livello timbrico l'impronta principale la danno i diffusori. L'ampli è più che altro quello che ne determina le prestazioni.

  3. #3
    Data registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    349
    .......50/50.....
    TV ->Tx-P65ST50E - AMPLI -> Yamaha rx-a 3010 - DIFFUSORI -> front - CM9, center - CM - Center, surround - KLIPSCH f10 - SUB -> 2 x sb1000 - CAVI -> AUDIOQUEST TYPE 4 - SAT -> MYSKY HD samsung - BLURAY -> HTPC autocostruito - GAMING -> PS3

  4. #4
    Data registrazione
    Jan 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.273
    un filo più importante il Pre secondo me
    2ch: Exposure 2010S2 - CDP: Exposure 2010S2 - Giradischi: Goldenote Valore - Pre-Phono: Goldenote Phono I - Diffusori: ProAc Response D Two - Distributore di alimentazione: Isotek Orion 6-WAY - Cavi di alimentazione: Thender (terminati Furotech CDP+Ampli) - Isotek Premium - Cavi di segnale: VDH D-102 MKIII (CDP) - Audio Execute (Pre-Phono) - Cavi di potenza: Nordost White Lightning Anniversary
    Liquida: MacBook Pro 13'' - DAC: - Goldenote DAC7 - Cavo USB: - Goldenote Firenze - Cavo di segnale: RAMM Elite 30 - Cavo di alimentazione: Goldenote Lucca AC

  5. #5
    Data registrazione
    Mar 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    805
    In logica rigorosa:

    Condizione necessaria il Pre, condizione sufficiente il finale, condizione necessaria e sufficiente i diffusori ...

    Quoto 100% nano70: l'impronta timbrica la danno sempre i diffusori che, IMHO, devono sempre essere scelti come primo elemento su cui costruire l'impianto.

    Quoto 100% cattivik83: A seguire è fondamentale il Pre che è quello che 'limita', poi il finale che deve essere 'affine' ai diffusori ed al Pre ... insomma ha il ruolo ingrato del marito tra moglie e suocera ..

    Ti semplifichi di molto la vita con 2 telai di uno stesso brand 'affine' ai diffusori scelti.
    ..alla fine di tutti i ragionamenti audiofili possibili e' sempre una questione di ESTETICA.

    aesthetica: dal greco αἴσθησις che significa sensazione e da αἰσθάνομαι che significa percezione mediata dal senso.

  6. #6
    Data registrazione
    Oct 2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    3.232
    Beh, il finale è il motore. Se hai un motore fiacco puoi spingere quanto vuoi sull'acceleratore che la macchina non va, non so se mi spiego. Ogni componente ha la sua importanza.

  7. #7
    Data registrazione
    Jan 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    6.273
    si ma il Pre di più! dopo Sabato scorso ne sono sempre più convinto vero Pas?
    2ch: Exposure 2010S2 - CDP: Exposure 2010S2 - Giradischi: Goldenote Valore - Pre-Phono: Goldenote Phono I - Diffusori: ProAc Response D Two - Distributore di alimentazione: Isotek Orion 6-WAY - Cavi di alimentazione: Thender (terminati Furotech CDP+Ampli) - Isotek Premium - Cavi di segnale: VDH D-102 MKIII (CDP) - Audio Execute (Pre-Phono) - Cavi di potenza: Nordost White Lightning Anniversary
    Liquida: MacBook Pro 13'' - DAC: - Goldenote DAC7 - Cavo USB: - Goldenote Firenze - Cavo di segnale: RAMM Elite 30 - Cavo di alimentazione: Goldenote Lucca AC

  8. #8
    Data registrazione
    Mar 2003
    Località
    campobasso
    Messaggi
    6.621
    Nella mia piccola esperienza, ho sempre avuto telai separati, (tranne un Jolida valvolare integrato che ho tutt'ora) e a parità di casse direi che sia il pre che il finale danno una loro impronta caratteristica al suono, sia in termini di timbrica, che ad esempio, di scena sonora....

    Ho avuto dei Rotel (pre+finali), Classè (finali stereo), Adcom (finale multicanale), NHT (pre+ finale), il penultimo Onkyo top di gamma (pre), dei pre valvolari Synthesis...
    man mano ho selezionato il tipo di suono che mi piaceva di più, ovvero molto trasparente, naturale, senza eccessive esasperazioni nelle varie gamme (alta media bassa) e anche pittosto caldo
    Ora ad esempio uso il finale NHT in classe D (basato su moduli ICE per l'HT, perchè fa valere i suoi 200 W canale come dinamica), uscendo direttamente dal DAC LUCID che è molto neutro e dinamico e utilizzando solo un controllo volume, e il jolida integrato valvolare per lo stereo, perchè ha quelle caratteristiche timbriche più "dolci", usando come dac il Berkeley (si può utilizzare anche senza un pre volendo, ha un favoloso controllo volume) che è davvero musicale. Senza Pre si riesce a valutare davvero il "suono" dell'amplificatore

    Devo dire che il Classè DR15 che purtroppo non ho più aveva la potenza del digitale e la raffinatezza del valvolare e una scena sonora che letteralmente si apriva...., ma differenze ci sono anche all'interno della stessa Marca, ad esempio un Classè Dr8 che ho tutt'ora non mi convinceva molto in quanto a naturalezza timbrica, enfatizzando un pò i suoni...

    I Rotel erano troppo freddini per i miei gusti, mentre ad esempio l'NHT è molto meno "digitale" di quello che ci si potrebbe aspettare...

    Il Pre valvolare Synthesi mi colorava anch'esso il suono e accoppiato al DR8 si sommavano gli effetti, mentre il pre del Jolida lo trovo molto trasparente, forse anche il fatto di essere integrato in questo caso è un vantaggio, per dire che la giusta accoppiata PRE+Finale è importante

    Adesso ho un impianto tutto incassato e con poca distanza tra i frontali e ad esempio l'apertura della scena sonora è sacrificata dall'installazione...

  9. #9
    Data registrazione
    Apr 2012
    Località
    San benigno (Torino)
    Messaggi
    266
    Citazione Originariamente scritto da UltimoDeiMohicani Visualizza messaggio
    In logica rigorosa:

    Condizione necessaria il Pre, condizione sufficiente il finale, condizione necessaria e sufficiente i diffusori ...

    Quoto 100% nano70: l'impronta timbrica la danno sempre i diffusori che, IMHO, devono sempre essere scelti come primo elemento su cui costruire l'impianto.

    Quoto 100% cattivik83: A seguire è fondamentale..........[CUT]
    Di fatti, il mio intento era quello di tenere il mio Cambridge 650a come pre, e affiancargli il finale Cambridge per passare dagli attuali 75 a 100w!!!
    Un po' più di corrente non guasterebbe, le mie RX6 mi darebbero lo stesso suono,ma con un pizzico di profondità e di palco sonoro in piu', attualmente e lo sento già buono, la spazialità, sopratutto negli strumenti a corda e da vero buona,
    Quei 25 watt in più, mi darebbero modo di aumentare in dinamica e in presenza scenica,l'intento e' quello per quello volevo sapere ,quale tra pre e finale, fosse quello che dettava il suono ultimo!!!

  10. #10
    Data registrazione
    Mar 2003
    Località
    campobasso
    Messaggi
    6.621
    Citazione Originariamente scritto da LakyV Visualizza messaggio
    Quei 25 watt in più, mi darebbero modo di aumentare in dinamica e in presenza scenica,l'intento e' quello per quello volevo sapere ,quale tra pre e finale, fosse quello che dettava il suono ultimo!!! [CUT]
    E' un mix dei due fattori....senza considerare la sorgente, soprattutto se analogica!
    Forse il pre influisce in maniera che può essere più marcata rispetto al finale
    Io nella mia ricerca di un suono diciamo trasparente e neutro, sono arrivato ad eliminare il pre (un componente in meno nella catena) , utilizzando una sorgente digitale universale e dei DAC con controllo volume collegati direttamente ai finali....

    Purtroppo non ho mai potuto effettuare confronti tra la mia soluzione liscia e un pre di altissimo livello...devo scocciare un amico del forum che ha un Krell portandogli il mio DAC e vedere cosa ne esce fuori.....

    Un pò di watt in più non guastano mai!

  11. #11
    Data registrazione
    Apr 2012
    Località
    San benigno (Torino)
    Messaggi
    266
    Mi stai dicendo che hai collegato un DAC direttamente al finale, senza passare dal pre?
    Non sapevo neanche che si potesse fare...quindi il segnale non e' preamplificato, ho il DAC in una qualche maniera funge come una sorta di pre?
    E interessante,ma dovrei procurarmi un finale,e un DAC..oppure posso usare il mio come finale, e prendere solo il DAC?

  12. #12
    Data registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1.894
    Citazione Originariamente scritto da nano70 Visualizza messaggio
    La timbrica e la dinamica sono due cose diverse. Inoltre tra pre e finale ci deve anche essere una compatibilità elettrica. [CUT]
    -Di solito elettricamente non ci sono problemi.
    SALVO.
    ampli DENON PMA1560-LETTORE CD/SACD MARANTZ SA8003-DIFFUSORI KLIPSCH RF7-CAVI SUPRA

  13. #13
    Data registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    349
    Citazione Originariamente scritto da Guido310 Visualizza messaggio

    Ho avuto dei Rotel (pre+finali), Classè (finali stereo), Adcom (Multicanale)..........[CUT]
    Che modello hai avuto di adcom?? Sai dirmi qual cosa in merito a questi finali? Come erogazione e timbrica come sono messi?
    Grazie in anticipo!
    TV ->Tx-P65ST50E - AMPLI -> Yamaha rx-a 3010 - DIFFUSORI -> front - CM9, center - CM - Center, surround - KLIPSCH f10 - SUB -> 2 x sb1000 - CAVI -> AUDIOQUEST TYPE 4 - SAT -> MYSKY HD samsung - BLURAY -> HTPC autocostruito - GAMING -> PS3

  14. #14
    Data registrazione
    Oct 2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    3.232
    Citazione Originariamente scritto da cattivik83 Visualizza messaggio
    si ma il Pre di più! dopo Sabato scorso ne sono sempre più convinto vero Pas?
    Perchè, cos'è successo sabato scorso?? Non mi dite niente??

  15. #15
    Data registrazione
    Mar 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    805

    sabato scorso poi ti dico .... stasera mia figlia mi ha mezzo scassato ..... la terminazione sx del cavo di potenza ....

    Tornando IT

    @Guido310 e LakyV: avete ragione è perfettamente possibile collegare il DAC al finale specie se il DAC ha anche pre digitale con controllo di volume.
    Ho fatto diverse prove nel mio impianto con il Belcanto DAC3 ma vi assicuro rispetto al mio Pre mi si 'affloscia' tutto il soundstage .... e senza nemmeno bisogno che mia figlia mi tranci un cavo di potenza ....

    Per rendere l'idea e con le debite proporzioni, diciamo che si ha 'quasi' lo stesso effetto di una comparazione sorgente digitale vs. sorgente analogica .... tutto un altro suono
    ..alla fine di tutti i ragionamenti audiofili possibili e' sempre una questione di ESTETICA.

    aesthetica: dal greco αἴσθησις che significa sensazione e da αἰσθάνομαι che significa percezione mediata dal senso.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •