Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
300 - L'alba di un Impero
300 - L'alba di un Impero
Otto anni dopo “300” il secondo film sull'epico scontro tra Grecia e Persia avvenuto nel 480 A.C. Distribuzione Warner Bros Home Entertainment
Top Vendite HD: agosto 2014
Top Vendite HD: agosto 2014
Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di agosto, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Grand Budapest Hotel
Grand Budapest Hotel
Dal fine visionario Wes Anderson l'avventura di un originale Concierge, tra gerontofilia e una ricca eredità. Distribuzione 20th Century Fox Home Entertainment
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 5 di 5
  1. #1
    Data registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    13

    Aiuto aggiunta ventola ad Harman/Kardon PM660


    Salve a tutti, siccome il mio vecchio ampli, un Harman/Kardon PM660 scalda parecchio anche per la posizione "scomoda" vorrei sapere da dove posso prendere corrente a 12V da dentro all ampli dato che la ventola che ho a disposizione è 12V e non 220V ?

  2. #2
    Data registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    13
    qualcuno mi può aiutare??

  3. #3
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.080
    E' difficile che ci sia propria una tensione a quel valore, oltre a verificare che possa essere in grado di sopportare il carico in più.

    Se proprio vuoi inserire una ventola ti consiglierei di prelevare l'alimentazione da quella in uscita dall'alimentatore, ad esempio ai capi dei condensatori di filtraggio.

    Dovrai sicuramente inserire un circuito riduttore, ma un semplice LM7812 o equivalente dovrebbe bastare, devi solo misurare la tensione in ingresso per verificare che non sia superiore al valore massimo accettato da questo regolatore, che è 35 Vcc max.

    Il collegamento è semplicissimo, poichè ci sono solo 3 piedini: l'ingresso, l'uscita e la massa.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  4. #4
    Data registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    13
    io non me ne intendo di circuiti vorrei semplicemente trovare qualche componente all interno dell ampli che lavori a 12 V per prendere da li la corrente senza usare altro.
    ps. il pulsante d'accensione a quanti V lavora? gli altri interruttori a quanto lavorano?

  5. #5
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.080

    Se sei completamente a digiuno di elettronica ti consiglierei di lasciar perdere, poichè in ogni caso dovresti fare qualche saldatura e mettere le mani all'interno del circuito.

    Ad esempio, potrei benissimo dirti, collegati sull'uscita del ponte raddrizzatore, ovviamente rispettando le polarità (NON FARLO E' SOLO UN ESEMPIO), sapresti farlo? Ne dubito.

    Comunque, per rispondere alla tua domanda: se l'interruttore è inserito direttamente sulla tensione di rete lavora a 230 V alternati, quelli della rete elettrica, però può darsi che sia un interruttore di stand by, per cui serve solo ad inviare un segnale all'alimentatore, magari collega solo a massa un cavo (nel tuo caso è collegato direttamente alla rete).

    Gli "altri" interruttori in una ampli solitamente lavorano sul segnale, direttamente oppure azionando dei relè.

    Comunque mi son preso la briga di andare a cercare lo schema dell'ampli (cosa che, quanto meno, avresti già dovuto fare tu) e che puoi scaricare qui:

    http://fileshare.eshop.bg/download.php?fileid=47077

    Il sistema più semplice, che avevo già suggerito, è quello di collegarsi all'uscita di uno dei due rami dell'alimentazione dei finali, ad esempio in parallelo a C17, dove ci sono 23 Vcc, interponendo il circuitino che avevo detto, ossia un LM7812.

    In parole semplici: colleghi l'ingresso del LM7812 al polo positivo di quel condensatore, la massa alla massa dell'ampli oppure al polo negativo di C17 e l'uscita al polo positivo della ventola, il polo negativo della ventola lo colleghi pure lui a massa (negativo C17); sarebbe opportuno saldare tra uscita e massa del LM7812 un condensatore da 100 Kpf /50 V.

    Nel circuito ci sono anche altre alimentazioni, persino una a 14 Vcc, ma vanno ad alimentare gli stadi pre per cui non è il caso di andare disturbarli introducendo eventuali rumori, oltre all'assorbimento della ventola che potrebbe non essere sopportato.

    Come vedi la cosa è moto semplice, direi che in 15 minuti o anche meno si fa tutto, fai leggere questo a qualche tuo amico che abbia un minimo di conoscenza del settore e sei a posto.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •