Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
300 - L'alba di un Impero
300 - L'alba di un Impero
Otto anni dopo “300” il secondo film sull'epico scontro tra Grecia e Persia avvenuto nel 480 A.C. Distribuzione Warner Bros Home Entertainment
Top Vendite HD: agosto 2014
Top Vendite HD: agosto 2014
Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di agosto, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Grand Budapest Hotel
Grand Budapest Hotel
Dal fine visionario Wes Anderson l'avventura di un originale Concierge, tra gerontofilia e una ricca eredità. Distribuzione 20th Century Fox Home Entertainment
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 24
  1. #1
    Data registrazione
    Feb 2003
    Località
    ivrea
    Messaggi
    188

    Cavo di potenza: schermo si, schermo no?


    Buongiorno,
    mi piacerebbe realizzare un set di cavi di potenza per biamplificare le mie Infinity K90.
    Sono molto indeciso sulla formazione del cavo da usare. Mi spiego meglio:
    ha senso usare un cavo quadripolare twistato e schermato? Oppure, visti i livelli di potenza in gioco, la schermatura e la twistatura non servono?
    In giro per la rete ho trovato notizie contrastanti: da una parte c'è chi sostiene che un cavo del genere potrebbe essere dannoso per l'amplificatore, oltre a velare le frequenze più alte, dall'altra lo consigliano a spada tratta.
    Mi piacerebbe sentire un parere, tecnico, dagli stimati membri del forum.
    Ringrazio in anticipo.
    Lavastoviglie Rex, Frigo Indesit, Scopa
    elettrica Ariston, congelatore preso d'occasione.

  2. #2
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.091
    Un parere "tecnico" sull'efficacia della schermatura di un cavo di potenza e/o dell'influenza delle geometrie di avvolgimento più varie non credo che ne troverai.

    Avrai sicuramente miriadi di risposte basate sulla propria, indiscutibile, soggettività ed in cui verrà dichiarato che questo o quel cavo risolvono tutti i problemi del mondo audio.

    Se può interessarti il mio parer "tecnico" direi che la schermatura, considerata l'impedenza bassissima di questo tipo di collegamento ed il livello, solitamente elevato, delle tensioni in gioco, è inutile.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  3. #3
    Data registrazione
    Feb 2003
    Località
    ivrea
    Messaggi
    188
    Ciao, quindi anche twistare il cavo in sostanza non serve? E' meglio abbondare in sezione per avere una resistenza il più piccola possibile?
    Secondo te la geometria del cavo (di avvolgimento) influenza in qualche modo il corretto interfacciamento elettrico fra ampli e casse?
    Lavastoviglie Rex, Frigo Indesit, Scopa
    elettrica Ariston, congelatore preso d'occasione.

  4. #4
    Data registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    17
    Ho letto anche io un pò in giro e mi pare che su molte cose sia un pò come parlare del sesso degli angeli...

    Credo che il punto fondamentale sia garantire un miglior passaggio di corrente dall'ampli verso i diffusori.

    Per quanto ne so, e dal punto di vista squisitamente elettrico, direi massimo diametro possibile del rame (a meno che uno voglia usare l'oro ma mi pare sia un pò costosetto), e possibilmente un cavo con il più possibile di filamenti a formare la treccia. Questo secondo punto è per via dell'effetto pelle, dove gli elettroni tendono a correre più lungo la parete esterna di un conduttore che per tutta la sua sezione. Incrementando il numero di filamenti si incrementano ovviamente il numero di pareti esterne.

  5. #5
    Data registrazione
    Nov 2003
    Località
    Piemont!
    Messaggi
    13.748
    in realtà con l'oro otterresti un risultato inferiore. il miglior conduttore è l'argento e l'oro viene utilizzato nei contatti perché non si ossida e solo per questo motivo.

    la teoria, ed il buon senso, suggeriscono l'utilizzo di rame possibilmente OFC e di massima purezza, multifilare e di sezione adeguata.

    tutto il resto lo puoi lasciare alla lana caprina o al sesso degli angeli

  6. #6
    Data registrazione
    Feb 2003
    Località
    ivrea
    Messaggi
    188
    Concordo con voi. Vorrei capire come mai allora i produttori di cavi audiophile insistono tanto sulla geometria di avvolgimento, sullo schermo sull' isolamento in teflon piuttosto che in gomma sintetica o altro.
    Ieri ho confrontato la resistenza chilometrica di un cavo (4x4 mmq) che costa circa 4,5 euro al metro e un cavo che ha la stessa formazione, ma che puoi comprare nel negozio sotto casa di materiale elettrico, e costa la metà. Il risultato è identico. Mi piacerebbe dare uno sguardo anche ai parametri elettrici dei cavi audiophile, ma i produttori se ne guardano bene dal fornirli.

    In sostanza, allora, sarebbe sufficiente un buon cavo, nel mio caso magari un 4x4 mmq, per pilotare efficacemente le mie Infinity 90?
    Lavastoviglie Rex, Frigo Indesit, Scopa
    elettrica Ariston, congelatore preso d'occasione.

  7. #7
    Data registrazione
    Nov 2003
    Località
    Piemont!
    Messaggi
    13.748
    rispondo i solo all'ultima domanda, per evitare polveroni : assolutamente sì.

    intendiamoci però, non è che siano tutte baggianate: ad esempio il teflon è sicuramente un miglior isolamento del comune adottato per il cavo industriale, ma all'atto pratico produce effetti inqualificabili. riusciresti a percepire un cucchiaino di zucchero in una cisterna da 500 Litri?

  8. #8
    Data registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    17
    Spesso i produttori di qualsiasi campo cercano soluzioni diverse per i propri prodotti proprio per ... differenziarsi e quindi avere più chance di vendita, anche se tali differenze non portano ad effettivi o cospiqui miglioramenti.

    Se tali miglioramenti ci sono, magari ad orecchi non professionali è difficile capire le sfumature....

    Non mi intendo di isolanti e comunque, non essendoci in gioco alte frequenze e/o alte tensioni, non penso che isolanti diversi incidano nella trasmissione del segnale... semmai credo si possa parlare di durata di un cavo, ovvero per quanto tempo il medesimo tiene le proprie caratteristiche nel tempo.

    Nel caso della sezione oblunga, potrebbe essere ancora per massimizzare la superficie esterna del conduttore, forse... o per dare una forma al cavo finito che sia più contenuta (mi viene in mente un cavo in cui i due conduttori hanno sezioni a semicerchio, affiancati danno una sezione tonda più compatta che se fossero due cavi tondi accoppiati come nel caso delle piattine bipolari).

    Ho detto vaccate? boh... :P

  9. #9
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.091
    Citazione Originariamente scritto da fob71
    magari ad orecchi non professionali è difficile capire le sfumature....
    Mi sa che per lo più è il contrario: orecchi professionali, ovvero di gente che lavora a vario titolo negli studi di registrazione, nel campo della riproduzione di musica live, nel broadcasting o attività simili non avvertono particolari differenze, mentre è nel campo amatoriale degli audiofili più o meno evoluti, che tali differenze vengono avvertite senza alcuna ombra di dubbio.

    Ciao
    Ultima modifica di nordata; 11-02-2012 alle 15:44
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  10. #10
    Data registrazione
    Jul 2002
    Località
    Troppo vicino alla Malpensa
    Messaggi
    664
    Nordata, spiegami perche' i tuoi ragionamenti tecnici, qualche decennio di misure, di ricerca e di evidenze numeriche DOVREBBERO essere piu' valide di anni di studi sul marketing e sulla psicologia.
    Impianto nelle mani degli alieni di BEN 10

  11. #11
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.091


    Veramente io sono di parere contrario, sostengo che ad una prova statisticamente seria, svolta nel rispetto di regole ben precise atte a prevenire o annullare qualsiasi condizionamento anche inconscio, se ne vedrebbero delle belle (ma non solo per i cavi).

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  12. #12
    Data registrazione
    Aug 2002
    Località
    Vicino al Tagliamento
    Messaggi
    12.722
    Quoto assolutamente
    Non importa che sia bello o brutto, l'importante è che CI piaccia e che CI dia soddisfazione !
    Al celodurismo del my-fi non si comanda.... (By Antani)
    Essere potenti è come essere una donna. Se hai bisogno di dimostrarlo vuol dire che non lo sei. (Margaret Thatcher)

  13. #13
    Data registrazione
    Jul 2011
    Località
    Legnano, MI
    Messaggi
    2.090
    sulla schermatura, non mi farei delle pippe mentali, ed è già stato spiegato il perchè.
    sulla tecnologia particolare del cavo invece son convinto che si possono facilmente apprezzare delle differenze e a tal scopo, la si puo' utilizzare a proprio vantaggio per 'correggere' lievemente il risultato sonoro.
    ci sono cavi più brillanti, ed altri che danno maggior controllo a discapito delle alte frequenze. l'ho provato di persona, e ti garantisco che la differenza si sente!
    per esempio, gli audioquest sono in genere molto brillanti. un vdh di larga sezione e copertura in argento ha invece molto controllo ma risulta meno brillante.
    tecnologie del canduttore a parte, la sezione del rame influisce si sulla resistenza totale ma anche sulla capacità, e quest'ultima viene influenzata anche dal dielettrico. i segnalai veloci sono portati meglio dai cavi sottili e con minore capacità ma per contro offrono resistenze superiori limitandone la corrente.
    come vedi, c'è da sbizzarrirsi e spesso la sperimentazione è d'obbligo
    HT: Samsung UE40D7000; Denon AVR-3313; Yamaha BD-S671; MA GX50, MA GXC150; Velodyne SPL1200 Ultra; cavo Monster XP-HP;
    2CH: Piatto Clearaudio Performance; Pre Krell Phantom III con DAC; Finale Krell Evo 2250; Monitor Audio PL200 Platinum; Segnale: Audioquest Columbia XLR; Potenza: Van Den Hul D-352 hybrid;
    NAS: Qnap ts212; rete cablata 1Gb + Netgear XAVB5004;

  14. #14
    Data registrazione
    Jul 2002
    Località
    Troppo vicino alla Malpensa
    Messaggi
    664
    Citazione Originariamente scritto da nordata Visualizza messaggio
    Riformulo:

    - prove statisticamente serie, misure, teorie scientifiche dicono che non cambia molto (o niente).

    - Marketing, psicologia e suggestione dicono che cambia moltissimo.

    Chi siamo noi per dire che la Scienza ha piu' ragione del marketing?
    Impianto nelle mani degli alieni di BEN 10

  15. #15
    Data registrazione
    Dec 2008
    Località
    (VE)
    Messaggi
    2.939

    Citazione Originariamente scritto da Marco Marangoni Visualizza messaggio
    ...Chi siamo noi per dire che la Scienza ha piu' ragione del marketing?
    Ciao non ho capito il senso della tua frase: è una affermazione convinta, una provocazione, una battuta?
    Proiettore Sony VPH-1292 + Benq W1400 in arrivo - Processori Video Radiance + Darbee - Schermo Screenline Fashion 113" 3D Pro Active - Lettore BR Samsung BD-P2500 - Sinto AV Onkyo TX-NR3008 - Console PS3 320GB - NAS QNAP TS419p+ - Diffusori Diy in costruzione - Subwoofer P3D4 -15 Diy - Mediaplayer Medley 2+ DMR-550HD Altro i1D3Pro

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •