Lo scorso 24 febbraio ho ordinato attraverso il sito www.comproedono.it un videoproiettore JVC DLA-HD350, indicato come "Spedibile in 5 gg" e ad un prezzo di Euro 3.156,00. Visto l'entitÓ dell'importo ho selezionato come modalitÓ di pagamento la carta di credito e infatti in data 25 febbraio ho ricevuto comunicazione da GestPay che il pagamento a Terashop spa (titolare del sito www.comproedono.it) era stato autorizzato dalla banca emittente la mia carta di credito.
Fiducioso di ricevere comunicazione della consegna del videoproiettore entro le 18:00 del 4 marzo, come indicato sulla conferma d'ordine inviatami via mail, in data 2 marzo ricevo una mail dalla Sig.ra Bizzo Izzo del Servizio Clienti di Comproedono che mi informa che la transazione della mia carta di credito Ŕ in fase di controllo e che per accelerare i tempi di evasione del mio ordine devo inviare a Terashop via fax fotocopia della carta di credito e il mio documento di identitÓ. Chiamo il servizio clienti e l'operatore non mi sa dare una risposta precisa riguardo questa richiesta. Chiedo allora all'operatore di cambiare la modalitÓ di pagamento in bonifico bancario, modifica che non pu˛ essere fatta in automatico e allora procedo ad annullare l'ordine in essere.
In data 9 marzo procedo ad effettuare un nuovo acquisto, selezionando come modalitÓ di pagamento "bonifico bancario", il prodotto Ŕ indicato come "Spedibile in 5 gg", ricevo via mail le congratulazioni da Terashop "Il tuo ordine Ŕ giunto correttamenbte a destinazione!" e aspetto fiducioso il mio JVC.
Dopo aver fatto passare un tempo accettabile e non aver avuto alcuna informazione da parte del servizio clienti, ho chiamato e l'operatore mi ha detto che il ritardo era causato dalla non disponibilitÓ del prodotto presso la JVC e che comunque la stessa gli aveva confermato l'arrivo entro la fine di marzo.
Aspetto i primi di aprile e ancora niente. Chiamo il Servizio Clienti e l'operatore mi dice che la JVC aveva spostato l'arrivo alla fine di aprile e mi propone - in alternativa - l'acquisto di un prodotto Epson, al quale tra l'altro non ero per niente interessato!
Ormai esausto, mando una mail il 19 maggio all'indirizzo del Servizio Clienti e a quello della Sig.ra Bizzo Izzo, richiedendo chiarimenti in merito alla mancata consegna del prodotto ordinato ben 2 mesi prima e informandoli che le motivazioni date finora - non disponibilitÓ del prodotto presso JVC - non erano per niente vere, in quanto avendo io contattato la stessa JVC Italia, mi era stato confermato dal loro Servizio Clienti che il modello DLA-HD350 era ampiamente disponibile giÓ da marzo.
Dieci minuti dopo aver spedito questa mail, il Sig. Biagio del servizio clienti di Comproedono pensa bene di prendermi in giro dicendo che: non Ŕ colpa loro in quanto Terashop acquista direttamente dal Giappone, JVC Italia non c'entra niente e che la JVC Giappone gli ha detto che c'Ŕ una possibilitÓ su 10 che io possa ricevere il prodotto. Tengo a precisare, proprio quel prodotto da me "correttamente" ordinato e da Compraedono "pubblicamente" mostrato come disponibile ed ordinabile entro 5 gg (tra l'altro al prezzo pi¨ basso sul mercato online e non!).
Avendo fatto nel frattempo una ricerca su altri siti di e-commerce, ho visto che la Terashop spa Ŕ titolare anche di altri siti - pi¨ famosi di Compraedono - come Mr. Price, MediaShopping Electro e ePlaza che vendevano lo stesso prodotto ad un prezzo leggermente maggiore, indicandone la disponibilitÓ (solo da poco il modello JVC DLA-HD350 Ŕ stato tolto da tutti questi siti!). A questo punto mi permetto di dubitare seriamente della professionalitÓ di Terashop e vorrei portare a conoscenza di tutti i lettori di AV Magazine delle informazioni false pubblicate sul loro sito e fornite dal loro Servizio Clienti.