Intanto Salve a tutti, mi sono appena iscritto, ma vi seguo da molti mesi, e visto il disservizio che sto ancora subendo e specialmente per un televisore che anche su questo forum è stato ed è ancora sponsorizzato alla grande mi sono deciso a farVI pertecipare e chedere anche a voi qualche delucidazione, mi spiace se la storia sarà un pò lunghetta ma non ho saputo fare di meglio:
Alla fine del 2007, per approfittare di una promozione sia di un grande magazzino, sia della Philips, ho comprato una TV LCD della Philips (42PF9731D/10), il 22/12/2006 (lo scontrino marca prezzo pieno euro 3490,00 con la promozione abbiamo pagato euro 2792,00). Lo abbiamo cominciato ad utilizzare materialmente ad inizio 2008 cioè quando ci siamo trasferiti nella nuova casa, in precedenza è stato nella sua scatola (dopo averlo provato) per quasi un anno nella mia vecchia camera a casa di mia madre.
Durante le ultime festività Natalizie (2008) il televisore fa degli strani rumori all'interno, ai quali diamo poco peso, ma dopo le feste siamo stati costetti a chiamare la Philips (call center a pagamento) perché la TV si spegneva ogni 20 secondi. Ovviamente descritta la situazione e facendo fede lo scontrino marcato 2 anni prima mi viene detto di chiamare un centro autorizzato dalla Philips per procedere alla riparazione. Chiamo e dopo circa una settimana (14/01/2009) vengono a ritirare (a pagamento) la mia tv chiedendomi 40 euro per il trasporto e 20 euro per la diagnosi del danno.
Dopo tre settimane e dopo 10/15 telefonate al centro di assistenza mi viene detto che si è danneggiato il display per un problema di starter (mi sono fatto specificare che non è un danno da me causato) e che quindi si deve cambiare. Spesa euro 450 da ordinare alla Philips Olanda. Ho subito richiamato la Philips (call center a pagamento) per chiedere almeno un aiuto visto che è un danno che non ho procurato io. Dopo tre telefonate mi aprono una pratica e dopo circa una settimana mi richiamano e facendo fede allo scontrino mi dicono che 450 euro è già un ottimo prezzo e che non è possibile darmi nessuna mano poiché la tv non è in garanzia.
Richiamo quindi (per forza) il centro riparazioni e do molto deluso l'OK per la riparazione, loro mi dicono che in una settimana ripareranno la mia TV.
Dopo venti giorni e tre telefonate (siamo a lunedì 23 febbraio), mi viene detto che il pezzo che serve per la mia TV non è più disponibile neanche dalla Philips in Olanda e che loro hanno attivato con la Philips commerciale la procedura di "sostituzione apparecchio", io chiedo al mio interlocutore cosa significa ma non mi dice nulla anzi è sorpreso che la Philips non mi abbia ancora chiamato poiché dice che hanno avvertito loro già da una settimana.
Ovviamente numero di pratica alla mano, chiamo io (call center a pagamento) e mi viene detto che loro non ne sanno ancora nulla della procedura di sostituzione, chiedo ancora una volta delucidazioni sulla procedura e non mi viene detto nulla, ma che sarà segnalata la cosa all'ufficio commerciale e che entro tre giorni (max 26 febbraio) sarò contattato.
Dopo altre 3 o 4 telefonate fatte tra il call center e il centro di assistenza autorizzato il 2 marzo mi contatta l’ufficio commerciale della Philips che mi comunica che il pezzo di ricambio è disponibile “ ma si hanno difficoltà di spedizione dall’Olanda” (cosa molto difficile da interpretare) i tempi sono quindi molto lunghi e che mi si offre la possibilità di “permutare” (non di sostituire) il mio televisore. La signorina mi elenca un paio di sigle di televisori che a suo giudizio sono di pari livello del mio e alla domanda: “qual’ è il prezzo che dovrei pagare?” mi risponde per il primo (42PFL9603) 1300 euro circa e per il secondo (42PFL9703) 1600 euro!!!
Io molto cortesemente abbandono la telefonata chiedendo invece quanto tempo dovrò ancora aspettare per avere il mio pezzo di ricambio (una data precisa), mi viene risposto 15 giorni ancora (quindi il 17 marzo). Gli dico che aspetterò.
Arriva il 17 marzo e non vengo contattato da nessuno e faccio le mie 2 telefonate, una alla philips e mi dicono che ci vuole ancora tempo e una al centro riparazioni, quest'ultimo che è stato sempre gentile mi dice che la data nel frattempo è stata spostata ben altre 2 volte ora siamo al 5 aprile.
A questo punto contatto il mo legale che subito manda 2 raccomandate alla philips (commerciale e costumer) e una al centro riparazioni.
Casualità? Mi chiama il centro riparazioni e dicendomi che la data è ora al 21 aprile mi offrono un "muletto" per sopperire all'assenza del televisore e di aspettare una comunicazione della philips da milano.
Stamattina (17 aprile) mi chiama il mio legale dicendomi che la philips gli ah mandato un fax nel quale dicono che mi "concedono" un ulteriore sconto per la "sostituzione" del mio televisore con il modello 9603 facendomi pagare "solo" circa 900 euro.
Ovviamnte daccordo con il mio legale non accetteremo tale offerta anche perchè il 9603 non è proprio completamente uguale in caratteristiche al mio. Sarei più propenso al 9703 oppure meglio al 9803H con la richiesta al massimo di pagare le 450 euro della riparazione del mio televisore.

Fino ad oggi è così. E se Vi interessa vi aggiornerò sugli sviluppi.
17/03/2009

Voi avete suggerimenti?