Di seguito riporto il testo della mail di lamentela inviata a onlinestore, sito di vendita prodotti elettronici:

Ho acquistato sul vostro sito in data 30/1/2008 un TV LCD Sony 46X3000. Risultava disponibile in 24/48 ore, lo ordino ed effettuo il 31/01/2008 un bonifico bancario di 2.831,00 euro.
Poiché la merce in realtà non era immediatamente disponibile mi è stata consegnata il 28/02/2008.
Il Tv ha i seguenti problemi:
1) l'autodiagnostica "denuncia" ben 310 ore di funzionamento;
2) la sintonia era già stata effettuata;
3) mancavano le pile al telecomando.

Detto in altri termini: il TV era usato, non nuovo.

Vi ho chiamato e vi ho fatto presente il problema suddetto.
Mia avete detto che ciò è impossibile perché voi consegnate solo prodotti nuovi. Allora ho fatto delle foto che dimostrano inequivocabilmente (mediante il numero di ore di funzionamento dell'autodiagnostica) che qualcuno prima di me lo aveva ampiamente usato per oltre 300 ore.
A questo punto il vostro responsabile ha promesso di informarsi presso Sony per avere una spiegazione di quanto successo in quanto anche per voi non è ammissibile acquistare per nuovo un TV in realtà usato.
Io faccio presente che ritengo giusto ottenere almeno uno sconticino, dato che il TV non era nuovo.
Siamo ancora nei 10 gg. in cui è possibile il recesso, ma decido di non rispedirlo indietro perché il mod. X3000 non è commercializzato in Italia, e chissà quanto altro tempo ci vuole per riaverlo, e poi l'esemplare è esente da difetti.
Mi avevate garantito che appena in possesso di informazioni in merito sarei stato contattato.

Da una settimana sto cercando di parlare con questo responsabile che si fa continuamente negare al telefono.
Ho la certezza, più che il sospetto, che non volete confrontarvi con il sottoscritto.
Anche alle mail non è mai stata data alcuna risposta.

Chiedo di essere ascoltato e che mi sia spiegato perché ho ricevuto un TV da 2.700 euro usato pagandolo per nuovo.
Non pretendo la sostituzione che avrei agevolmente ottenuto esercitando il diritto di recesso, chiedo solo che il venditore si comporti onestamente riconoscendo un minimo sconto.

Distinti saluti.