Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Il capitale umano
Il capitale umano
Il livornese Paolo Virzì in una matura disamina dell'Italia in rovina, supportato da un cast di rilievo. L'edizione italiana in alta definizione è distribuita da 01 Rai Cinema
Io ti salverò
Io ti salverò
Giallo e psicanalisi nello storico “Spellbound” girato da Alfred Hitchcock nel 1944, ora disponibile in HD. Distribuzione del Blu-ray firmata da Studio 4K
Tutti al cinema: agosto
Tutti al cinema: agosto
Suggerimenti e calendario completo per le uscite nei cinema italiani nel mese di agosto. Una rubrica di AV Magazine per essere sempre aggiornati su quello che succede all'interno dei cinema italiani, consigli sui film e trailer. A voi la scelta!
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 11 di 11
  1. #1

    Link all'Articolo: http://www.avmagazine.it/articoli/cinema/594/index.html

    David Fincher firma il secondo adattamento cinematografico del successo letterario di Larsson. Un giornalista e una hacker-punk si trovano insieme ad indagare sulla scomparsa di una ragazza avvenuta 40 anni prima. Al servizio del regista troviamo Daniel Craig e la candidata all’Oscar Rooney Mara

    Click sul link per visualizzare l'articolo.

  2. #2
    Data registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    717
    alzi la mano chi non ha detto la solita parolaccia vedendo il titolo , pensando al solito remake del remake che va tanto di moda ultimamente ??

    Pero' quando ho visto che c'e' la regia di Fincher allora ho tirato un sospiro di sollievo, credo (e spero) che fincher si confermi il bravo regista che e' .

    Ma dirigera' tutta la trilogia , o solo il primo "capitolo" ???


    Speriamo bene per D.Craig perche' cosi su due piedi per ora mi da' troppo l'aria di uno 007 fincheriano
    Ultima modifica di fantasminoformaggino; 04-02-2012 alle 12:52

  3. #3
    Data registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    4.687
    Io alzo la mano e, da amante dei film di Fincher, aggiungo che sono ugualente deluso anche se si tratta di un riadattamento realizzato da un signor regista. Probabilmente non lo vedrò perchè continuo a non capire questa folle mania di voler a tutti i costi realizzare remake, oltretutto di una trilogia così recente! Io mi chiedo: ma non andava bene quella precedente? Perchè gli americani devono fare sempre così? Mi viene in mente quell'orrido Vanilla Sky, uno scialbo remake dello straordinario Apri gli occhi di Amenabar.
    TV: Panasonic tx-p50gt50 AMPLIFICAZIONE: Yamaha RX-V1071/Harman Kardon HK990 SORGENTI: Yamaha BD-S671/Harman Kardon HD-990/MySkyHD ACCESS POINT: Yamaha YWA10 TELECOMANDO: Logitech Armony 650 DIFFUSORI: 2 Infinity Beta 40/1 Infinity Beta C360/2 Infinity Beta 20/2 Beta SW 10-CH CAVI DI SEGNALE: 3 HDMI G&bl Legend/2 RCA G&bl Y SUBE20/1 RCA G&bl HM COMPACT LINE/1 HRS-Link Harman Kardon CAVI DI POTENZA: 2 Sommercable Elephant 4x4mmq/1 Sommercable Elephant 2x4mmq/2 Sommercable Meridian 2x2,5mmq per i surround MULTIPRESA: G&bl Tavolo 8 Vie Full Protection MOBILE: autocostruito TRATTAMENTO ACUSTICO: 24 pannelli Studiofoam Wedges 60x60x5/12 Bass Trap triangolari scanalati 80x30x30/tappeto Shaggy 230x170

  4. #4
    Data registrazione
    Mar 2004
    Località
    Sperduto a 1600 mt.
    Messaggi
    568
    Citazione Originariamente scritto da robertocastorina Visualizza messaggio
    Probabilmente non lo vedrò perchè continuo a non capire questa folle mania di voler a tutti i costi realizzare remake, oltretutto di una trilogia così recente! Io mi chiedo: ma non andava bene ..........[CUT]
    Noi fortunatamente vediamo tutti i film doppiati, cosa che in USA non accade molto spesso e quindi ti devi sorbire i sottotitoli, questo puo' allontanare un bacino di spettatori piu' ampio e rimanere un film di nicchia.
    La vita' e' bella di Benigni e' doppiata anche in inglese con pronuncia italiana, fa un po' effetto vedere il film con benigni doppiato.
    Immagino anche Daniel Craig e David Fincher amplificano il richiamo per la visione del film.
    Io che ho visto l'originale non ho voglia di vedere la copia, ma a volte capita che guardo il remake di qualcosa che non conosco e dopo mi spinge a vedere l'originale per curiosita', quindi il remake puo' essere anche un bene.

  5. #5
    Data registrazione
    Dec 2003
    Località
    nel veneto
    Messaggi
    348
    L'ho visto ieri.

    Devo dire che la mano di Fincher si vede: ben girato (a4k con un monumentale sforzo per mantenere la qualità in tutti le lavorazioni video, e si vede) ottimo montaggio e buone le musiche, ma....

    l'originale è un'altra cosa, vuoi perchè è più "nordico", la lei è più convincente, Craig, stavolta fa fatica ed è troppo "impacchettato" pensando che uno svedese si comporti così.
    Meglio l'attore svedese del primo.

    Mi meraviglio della nomination all'oscar di lei.....

    Non lo consiglio per chi ha visto la saga.
    Ultima modifica di giovideo; 05-02-2012 alle 10:45
    Gio
    VPR: Epson tw 2000; Schermo: base 2,50 mt; Ampli: Yamaha AX-592; DSP: Yamaha E492 Player Dvd/Cd: Sony 735d; Front.: Chario Syntar 200T; Centr.: Chario Syntar Dialogue; Surround: Chario Syntar Surround; Sub: Yamaha YST-80; Monitor: Sony Profeel 21"; VCR: Panasonic NV-HS900 HTPC: Mb: Asus P7P55D-Pro - Cpu: Intel Core2 Quad I7-860 - Sv: Asus GTX275 - Ram: 16Gb - HD: 320Gb+1,5Tb.

  6. #6
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    28.912
    Visto.

    Mi sono piaciuti da matti i libri e lo stesso dicasi per la trilogia originale, che ho rivisto più di una volta, e ho voluto vedere questo per curiosità.

    Se non ci fosse stato il film precedente questo sarebbe un buon film con una trama molto avvincente (ma non certo per merito del regista ), invece così è solo una copiatura e basta.

    Quando si legge un libro penso che tutti si immaginino certe scene ognuno alla propria maniera mentre in questo film molte scene mi sono sembrate uguali al film originale, anche le parti omesse sono le stesse, sembra quasi che si siano detti "Perchè perdere tempo a pensare a cosa fare, è già stato fatto".

    Per la verità il regista il lampo di genio lo ha avuto: si è inventato una parte abbastanza importante verso il finale, forse il regista originale, essendo meno famoso e più umile non si era minimamente sognato di fare qualcosa di diverso da quello che aveva pensato lo scrittore.

    Se non avete già letto o visto i film, evitate assolutamente, ma:

    Spoiler:
    Ricordo male o Harriet si era rifugiata in Australia, dove si era sposata con figli, e dove Mikael va a cercarla dopo aver ottenuto l'aiuto della cugina residente a Londra (che era colei che spediva i quadretti annuali mentre era in giro per il mondo), mentre in questo film è Harriet che vive a Londra?

    Altra cosa a cui ho pensato ora, sia nel libro che nel primo film Mikael va in galera dove riceve la visita di Lisbeth con tutta la documentazione che aveva raccolto a sua insaputa, di questo nel film attuale non c'è traccia, anzi, mi sembra che venga detto espressamente che non andrà in galera.


    Era necessario essere così creativi?

    Per quanto riguarda gli interpreti concordo con le preferenze già scritte da altri nei confronti degli attori originali: Craig mantiene l'aria da duro che in questo contesto stona molto, per non parlare del personaggio di Lisbeth, l'interpretazione di Noomi Rapace era perfetta nel rendere la figura di Lisbeth e tutti i suoi problemi, questa nuova interprete perde alla grande nel confronto, oserei dire che non c'è storia.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  7. #7
    Data registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    604
    L'originale vince almeno tre a zero...
    CUCINA: TV LG 22LE3308
    SALOTTO: TV Samsung UE46D7000LQXZT, BLU-RAY 3D Panasonic DMP-BDT110EG, AMPLIFICATORE ONKYO TX-NR609 Black ITA, FRONT IL Tesi 260N, CENTER IL Tesi 760N, SURROUND IL Tesi 240N, SUB IL Basso 850, CUFFIE HT Sennheiser HD 515, CONSOLE XBOX 360 Slim 4GB

  8. #8
    Data registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    54
    Io invece sono del parere opposto. I libri mi hanno fatto impazzire, i film svedesi vomitare.
    Attendevo da molto questo film, non appena ho letto dell'interesse di Fincher verso la saga. Devo dire che non ne sono rimasto affatto deluso, anzi, sono finalmente contento che qualcuno abbia saputo caratterizzare i personaggi nel migliore dei modi (sarà perchè erano esattamente come me li immaginavo dal libro, cosa che i film svedesi non (mi) avevano mostrato)
    www.marcosero.comabout.me
    Samsung UE46D6510 ● Logitech Z-5500 5.1
    "Computer science is no more about computers than astronomy is about telescopes." Edsger Dijkstra.

  9. #9
    Data registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    323
    Citazione Originariamente scritto da nordata Visualizza messaggio
    Spoiler:

    Ricordo male o Harriet si era rifugiata in Australia, dove si era sposata con figli, e dove Mikael va a cercarla dopo aver ottenuto l'aiuto della cugina residente a Londra (che era colei che spediva i quadretti annuali mentre era in giro per il mondo), mentre in questo film è Harriet che vive a Londra?
    Visto ieri sera su La7.
    Di certo posso dirti che:
    Spoiler:

    Harriet è sì in Australia, ma era lei stessa che spediva i quadretti (lo dice esplicitamente).
    *Panasonic Viera P50V20 - Panasonic DMP-BDT310 - Onkyo HT-S9305THX - B&W 685 - Playstation 3 - WD TV*

  10. #10
    Data registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    717
    io invece senza aver visto il film (questo) , chissa' perche' avevo dentro esattamente l'idea di cio' che ha scritto Nordata idea che si e' concretizzata con cio' che appunto ha scritto Nordata, incredible, manco mi avesse letto nel pensiero.

    ... bene, mi risparmio soldi, sia per il cinema che per il futuro BD

    Poi da amante di Fincher dovrebbe spiegarci il perche' accettare una regia di un prodotto gia' brillantemente fatto e anche di successo ... un terribile AUTOGOL questo

    PS: a me i film svedesi son piaciuti e tanto, ma non ho letto i libri per cui magari ero libero da "preconcetti"

  11. #11
    Data registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    2.041

    Io vado controcorrente e dico che a me è piaciuto più questo, trovo che Rooney Mara riesca a spiegare molto meglio le difficoltà e i problemi di Lisbeth, e qualche cosa è anche spiegata meglio (secondo me)
    Per esempio
    Spoiler:
    Per prima cosa i nomi sono molto complicati e vengono sparati ogni 2 secondi e già dall'inizio si fa fatica a ricordarli (nel primo), in questo ho trovato che la cosa pè molto più controllata.
    Nel finale, quando Lisbeth riesce a fare tutta quella manfrina contro Wennerstrom, è spiegato nei minimi dettagli, mentre nell'altro Mikael vede la foto nel giornale e immagina

    Io darei mezzo punto di differenza in favore di questo remake
    Another cup o'joe please........ Damn fine coffee!
    --> Wercide Home Theater <--
    Editing Video
    Avid Media Composer 7 Audio 7.1 Mix/Editing Avid Pro Tools 10 Color Grading DaVinci Resolve 9 Lite Telefonia iPhone 5S Nero Tablet iPad 2

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •