Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Godzilla
Godzilla
Reboot anche per il leggendario Kaijū diretto per la prima volta da Ishiro Honda nel 1954. Distribuzione del disco curata da Warner Home Video
Top Vendite HD: settembre 2014
Top Vendite HD: settembre 2014
Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di settembre, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
The Amazing Spider-Man 2
The Amazing Spider-Man 2
Secondo capitolo del reboot dell'Uomo Ragno, discutibile arte in un'edizione reference. Distribuzione Sony Pictures Home Entertainment
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 28
  1. #1
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005

    Cavi "originali" e "assemblati"... pro e contro?


    Sto cercando dei cavi di segnale per upgradare quelli che ho attualmente.

    Mi e' capitato di trovare da un negozio (che e' fisico, ma anche online) un cavo finito "originale", nel senso confezionato all'origine dal produttore, e il medesimo cavo di cui sopra, finito con gli stessi terminali ma "confezionato" dal negozio....

    Incuriosito, ho fatto 2 conti, prendendo i prezzi dal negozio:

    Cavo "originale" finito: 140 euri (110 euri il prezzo migliore che ho trovato)
    Cavo "fatto dal negozio": 89 euri
    Cavo singolo al metro: 19 euri
    Connettori: 13 euri

    I conti tornano, nel senso che: 2 mt di cavo + 4 connettori --> 90 euri
    Vuol dire che ti "regalano" l'assemblaggio del cavo.

    C'e' una qualche ragione per cui debba preferirsi il cavo "originale" al cavo "assemblato", pagando un premium di oltre il 20% (in questo caso, 20 euri) ???

    Soprattutto mi pare un po' "stupido" da parte del produttore fare in modo che i pezzi singoli costino molto di piu' del cavo finito... e' come se la somma di tutti i pezzi di ricambio di un auto costassero meno dell'auto... chiunque sa che non e' AFFATTO cosi'...

    Quindi ditemi voi: dove sta il "trucco" ?


    Altra cosa: i medesimi di cui sopra, offrono il servizio burn-in, ovvero gli danno segnale per 48 ore, il tutto aggratis.
    E' un qualcosa di utile, o e' meglio farsi il rodaggio a casa propria?
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

  2. #2
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.068
    Citazione Originariamente scritto da karletto_ Visualizza messaggio
    Quindi ditemi voi: dove sta il "trucco" ?
    Forse nella qualità della saldatura dei connettori.

  3. #3
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005
    Avevo lo stesso dubbio, rimane pero' il fatto che la somma dei pezzi singoli dovrebbero costare di piu' del finito....

    ... e che mi dici del servizio "burn-in" ?
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

  4. #4
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.068
    Trovo più corretta la politica dei componenti dal costo inferiore rispetto al finito.
    Tipo nelle auto il costo dei ricambi è sproporzionato visto che ci devi aggiungere anche la manodopera.
    Per quanto riguarda il burn-in dei cavi non ho mai notato queste differenze (probabilmente un mio limite uditivo) e poi lo si può tranquillamente fare dopo.
    Il rodaggio, preferisco l'italiano , porta a notevoli differenze sui diffusori e poi sulle elettroniche.

  5. #5
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.277
    L'esempio dei ricambi delle auto non lo trovo molto calzante.

    In questo caso si deve aggiungere il costo dell'imballo/inscatolamento del singolo pezzo, a volte anche complesso, nonchè le spese di gestione del magazzino ricambi e relativa logistica, a volte svolte da una struttura apposita separata dal costruttore dell'auto, nel caso del cavo come quello in questione il negoziante ha acquistato sicuramente una bobina, mettiamo da 100 m., che avrà avuto un certo costo e poi lui vende a metri il singolo pezzo, per cui non ci sono costi aggiuntivi per il il singolo cavo, lo stesso discorso vale molto probabilmente per i connettori, venduti a scatole di tot pezzi, difficilmente saranno venduti in confezione singola pezzo ed anche la logistica sarà ridotta al minimo, al venditore possono inviare contemporaneamente tot cavi finiti e tot matasse, il tutto prelevati dallo stesso magazzino.
    Citazione Originariamente scritto da Trickfield Visualizza messaggio
    porta a notevoli differenze sui diffusori e poi sulle elettroniche
    Che le differenze date dal rodaggio in caso di elettroniche possa essere "notevole" ho qualche dubbio, non è che i valori dei componenti passivi possano cambiare di molto e idem per i componenti attivi nel caso dello stato solido, nel caso di valvole ci può essere qualche cambiamento, ma non certo in meglio, poichè il consumo delle stesse inizia da subito, anche se impercettibile.

    Nel caso di altoparlanti c'è sicuramente un assestamento delle sospensioni, sull'aggettivo da usare in questo caso si potrebbe comunque discutere.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  6. #6
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.068
    Per l'esempio dei ricambi auto, concordo che non sia proprio calzante, ma è il primo che mi è venuto in mente.
    Ho scritto che lo trovavo "sproporzionato", non che non dovesse essere superiore, comunque era un parere personale.
    Per il discorso rodaggio il "notevole" era riferito ai diffusori, con "e poi sulle elettroniche" volevo dire che può portare differenze anche su queste, ma l'ho scritto male .
    Sull'aggettivo usato, concordo che si può discutere, ma se ci sono certe differenza sul corretto inserimento della spina della corrente, la differenza tra un diffusore appena sballato ed un diffusore rodato è "notevole".

  7. #7
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005
    ... ma alla fine voi comprereste il cavo "finito dalla fabbrica" a 10, o il cavo "finito dal negozio" a 8 ?
    Attendo nuove!
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

  8. #8
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.277
    Io, che però sono notoriamente di bocca buona, mi farei il cavo a 1, nel caso non sapessi fare due saldature ne acquisterei uno onesto, ossia "normale" a 2-3.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  9. #9
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005
    apparte che spenderei di piu' a comprarmi il necessaire per le saldature... la mia creativita' la "sfogo" nel cucinare

    "normale" intendi il cavo del supermercato???
    E' quello che ho ora, tu staresti con quello???

    Devo dire che, benche' pure io sia di bocca buona, un miglioramento sui cavi si potenza io l'ho sentito (passando dal cavo milanista ai 6mm quadri // 2,5 mm quadri argentato) e questo ha un po' minato la mia cavoscetticita'.

    Quindi pensavo che passare dal RCA da supermercato, ad un RCA "piu' sofisticato", la differenza la sentirei.
    Condividi, o secondo te e' meglio se resto col cavo che ho?
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

  10. #10
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.648
    Francamente anche io ho udito una notevolissima differenza passando ai 6mmq (seppure di qualità 1, come la inquadrerebbe Nordata), ma il fatto è giustificato dalla lunghezza spropositata dei cavi di potenza del fronte anteriore (qualcosa meno di 25 metri), dalla assoluta insufficienza dei cavi da cui partivo (poco più di un 1 mmq), dalle potenze non esorbitanti (ma di alta qualità, a mio modesto avviso) dell'amplificazione, dalla richiesta di corrente degli altoparlanti, da una migliore efficacia della controreazione (a parte quando si usano finali zero-feedback), condizioni nelle quali con l'aumento della sezione un miglioramento è atteso per semplici ragioni fisiche e non certo per l'appartenenza del cablante ai filoni cavofilo o cavoscettico (categorie all'interno delle quali sono ancora "tra color che son sospesi"). Una volta considerata la lunghezza del cavo di potenza, mi permetto quindi di consigliare senza riserve di valutare con attenzione - sopra ogni altro parametro - il diametro del cavo, partendo (se possibile) dai fatidici 2.5mmq, per arrivare ai 4mmq. Solo nei casi più ostici, dovuti a lunghezze fuori misura, si può ragionevolmente pensare a ricorrere ai 6mmq.
    Ultima modifica di adslinkato; 10-07-2012 alle 14:24
    Fonti Aurion mod MkII: Sony SCD-777-ES+Oppo BDP-105; PS4, PS3, MySkyHD DVR Pioneer DVR-630H NMT Popcorn Hour A-410 NAS Qnap: TS-119+TS-869 Pro Pre decoder Krell HTS 7.1 Finali Krell: Evolution 302e+S-1500/7 Diffusori B&W: 802 Diamond, HTM1D, 684 Sub Velodyne DD-15+ TV Sony Bravia KDL-32E4030, Samsung UE32B7020 Processore Video Lumagen Radiance XS VPR BenQ W5000 Schermo Screenline inceiling tensioned 150' 3.05 TLC Philips Pronto TSU9800 Cavi XLR Canare L-4E6S; pot. Norstone CL600 GbitLan D-Link: DSL-320B, DIR-655, DGS-1005D; PLC Belkin HD F5D4076, Netgear AV500

  11. #11
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.277
    Intendevo un cavo che sia fatto con un minimo di qualità, ossia un'ottima schermatura, ma senza andare sui costi che hai detto tu, non da cestone ma qualcosa scelto tra i soliti nomi, tipo G&BL o simili, tra i modelli di base.

    Che tu abbia potuto sentire una differenza tra il cavo rosso/nero ed un cavo da 2,5 mm.di sezione ci può anche stare.

    spenderei di piu' a comprarmi il necessaire per le saldature... la mia creativita' la "sfogo" nel cucinare
    Be', l'occorrente per fare delle saldature costa pochi Euro, non è necessario munirsi di stazione con regolazione della temperatura, possibilità di interventi ad aria calda o per lavori su PCB multilayer e componenti SMD e non ho mai trovato molto creativo fare una saldatura, particolarmente quando, tanto per rimanere in tema, dovevo realizzare decine e decine di cavi di tutte le misure e lunghezze, nonchè terminazioni.

    Ciao
    Ultima modifica di nordata; 10-07-2012 alle 12:39
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  12. #12
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    1.068
    Non sono cavo scettico, ma allo stesso tempo reputo folle spendere certe cifre per i cavi.
    Tra i vari cavi le differenze ci sono, anche se in misura molto ridotta, tra quelli in mio possesso le ho notate, ma non saprei definire quale sia il migliore, perché le differenze potrebbero giovare più su un impianto rispetto ad un altro e ti dirò di più anche nello stesso impianto uno si fa preferire a l'altro e viceversa in base alla musica riprodotta.
    L'unico cavo che definirei inferiore è quello da supermercato.
    A mio parere visto che nessun cavo è perfetto, ovvero ogniuno porta a qualche perdita, bisogna vedere quale lascia passare il segnale che più ci aggrada.
    Per quanto riguarda le saldature effettuate o no, dalla casa produttrice del cavo, se uno è capace di eseguirle correttamente, a parità di componenti scelti, non dovrebbe portare differenze.

  13. #13
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005
    Quindi mi state dicendo di comprare si' un "buon" cavo di segnale, ma che 40 euri sono abbastanza?

    @adslinkato: tu usavi i cavi di potenza milanisti con le B&W 802 ???
    @nordata: tu mi tenti... ma non mi convincerai!
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

  14. #14
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    3.648
    No, erano cavi di sezione molto piccola (errore fondamentale) a specifica vocazione audio, però al massimo di "tipo 2" (secondo la classificazione di Nordata). La scelta della sezione era la massima possibile per i corrugati che erano stati dimensionalmente predisposti per biamping/biwiring. Inoltre va considerato che in uno dei due corrugati bisognava passare anche il doppio cavo destinato al canale centrale. Malgrado tutte le cautele e i trucchetti scivolamentosi del caso ho faticato molto per inserire il quarto cavo nello stesso corrugato.

    Per poter passare ai 6mmq ho bucato il controsoffitto in due punti (entrata e uscita dei megacorrugatoni) tagliando due quadrotti che poi ho rattoppato e fatto riverniciare. Il risultato finale è ottimo e nell'insieme sono riuscito ancora una volta a tenere a bada il WAF.
    Ultima modifica di adslinkato; 11-07-2012 alle 14:40
    Fonti Aurion mod MkII: Sony SCD-777-ES+Oppo BDP-105; PS4, PS3, MySkyHD DVR Pioneer DVR-630H NMT Popcorn Hour A-410 NAS Qnap: TS-119+TS-869 Pro Pre decoder Krell HTS 7.1 Finali Krell: Evolution 302e+S-1500/7 Diffusori B&W: 802 Diamond, HTM1D, 684 Sub Velodyne DD-15+ TV Sony Bravia KDL-32E4030, Samsung UE32B7020 Processore Video Lumagen Radiance XS VPR BenQ W5000 Schermo Screenline inceiling tensioned 150' 3.05 TLC Philips Pronto TSU9800 Cavi XLR Canare L-4E6S; pot. Norstone CL600 GbitLan D-Link: DSL-320B, DIR-655, DGS-1005D; PLC Belkin HD F5D4076, Netgear AV500

  15. #15
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    In mezzo al nulla in Oberschwaben
    Messaggi
    1.005

    Oh, alla fine ho comprato sti "assemblati", visto che per i cavi "normali" mi chiedevano una cifra tra i 40 e i 50 euri, e che potevo avere una misura "intermedia" (cavi normali o 0,5 // 0,6 oppure 1 // 1,2, mentre a me serviva 0,7 ).
    Quindi, per evitarmi paranoie future (ah, se avessi comprato i 202), ho preferito tirar fuori sti 40 euri in piu' !
    Vi sapro' dire come "suonano", a tal proposito pensavo di organizzarmi con Shinja e _DAN_ per una sessione di ascolto a casa loro (ah, l'antica tecnica dell'autoinvito) in triplo cieco (che e' notoriamente meglio del doppio cieco ), magari pure per l'ampli (se lo prendero')!

    @adsl: I cavi a vista non fanno male a nessuno!
    Ultima modifica di karletto_; 11-07-2012 alle 11:50
    5.1 --> Karletto_HT
    2.0 --> Karletto_HiFi

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •