Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Da Sony un rilancio a tutto campo
Da Sony un rilancio a tutto campo
Il colosso giapponese presenta il nuovo Country Head per l'Italia, Stéphane Labrousse, e mostra una grande forza d'urto tecnologica: TV 4K, Hi-Res Audio, fotocamere performanti e dispositivi per tutti i gusti da utilizzare in mobilità
Edge of tomorrow
Edge of tomorrow
L'epico film di fantascienza di Doug Liman in un'edizione quasi reference. Protagonisti Emily Blunt e Tom Cruise. Distribuzione dei dischi 2D/3D curata da Warner Home Video
Godzilla
Godzilla
Reboot anche per il leggendario Kaijū diretto per la prima volta da Ishiro Honda nel 1954. Distribuzione del disco curata da Warner Home Video
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 1 di 15 1234511 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 219
  1. #1
    Data registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    725

    integrare subwoofer in un impianto stereo


    cosa ne pensate?

  2. #2
    Data registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    472
    Io l ho messo, e sono felice del REL...l unico consiglio dopo aver fatto prove...il Sub in un 2ch fà la differenza in ambienti AMPI...in un setup (come il mio purtroppo) un pò ristretto, con dei buoni diffusori, se ne può fare a meno.
    Hi-Fi: - Yamaha A-S500, B&W 685, cavi QED Silver Anniversary XT Bi-Wire con Airloc, Apple Airport Express-Airplay-MacBook Air, Fiio D3 Taishan DAC, cuffie Grado SR80i, Sennheiser HD202 e Sony MDR-V55 DJ, amp cuffie Fiio E7/E9

  3. #3
    Data registrazione
    Mar 2006
    Località
    Chieti
    Messaggi
    5.242
    Prova ad equalizzarlo (es. con l'antimode) e sono convinto che anche in ambiente ristretto non ne potresti fare a meno.
    A dirla tutta prima dell'equalizzazione ci vorrebbero delle misure per meglio integrare il sub con i satelliti.

    Ciao.
    Ultima modifica di chiaro_scuro; 02-07-2011 alle 17:00
    Ecco, bisognerebbe prendere a schiaffi gran parte degli audiofili, farli tornare alla realtà, tirarli fuori da uno stato ipnotico che dura ormai da troppi anni.

  4. #4
    Data registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1.020
    Io ho come filosofia di hifi il risultato: non mi importa se al posto di un lettore cd è meglio usare un dac, se i finali professionali sono brutti e poco hifi_style. Allo stesso modo ho affrontato la problematica subwoofer, ossia pensando al risultato. Non ho trovato nessun motivo plausibile per dire di no, anzi al contrario, mi sembra un modo per aiutare delle torri che per quanto buone sotto una certa frequenza non scendono. Avevp fatto delle prove con del cuffie hi-end che andavano realmente giu fino ai 20 hz: al posto di usare una traccia qualsiasi, non ho l'orecchio per dare giudizi assoluti, ho iniziato a riprodurre un y=sin(xt) facendo scendere la frequenza. Fino ai 100 hz cuffie e diffusori erano uguali, sotto gli 80 hz i diffusori iniziavano a diminuire l'ampiezza per diventare inudibili a 40 hz. Per quanto la riproduzione di basse frequenze richieda un ambiente molto ampio che nn ho a disposizione, un sub sulla carta non puo far altro che migliorare l'ascolto. Quelle robe la che dicevi te sulle onde sono mooolto discutibili, io nn so che studi tu abbia fatto. Ma trattare la diffusione di un'onda in un ambiente reale ti posso assicurare che è molto al di la delle possibilità di chi non lo fa per lavoro

  5. #5
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1.388
    integrare un sub in un sistema stereo non è solo possibile,ma secondo me anche consigliabile...ma ci sono delle considerazioni da fare.
    in primis,il livello del sistema deve essere gia buono,altrimenti con la cifra destinata ad un sub di qualita,si potrebbe migliorare facilmente il sistema di altoparlanti esistente.
    altra cosa,il sub deve essere integrato perfettamento attraverso oppurtuni interventi su fase,livello,punto e pendenza di taglio.
    il tutto poi dovra essere equalizzato attivamente per eliminare le gravi irregolarita di risposta che ogni ambiente causa,specialmente su basse e bassissime frequenze.
    per fare questo,o si opta per un sub che permette tali controlli,oppure per uno che non li ha e che dovra essere affiancato ad un sistema di correzione esterno.io ho optato per i velodyne serie DD,che oltre a tutto quanto richiesto,offrono anche una velocita di risposta notevole che li rende estremamente musicali.
    viene da se che la cosa non è ne economica ne di facile realizzazione,ma se ben eseguita puo portare a risultati praticamente impossibili con i soli diffusori.
    ci sarebbe anche da fare un discorso legato a problematiche di natura elettrica che in condizioni normali imporrebbero l uso di 2 sub invece di uno mono,ma temo si andrebbe un po troppo nel dettaglio.
    DIFFUSORI:MartinLogan:Prodigy,Script I,Cinema I+2scanspeak 25w8565-01,rear autocostruiti con componenti Morel,4sub:2x(Velodyne DD10),Svs SB13ultra,JLaudio 12W6v3,2 bass shaker Sinus Live.PRE-PROCESSORE:Antem avm50v3d.AMPLIFICAZIONE:Anthem P2,Lexicon LX7,Parasound CL2250.SORGENTI:Proceed PMDT,Oppo 103d,PS4,PS3.VPR:Jvc HD550.Trattamento acustico DAAD,3 linee elettriche dedicate e TANTO SOFTWARE.

  6. #6
    Data registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    1.566
    Se posizionato bene ed integrato benissimo con i diffusori, il subwoofer diventa semplicemente un componente dell'impianto cui non si può fare a meno.

    Secondo le mie preferenze personali, il senso di naturalezza e di ampiezza della scena sonora che si acquisisce con l'integrazione delle basse frequenze è irrinunciabile.
    Monitor: Samsung LE40F71B - Diffusori: Dynaudio Focus 260 - Amplificatore: Unison Research Unico Nuovo - Sorgenti: Asus S200E, Burson Audio Conductor - NAS: Qnap TS-219p+ - Cavi: Vovox, Clearer Audio, Chord Company

  7. #7
    Data registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    725
    Citazione Originariamente scritto da brcondor
    Io ho come filosofia di hifi il risultato: non mi importa se al posto di un lettore cd è meglio usare un dac, se i finali professionali sono brutti e poco hifi_style.....
    non ti dico che sia facile, ne economico, ma da questo a dire che il sub è un opzione ottimale ce ne vuole... .
    è chiaro che se hai dei diffusori da scaffale che ti arrivano si e no a 100hz allora il sub gli da quello che gli manca, ma se ogni diffusore facesse cio che deve???
    Ultima modifica di Dave76; 04-07-2011 alle 10:55

  8. #8
    Data registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1.020
    Scusa tu hai iniziato nell'altro post a citare leggi fisiche e ora continui a ripetere che è sbagliato senza piu giustificare nulla. In ogni caso non centra nulla, quello che tu sbagli è legato al concetto fisico dell'idealità. Quando inizi a studiare un qualsiasi problema metti delle ipotesi iniziali che semplificano lo studio. Ci si mette in condizioni ideali, dove ad esempio gli op-amp hanno guadagno infinito e non inseriscono poli nella funzione di trasferimento. Poi si considerano le correnti di bias, il potenziale di off-set, il guadagno ad anello chiuso, il rapporto CMMR.
    Ora in un mondo ideale un 2.0 lo fai con due torri. Ma noi siamo nel mondo reale. Nel mondo reale se hai un budget infinito e una stanza enorme ti prendi due torri. Se no ti accontenti e cerchi di ottenere dei buoni risultati, i mezzi e le soluzioni non importano rispetto al fine. Puoi impressionare con i tuoi discorsi sbagliati magari quelli che si fanno vendere i cavi da 100.000 € al metro...

  9. #9
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.748
    Citazione Originariamente scritto da Gingre
    cosa ne pensate?
    Tutto il male possibile se si hanno dei buoni diffusori in grado di riprodurre a dovere anche le basse frequenze. Con i mei attuali diffusori il sub quando ascolto un CD è rigorosamente spento.
    Tutto il bene possibile se si hanno diffusori asfittici con woofer da 10/13 cm che non sono in grado di riprodurre a dovere e con la giusta enfasi le basse frequenze. Fino ad un anno fa avevo dei mini diffusori asfittici, e senza il sub era impensabile ascoltare della musica
    TV Kuro LX5090H - A/V Receiver Work in progress - BluRay Samsung BDP2500 - Ampli 2ch Yamaha A-S1000 - Cd/Sacd Yamaha CD-S1000 - Diffusori Front Xavian Duetto - Center Xavian Scena - Surround Xavian Mia - SUB Xavian Basso www.xavian.cz - Connections: Cardas + Furutech + VanDenHul + Supra + Audioquest - Luca da Milano www.petshopboys.co.uk

  10. #10
    Data registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    830
    Io son per l'integrazione del sub.( vedi l'impianto in firma) A patto che questo sia di buona qualita' e i diffusori siano di quelli che non possono per ovvi motivi riprodutrre la gamma grave come si conviene......
    E diffusori, anche da pavimento che sappiano scendere in basso come un sub ce ne sono pochi e quei pochi costano.....
    Lettore CD Naim CD5i is . Lettore DVD Video Marantz DV 17. Giradischi Rega P 7 ,Pick up Benz Lp-PrePhono Benz PP1/T9 . Sintoampli Denon Avr 3300 (Pre /Decoder) , Finali per Frontali Jeff Rowland Mode One . Diffusori ProAc One Sc(Frontali) e Hexa (Center e Surronnd)SubWoofer REL Storm III . Cavetteria Withe Gold, Audioquest,MonsterCable, Nadir, Supra.
    ERNESTO

  11. #11
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    milano
    Messaggi
    1.388
    Citazione Originariamente scritto da petshopboy
    Tutto il male possibile se si hanno dei buoni diffusori in grado di riprodurre a dovere anche le basse frequenze. Con i mei attuali diffusori il sub quando ascolto un CD è rigorosamente spento...
    stiamo parlando di 2 mondi diversi e bisognerebbe capire a quale pensava l autore del 3d.
    io mi riferisco alla ricerca di una riproduzione d eccellenza e non alla compensazione di limiti nei diffusori.
    nell ottica di un upgrade,un sistema economico potrebbe migliorare molto di piu incrementando la qualita di diffusori e ampli con i 3/4000 euro che costerebbe il sub a cui mi riferisco io.
    in tale contesto,i tuoi diffusori non avrebbero una buona estensione in gamma bassa,ma anche il sub non avrebbe assolutamente le caratteristiche necessarie per poter essere utilizzato in maniera soddisfacente in ambito musicale,per cui il suo utilizzo non sarebbe risolutivo.
    questo perchè da un lato incrementerebbe la capacita di emissione in basso del sistema,ma dall altro introdurrebbe delle problematiche di cancellazione e mascheramento dovute alle rotazioni di fase e alle risonanze ambientali che si accentuano con l aumento dell energia immessa in ambiente.
    DIFFUSORI:MartinLogan:Prodigy,Script I,Cinema I+2scanspeak 25w8565-01,rear autocostruiti con componenti Morel,4sub:2x(Velodyne DD10),Svs SB13ultra,JLaudio 12W6v3,2 bass shaker Sinus Live.PRE-PROCESSORE:Antem avm50v3d.AMPLIFICAZIONE:Anthem P2,Lexicon LX7,Parasound CL2250.SORGENTI:Proceed PMDT,Oppo 103d,PS4,PS3.VPR:Jvc HD550.Trattamento acustico DAAD,3 linee elettriche dedicate e TANTO SOFTWARE.

  12. #12
    Data registrazione
    Mar 2006
    Località
    Chieti
    Messaggi
    5.242
    Tutto il male possibile se si hanno dei buoni diffusori in grado di riprodurre a dovere anche le basse frequenze.
    E se si hanno sub che riproducono i bassi anche allo stesso livello degli stessi ottimi diffusori perchè pensi possa andare peggio quando sono possibili posizionamenti migliori dei sub (non si hanno le stesse costrizioni dei diffusori) e regolazioni migliori (già il solo volume permette di equilibrare al meglio la gamma bassa molto variabile da ambiente e ambiente)?
    Inoltre non parlate di sub inadatti prendendo ad esempio diffusori da 5000 euro + 2000 euro di amplificazione e sub da 1000 euro ampli incluso.
    La parte più difficile da riprodurre è proprio quella bassa e quindi, per certi versi, le somme (sarebbe meglio dire il livello) dovrebbero, per certi versi, quasi ribaltarsi ma comunque almeno essere pari.
    Chidetevi perchè i diffusori di punta rispetto a quelli di livello inferiore sono implementati soprattutto sui woofer.

    Ciao.
    Ecco, bisognerebbe prendere a schiaffi gran parte degli audiofili, farli tornare alla realtà, tirarli fuori da uno stato ipnotico che dura ormai da troppi anni.

  13. #13
    Data registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1.020
    Parlare di diffusori da + di 4000 € vuol dire parlare di un mondo che è precluso al 90 % di questa community. Che esempi sono -.- Avendo 4000 euro da spendere e potendo rivendere tutto a prezzo di costo pure io non comprerei un sub, ma cercherei una serie 800 usata + un ampli valido, magari usato pure quello. In impianti umani, come può essere il mio che è costato sui 2000 €, un sub farebbe loa differenza, farà la differenza.

  14. #14
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    1.748
    Citazione Originariamente scritto da chiaro_scuro
    i perchè pensi possa andare peggio quando sono possibili posizionamenti migliori dei sub
    Perchè un cd è un 2.0 ed ascoltarlo in 2.1 stravolge l'opera originale, quindi il concetto di alta fedeltà va a farsi benedire e si entra nel campo "pericoloso" del My-Fi. nel mio caso, ed invito chiunque lo volesse a fare un ascolto del mio impianto, il 2.0 è decisamente meglio del 2.1
    Ultima modifica di petshopboy; 03-07-2011 alle 10:14
    TV Kuro LX5090H - A/V Receiver Work in progress - BluRay Samsung BDP2500 - Ampli 2ch Yamaha A-S1000 - Cd/Sacd Yamaha CD-S1000 - Diffusori Front Xavian Duetto - Center Xavian Scena - Surround Xavian Mia - SUB Xavian Basso www.xavian.cz - Connections: Cardas + Furutech + VanDenHul + Supra + Audioquest - Luca da Milano www.petshopboys.co.uk

  15. #15
    Data registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    1.556

    anche ascoltare una traccia stereo in 2.0 con dei diffusori che non sono in grado di riprodurre l'intera gamma di frequenze ne stravolge l'opera originale

    il fatto che nella tua catena audio l'ascolto in 2.0 sia migliore dell'ascolto in 2.1 non vuol per forza significare che è sbagliato l'ascolto in 2.1

Pagina 1 di 15 1234511 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •