http://www.avmagazine.it/advertise/233
Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
First look Panasonic Lumix GH5S
First look Panasonic Lumix GH5S
Con l'annuncio ufficiale della GH5S Panasonic mette una bella ipoteca sulla migliore camera per produzione video disponibile, grazie ad un nuovo sensore e prestazioni quasi miracolose su gamma dinamica, prestazioni sulle basse luci e possibilità di registrazione, tutto ad un prezzo superiore rispetto alla GH5
Test LG 43UD79-B
Test LG 43UD79-B
Risoluzione nativa UHD 4K, 10 bit per componente, diagonale da ben 43", tempi di risposta molto rapidi e funzioni di multimonitoring: catalogare il nuovo LG 43UD79 non è un'operazione semplice anche perché si comporta egregiamente in numerose applicazioni
Home Video HD: gennaio
Home Video HD: gennaio
Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di gennaio. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Data registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    15

    distanza esatta di visione.aiutooo!!


    siccome vorrei acquistare un 40 pollici e la distanza massima è 2 metri e mezzo..la stanza è piccola..vi chiedo..corro rischi per occhi,vista di mettermi un 40 in una stanza piccola e con soli due metri e mezzo di distanza???è importante la vostra risposta..devo scegliere un 32 o un 40..leggo tabelle assurde..con distanze ridottissime..mah..mi domando se la vista non sia messa a rischio...gli occhi lavorano diversamente se ci metti un 40 o un 32..non vorrei finire con gli occhiali dopo un mese di visione..cosa mi dite?

  2. #2
    Data registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    1.598

    Non sono un espertone di distanze, anche perchè di solito non mi affido a tabelle, ma alle mie sensazioni. Una TV 40 a mio giudizio, vista da 2 metri non dovrebbe dare noie.
    Però c'è un aspetto che sento nominare poche volte quando si va su questo argomento... tanti parlano di polliciaggio, distanze e pochi che citano QUANTO tempo ci stanno incollati.
    Per una partita, un TG, un bel documentario o un filmetto serale, io dico che puoi andare tranquillo.
    Se però ci stai attaccato ore ed ore a guardare ogni cosa che passano, allora il discorso cambia. Gira gente che lamenta occhi rossi e mal di testa... mi piacerebbe sapere quanto tempo ci stanno attaccati però, perchè l'aspetto del tempo è un po' troppo sottovalutato.


Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •