http://www.avmagazine.it/advertise/233
Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Audiovideoshow 2017
Audiovideoshow 2017
Lo scorso week-end, a Bologna si è tenuta la seconda edizione della la manifestazione dedicata all'audiovideo, organizzata dal punto vendita Audioquality, con installazioni a rappresentanza di tutte e quattro le tecnologie di videoproiezione attualmente disponibili: 3LCD, D-ILA, DLP ed SXRD.
Blade Runner 2049
Blade Runner 2049
Blade Runner è uno di quei film con i quali era difficile confrontarsi, come con tutti i film cult - amati, studiati, stravisti e citati oltre misura - pieno di battute e immagini ormai entrate nell’immaginario collettivo...
Shoot-out Epson, Sony, JVC
Shoot-out Epson, Sony, JVC
Epson EH-TW9300, JVC DLA-X5500 e Sony VPL-VW260ES: tre videoproiettori con caratteristiche e tecnologie diverse - 3LCD, D-ILA ed SXRD - si sfidano in un confronto "senza rete" a Roma, all'interno del punto vendita Garman nella giornata di sabato 21 ottobre 2017
Tutti gli articoli Tutte le news

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Data registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    15

    distanza esatta di visione.aiutooo!!


    siccome vorrei acquistare un 40 pollici e la distanza massima è 2 metri e mezzo..la stanza è piccola..vi chiedo..corro rischi per occhi,vista di mettermi un 40 in una stanza piccola e con soli due metri e mezzo di distanza???è importante la vostra risposta..devo scegliere un 32 o un 40..leggo tabelle assurde..con distanze ridottissime..mah..mi domando se la vista non sia messa a rischio...gli occhi lavorano diversamente se ci metti un 40 o un 32..non vorrei finire con gli occhiali dopo un mese di visione..cosa mi dite?

  2. #2
    Data registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    1.598

    Non sono un espertone di distanze, anche perchè di solito non mi affido a tabelle, ma alle mie sensazioni. Una TV 40 a mio giudizio, vista da 2 metri non dovrebbe dare noie.
    Però c'è un aspetto che sento nominare poche volte quando si va su questo argomento... tanti parlano di polliciaggio, distanze e pochi che citano QUANTO tempo ci stanno incollati.
    Per una partita, un TG, un bel documentario o un filmetto serale, io dico che puoi andare tranquillo.
    Se però ci stai attaccato ore ed ore a guardare ogni cosa che passano, allora il discorso cambia. Gira gente che lamenta occhi rossi e mal di testa... mi piacerebbe sapere quanto tempo ci stanno attaccati però, perchè l'aspetto del tempo è un po' troppo sottovalutato.


Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •