Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
WD festeggia i 10 anni di My Passport
WD festeggia i 10 anni di My Passport
L'azienda californiana ha dato appuntamento ai media italiani per celebrare il decennale del suo dispositivo più famoso, venduto per 60 milioni di unità, e anche per il lancio di nuovi prodotti della linea My Passport.
300 - L'alba di un Impero
300 - L'alba di un Impero
Otto anni dopo “300” il secondo film sull'epico scontro tra Grecia e Persia avvenuto nel 480 A.C. Distribuzione Warner Bros Home Entertainment
Top Vendite HD: agosto 2014
Top Vendite HD: agosto 2014
Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di agosto, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 79
  1. #16
    Data registrazione
    May 2002
    Località
    GO
    Messaggi
    1.627

    Semplicemente perchè l'offerta è superiore alla domanda.Ma stiamo filosofeggiando troppo,il tema iniziale è preciso, e contiene già la risposta.

  2. #17
    Data registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    1.610
    Sono d'accordo in parte. Alcuni negozi chiudono per incompetenza, altri per gestione non sufficientemente flessibile del cambiamento, altri perchè la domanda è calata e hanno la concorrenza dei negozi online. Bisogna vedere caso per caso
    TV: Pioneer 5090H Amplificazione "vintage": Sintoampli Luxman RV-387, 2 finali per frontali Luxman M-03 bridged mono, finale per centrale m-120a bridged mono Diffusori: Frontali Polk Audio RTi12 Centrale Polk Audio CSi5 Surround Celestion 12i Subwoofer Indiana Line Tesi 810 Sorgenti: OPPO BD-93; AzBox Premium + HD; Nintendo Wii; Gaming HTPC: Intel quad Q6600 3.2 Ghz 8 Gb RAM MB Asus P5K-VM GPU: nVIDIA 560Ti 2 Gb AUDIO: Auzen X-fi prelude BD-R Pioneer BD-C S-02
    Sistema audio/video/GODEO

  3. #18
    Data registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    28
    Probabilmente se non vi ha fatto lo sconto il commerciante (chiedere e' lecito...farlo e' una cortesia non un obbligo) e' perche' di clienti cosi' probabilmente non ne ha bisogno...magari l'ha venduto al suo "intero" prezzo dopo mezz'ora a un altro.Ma i prezzi sui prodotti esposti cosa sono indicativi?!A quelli che vanno su internet a guardare i listini e poi piantano grane a professionisti e commercianti sul prezzo del prodotto dico...comprate su internet e fatela finita!!!...e sperate che non vi capiti mai niente con difetti di fabbricazione o errati acquisti per incompetenza nelle scelte o non per ultimo rotture da parte dei corrieri...perche' dopo piangete!...Un esercente o un professionista fornisce un supporto,un riferimento non solo nelle scelte ma anche nell'assistenza in caso di guasti,resi e quant'altro.Vuoi mettere??Probabilmente non vi e' ancora mai successo nulla di simile...e in ultimo ai paladini dello sconto e del filosofeggiare sulle politiche aziendali di questo o quel commerciante...facile parlare e dare giudizi sommari,allora consiglierei di responsabilizzarsi un po' e lamentarsi di meno...aprite p.iva e un azienda o diventate professionisti...poi ne riparliamo a proposito dell'argomento...

  4. #19
    Data registrazione
    Oct 2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    16.811
    Mi pare un discorso chiarissimo.

  5. #20
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    45
    io dico solo che se un negoziante fa una di queste due cose per me fa molto male il suo lavoro:
    1) aumenta i prezzi di listino
    2) prende per il **** il cliente (come successo con me) dicendo che il prezzo è già scontato "solo per me", mentre non ha assolutamente nessuno sconto poichè coincide col 100% del listino. Era più onesto dire subito la verità: questo prodotto non lo sconto per queste ragioni....

    Con la mia esperienza (e questo è il senso del mio topic) ho capito il motivo percui molti negozianti chiudono: non sono adeguati alla realtà commerciale, e con il loro comportamente si scavano la fossa da soli. Quando in futuro sarò di fronte a comportamenti così ingordi io non ci sto più ad aiutare ed alimentare quel modo di fare e di essere, mi spiace.

    Per il punto 1 ho appena scritto una mail alla casa madre per sapere se loro condividono che ci sia uno o più negozianti che aumentano i loro prezzi di listini ufficiali. Quando mi arriva la risposta vi aggiorno. Scommettiamo che non gradiscono la cosa?

    In ultimo vorrei chiedere a tutti quelli che demonizzano e criticano i siti on-line etichettandoli come favoriti rispetto ai negozzi...che esperienza dirette avete? Perchè sono curioso, perchè io so che i negozi on-line hanno anche loro tutto questo:

    - personale dipendente (commerciale ed amministrativoi) da pagare
    - luoghi dove lavorare
    - strumenti di lavoro (peraltro più compellsi, sopratutto come SW)
    - magazzino e magazziniere
    - stoccaggio merci
    - non posso, neanche a volerlo, vendere in nero, cosa che come ormai sappiamo tutti dai dati resi pubblici che è invece molto praticata in Italia in tutte le compravendite ono-to-one
    - pagano le medesime tasse e soggiaciono alle quasi medesime regole normative
    - pagano in egual misura i trasporti merci e le consegne
    - hanno gli stessi rischi verso i clienti
    - forniscono le medesime garanzia di legge
    hanno gli stessi costi di commercialista, avocato ed altro
    -... ed altro ancora......

  6. #21
    Data registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    98
    @gabriguitar
    Certo, ma non tutti i commercianti, purtroppo, forniscono "supporto, riferimento nelle scelte, assistenza, professionalità" e quant'altro potrebbe essere un valore aggiunto dell'acquisto in negozio fisico... anzi, spesso non c'è proprio nulla di tutto questo e ne sai di più tu che vai ad acquistare che non chi dovrebbe consigliarti. Ad ogni modo, se praticano prezzi fuori dal mondo perchè tanto vendono lo stesso "dopo mezz'ora a un altro" buon per loro! Ma io credo che per restare al passo con i tempi e non essere buttati fuori dal mercato dovrebbero essere un pò più lungimiranti e non fare passare per un favore il fatto di applicarti un normalissimo prezzo di listino...

  7. #22
    Data registrazione
    Sep 2004
    Località
    Lodi
    Messaggi
    1.488
    Citazione Originariamente scritto da roy72 Visualizza messaggio
    io dico solo che se un negoziante fa una di queste due cose per me fa molto male il suo lavoro:
    1) aumenta i prezzi di listino
    2) prende per il **** il cliente (come successo con me) dicendo che il prezzo è già scontato "solo per me", mentre non ha assolutamente nessuno sconto poichè coincide col 100% del listino. [CUT]
    Sono concorde sul fatto che aumentare i prezzi di listino sia sbagliato, anche se in caso di forte richiesta l'ho visto fare più volte, specie nel settore abbigliamento, però vorrei spezzare una lancia in favore del commerciante che probabilmente "ci ha provato" per il semplice motivo che non ci sta più dentro con le spese.
    E' sbagliato, lo so, ma potrebbe essere la triste realtà. Magari non vende nulla da tempo, ha le spese fisse da sostenere e quindi ha tentato il colpo, tutto qua. Ragazzi è veramente un momento nero per i commercianti, non so nelle vostre città ma nella mia chiudono negozi quasi giornalmente !!!
    Nel caso specifico bisognerebbe capire se è un caso isolato o è la prassi
    Sorgenti: Atoll St200 - Oppo Bdp103eu - Sony Ps3 - MacBookPro + Audirvana Plus - Amplificazione: Krell Kts 2.0 - Kav250a - Kav250a/3 - Diffusori: B&W 804s - Htm4s - Klipsch Rs35 - Rel T5 - Video: Epson Emp Tw 2000 - Black Diamond HD2 Gen3 92" - Cavi: XLO - SommerCable - Monster Cable - Audioquest - Varie: Soundcare - Palle di Epidauro


  8. #23
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2.295
    Roy, continui a parlare di prezzo di listino... ma è probabile che quello sia un prezzo consigliato. Non è detto che significhi nulla, dipende da che prezzo ha pagato il commerciale al suo grossista.

    Quanto alle spese... sai quanto costa un bene, soprattutto di elettronica, acquistato e lasciato lì in termini di svalutazione, rischio, magazzino, capitale immobilizzato?
    Avere l'oggetto pronto o ordinarlo è ben diverso.

    I negozi fisici hanno un bacino ben diverso, ma con questi si può instaurare un rapporto umano, parlare, chiedere consigli, consultarsi, provare... cose che ho imparato essere fondamentali per me!

  9. #24
    Data registrazione
    Mar 2003
    Località
    campobasso
    Messaggi
    6.543
    Io sono dovuto divenire sempre più commerciante....non so se vale anche per altre categorie merceologiche ma la legge 214/2011 e successiva 27/2012 dice che "lo sconto SU TUTTI I PRODOTTI (compresi i farmaci) deve essere chiaramente indicato ed applicato in maniera indistinta a tutti i clienti" ovvero mi hanno privato della possibilità di applicare degli sconti "discrezionali" ad esempio ai clienti migliori.....quindi della mia libertà decisionale "imprenditoriale"
    Anche nel mio settore la concorrenza Online è sempre più sentita e agguerrita (non sui farmaci per i quali è proibita la vendita Online) e i margini ridottissimi
    Anche quella della GDO..ieri mi è capitato sottomano un volantino con dei pannolini di una nota marca venduti a 3,40 Euro (presumibilmente sotto costo) quando io ACQUISTANDOLI DIRETTAMENTE DALLA DITTA li pago 5 euro + IVA...
    Sono d'accordo che la concorrenza serva anche a questo, ma a volte ci sono distorsioni del mercato che ci proiettano ormai verso un sistema "globale" in cui ci sono pochi grandi gruppi che dettano legge...l'esercizio di vicinato ha una sua valenza sociale che non dovrebbe essere distrutta...quando posso vado al negozietto di alimentari sotto casa o al negozio di informatica vicino, che se mi si imballa il PC me lo sistemano di solito gratuitamente...non so se in una catena fanno altrettanto!

    Un saluto

  10. #25
    Data registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2.295
    Convinto... sempre di più... che dovremo rinunciare, a molto, ma potremo sopravvivere solo tornando a fare come suggerisce Guido nelle sue ultime righe.

    Dopotutto non si aveva tutto questo 50 anni fà e si stava forse meglio... che il sistema consumisto-capitalistico basato sulla concorrenza totale abbia fallito è sempre più limpido, ai miei occhi!

    Ma questo è un altro discorso... ed ho fame!

  11. #26
    Data registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    1.950
    I tempi sono cambiati ed il mercanteggiare arabo di chiedere 100 per ottenere 10 è tramontato da molto tempo anche in quelle nazioni...

    Mi ricordo del mio amico Luciano deCrescenzo che, sia nel libro che nel suo film "Così parlò Bellavista", raffigura un certo signore che doveva chiedere sconto da per tutto, anche alla commessa e capo reparto de La Rinascente, dichiarandosi amico della signora Rinascente....

  12. #27
    Data registrazione
    May 2002
    Località
    GO
    Messaggi
    1.627
    Ma lo sconto non è riuscito ad ottenerlo

  13. #28
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    Firenze
    Messaggi
    2.693
    I piccoli negozi chiudono perché.........ci sono troppi centri commerciali, la maggior parte degli Italiani non comprano su internet. Il piccolo negoziante chiude perché incombono le multinazionali tutto qui. Il discorso della professionalità del piccolo negoziante serve solo quando incontra persone che sono disposte a pagare il valore aggiunto, che normalmente nella grande distribuzione non esiste. Aggiungete la recessione e il piatto è servito.
    Theater : VPR: JVC RS15 - VPR: Optoma Hd80 - NEW Schermo Motorizzato base 244 - Darbee Darblet VP - Pre: Marantz 7002 - BEHRINGER_DEQ2496 x3 - mic:Beyerdynamic MM1 - Finale: Anthem A5 - Console: PS3 80Gb - Blu-Ray: Oppo93 EU- LaserDisc : Piooner CLD-1850 - CD Sony DVP-S715 -VCR S-VHS : NV-HS1000 - Diffusori: B&W CM9 - B&W CDM1 - CENTRALE CDM - SUBW ASW1000 - Notebook HP ENVY17-1020el - Colorimetri: Spyder 3 TV - X-RITE i1|DISPLAY PRO |||
    PAOLINO64 HT

  14. #29
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    45
    Citazione Originariamente scritto da Neros22 Visualizza messaggio
    Roy, continui a parlare di prezzo di listino... ma è probabile che quello sia un prezzo consigliato. [CUT]
    NO, c'è scritto nero su bianco "Listino"

    Ho chiesto anche un parere giuridico ad un amico avvocato che mi ha spiegato che se una società pubblica un listino o dei singoli prezzi sta facendo in pratica una “offerta pubblica”; A meno che non ci sia nero su bianco una data di scadenza, l’offerta si intende valida ad oltranza o fino a sua sostituzione con nuovo listino od apposito messaggio di annullo. Una offerta pubblica, anche se ritirata è comunque valida per un termine minimo di 30 giorni, salvo particolarissime casistiche. Chiunque ha diritto di esigere il prezzo presente sull’offerta, e non un prezzo diverso, in qualsiasi punto vendita autorizzato o indicato dalla società venditrici/importatrice.
    Mi viene anche raccontato che se un Cliente ha in mano un preventivo scritto da un commerciante, per 30 giorni, anche se c'è un aumento del listino e della casa madre, il Cliente ha sempre diritto a pagare l'importo del preventivo che è una offerta. Se si va in tribunale si vince.
    Ovviamente se si tratta di pochi euro non si va certo davanti ad un giudice, però la legge da tutela per queste cose

  15. #30
    Data registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    98

    Esatto. Inoltre, anche se fosse "consigliato" (i prezzi imposti credano esistano solo nel franchising o in altri casi particolari) si intende che si può applicare un prezzo minore, non certo maggiore! Se non altro per logica... se l'azienda X mi propone quel prezzo, perchè essa stessa valuta in tal modo quel prodotto, con tutti i passaggi da fabbrica a commerciante, spese e quant'altro, chi è che è disposto a pagare di più? Dai...

Pagina 2 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •