Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter
Guns N' Roses - Appetite for democracy
Guns N' Roses - Appetite for democracy
Live at the Hard Rock Casino di Las Vegas. Per gli amanti dell'heavy metal made in USA uno dei pochi concerti con riprese native 3D. Etichetta Geffen Records
Canon presenta EOS 7D Mark II e PowerShot
Canon presenta EOS 7D Mark II e PowerShot
Canon presenta in Italia la nuova EOS 7D Mark II, progettata per dare il meglio nell'utilizzo outdoor, e lancia due interessanti modelli superzoom PowerShot
Captain America: The Winter Soldier
Captain America: The Winter Soldier
Il notevole secondo film interamente dedicato allo storico supereroe Marvel. Distribuzione Walt Disney Pictures Home Entertainment
Tutti gli articoli Tutte le news

Pagina 2 di 35 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 513

Discussione: [Sharp] XV-Z21000

  1. #16
    Data registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    1.950

    Sul noto sito asiatico, oggi, la differenza e' di circa 1.000€ a favore del JVC/Victor.

    In Italia la differenza 'street-price' e' piu' o meno analoga.

    Un'altra importante ragione della scarsa diffusione dello 'Sciarpone' e' che ha sempre avuto un 'grosso' divario di prezzo, sia iniziale che attuale, con il suo piu' agguerrito rivale, che non e' stato nominato ancora nel 3d e cioe' il Benq 10000.

    E' sempre un DLP, con ottima ruota colori, oggi si trova a meno (poco) di 6000€ cioe' ad un prezzo inferiore allo Sharp 21000 di ben 1.200€
    Ultima modifica di blasel; 25-10-2007 alle 17:57

  2. #17
    Data registrazione
    Jun 2003
    Località
    roma
    Messaggi
    747
    Io lo possiedo da un anno e non lo cambierei con nessun altro proiettore.
    Fuoco e nero sono da riferimento. Ho avuto anche il JVC appaiato per un po di tempo, ma la differenza è netta!
    Se si soffre di arcobaleno mi rendo conto che può essere un limite. Anche il processing interno è penoso, ma per il resto non vedo altri vpr in quella fascia di prezzo.
    se sei incerto tieni aperto!

  3. #18
    Data registrazione
    Mar 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    712
    Si, in giappolandia la differenza è sui 1000€. In Italia non ho idea
    Non l'ho mai visto, ma dalle recensioni che ho letto credo anch'io che sia una gran bella macchina, ovviamente se non si sofrre in rainbow. Io credo di non soffrirne (che dite, 20-30 minuti con un Incofuc In82 cercando in tutti i modi di vedere il rainbow strizzando gli occhi, muovendo la testa velocemente, facendo facce sceme eccetera e senza vedere nulla di strano sono succifienti? ), ma devo ancora decidere se quando sarà il momento dell'acquisto, farò l'egoistone (ovviamente anche la mia consorte non ne soffre) con un dlp oppure avrò un occhio di riguardo per i possibili ospiti... boh

    @testastretta
    In cosa sarebbe netta la differenza? So che ha un fuoco ed un dettaglio migliori... altro?
    TV: Panasonic TX-P50G10E | VPR: BenQ W1070 | BD Player: PS3 | Ampli stereo: Unison Research Unico P | Sintoampli: Marantz SR6008 | Diffusori: Focal Cobalt 816 + Cobalt CC800 + 2 X Cobalt SR800 |

  4. #19
    Data registrazione
    Jun 2003
    Località
    roma
    Messaggi
    747
    Appunto;fuoco e nero, mica poco!
    Chi viene da un crt di fascia alta, come me prima dello Sharp, la prima cosa che non mandi giù in un digitale è propio il livello del nero, che ad oggi nessun digitale si può permettere.
    La forza dello Sharp oltre al fuoco razor ed il nero convincente è anche la mancanza di "dithering", presente invece nei Benq 9000 e 10000, che sono comunque belle macchine con un gran bella ottica.
    Chiaro che il Dithering è presente sullo sharp, così come su tutti i dlp, solo che con il 21000 è praticamente invisibile.
    se sei incerto tieni aperto!

  5. #20
    Data registrazione
    Mar 2006
    Località
    Nice (ma salentino per sempre )
    Messaggi
    2.344
    Citazione Originariamente scritto da blasel
    con il suo piu' agguerrito rivale, che non e' stato nominato ancora nel 3d e cioe' il Benq 10000.
    Assolutamente in disaccordo blasel, non è solo un gradino, che separa le due macchine a livello qualitativo....il chè, rende a mio avviso, ingiustificato il divario tra i due....vale + di 1200€ lo Sharp, o vale meno il BenQ fai te.

    p.s. va quasi come il mio...
    VPR- Planar PD8130 (A cura di enrico.p) TV- Pioneer PDP-508XD Blu-Ray- Sony BDP-S350 Schermo-Adeo Tens. Mot. 250cm "tela Vision Whyte Pro Gain 1.2" Ampli- Yamaha RX-V3900 Sat-MySky HD Cavi-Atlona-AudioQuest-Thender Consolle-X360-PS3 Slim Diffusori-Focal JM-Lab Chorus 716-S Centrale- Chorus CC-70 S Sub-Velodyne CHT 10 Multipresa Filtrata- Monster Power Center AV 800

  6. #21
    Data registrazione
    Mar 2006
    Località
    Nice (ma salentino per sempre )
    Messaggi
    2.344
    Citazione Originariamente scritto da Lagoon
    Si, in giappolandia la differenza è sui 1000€. In Italia non ho idea
    Lo stesso, almeno il Vignini di Plasmapan, che li ha tutti e due in catalogo, li vende 5,500 il JVC e 6,500 lo Sharp..
    VPR- Planar PD8130 (A cura di enrico.p) TV- Pioneer PDP-508XD Blu-Ray- Sony BDP-S350 Schermo-Adeo Tens. Mot. 250cm "tela Vision Whyte Pro Gain 1.2" Ampli- Yamaha RX-V3900 Sat-MySky HD Cavi-Atlona-AudioQuest-Thender Consolle-X360-PS3 Slim Diffusori-Focal JM-Lab Chorus 716-S Centrale- Chorus CC-70 S Sub-Velodyne CHT 10 Multipresa Filtrata- Monster Power Center AV 800

  7. #22
    Data registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    1.950
    Citazione Originariamente scritto da fabio2678
    Assolutamente in disaccordo blasel, non è solo un gradino, che separa le due macchine a livello qualitativo....il chè, rende a mio avviso, ingiustificato il divario tra i due....vale + di 1200€ lo Sharp, o vale meno il BenQ fai te.
    p
    Scusa ma non ti ho compreso bene : secondo te i circa 1.000€ di differenza di costo tra il BenQ e lo Sharp sono pochi, poiche', se ho ben compreso, date le prestazioni dello Sharp, migliori del BenQ, non si dovrebbe esitare a scegliere lo Sharp, oppure ho compreso male?

    Ammesso che sia cosi, e' la tua rispettabilissima opinione, ma io, nel mio post, ho espresso un altro concetto e cioe' che ci siano piu' acquirenti del BenQ, rispetto allo Sharp, perche' e' sempre costato meno il piu' diffuso e molti acquirenti hanno preferito accontentarsi pur di risparmiare circa un mese di stuipendio di un operaio non precario.

    E' una mia opinione.

  8. #23
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.177
    I motivi possono essere molteplici.

    Il prezzo, per prima cosa.

    E' vero, ultimamente è sceso un po' di prezzo, ma mi sembra (non sono però sicuro) che quello di listino sia rimasto invariato per cui molti che non frequentano forum e simili si spaventano un po' al primo impatto e passa subito oltre, inoltre probabilmente non ha una grandissima diffusione come rivernditori e bisognerebbe vedere a quanto lo vendono i normali negozianti.

    Un altro motivo è stato fatto presente quasi all'inizio, anche se secondo me un po' erroneamente: l'effwetto rainbow.

    Orami per i DLP è automaticamente sinonimo di fuochi artificiali, di roba da portarti via in ambulanza, questo molti hanno capito leggendo alcune discussioni.

    La cosa poteva essere vera con qualche modello di alcuni anni fa.

    Personalmente ignoravo cosa fosse ed avevo visto vpr vari, poi un giorno ho visto il vpr di una delle tante note marche e l'ho scoperto, al minimo movimento colori e lampi.

    Negli stesi giorni mi era capitato sott'occhio uno Sharp 10000, ho fatto alcune prove e il rainbow si vedeva in rarissime occasioni.

    Ora ho preso il 21000 e credo di aver visto un piccolo effetto in un fim o due una sola volta.

    Tutti quelli che frequentano casa mia non mi hanno mai chiesto "Ma cos'era quel lampo....." o simili.

    Sarebbe un po' come continuare a dire "Ma gli LCD non hanno assolutamete nero, che schido"; con gli attuali ci sono stati dei miglioramenti notevoli.

    Però per molti rimane la parola "rainbow" e non fanno nanche un tentativo di visione.

    Oltre a questo, quando lo Sharp costava ancora un po' è uscito il JVC che, finalmente, aveva un nero che si avvicinava a quello di un DLP serio, ad un prezzo abbastanza inferiore, pur con qualche difettino.

    Personalmente mi sono fatto tre giorni a Roma al nostro shoot-out proprio per decidere cosa acquistare, anche se già la prima visione del JVC a Milano, appena uscito era stata una mezza delusione (e ne avevo scritto qui).

    A Roma il divario era minore, ma pur sempre esistente, anche dal Benq, per cui ho deciso per il 21000.

    Non ne sono affatto pentito, i DVD SD hanno riacquistato una nuova vita (e il 10000 non è che fosse scarso), anche alcune immagini da Sat, tipo quelle di Canale5 riprese in studio, mi meravigliano ancora ora, idem alcuni programmi in HD.

    La luminosità è più che sufficiente per gli usi domenstici e credo anche per un salone di generose dimensioni, io ulizzo la lampada in modo eco e diaframma chiuso a metà, quindi ne ho ancora da spremere se volessi.

    Altro aspetto poco nominato è la completezza, anzi dovrei dire l'abbondanza, del menù, in cui si può intervenire in modo approfondito su tutti gli aspetti dei singoli colori.

    Dell'ottica si è già parlato, se qualcuno ha avuto la ventura di osservare il confronto tra 21000 e HD-1 al TAV Milanese presentato da Plasmapan avrà notato le differenze, non proprio secondarie, tra le due ottiche.

    Per quanto riguarda la qualità dll'elettroncia devo dire che, personalmemte, non la trovo così orrenda, considerato anche che, tutto sommato, sono abituato bene.

    Se ne parla poco tra il grande pubblico, forse è vero, ma se è per questo anche di molti ampli Hi-Fi si parla poco, ma non per questo sono inferiori ai soliti nomi che si trovano dappertutto e, magari il prezzo è quasi simile.

    Alla differenza di prezzo esistente 6 mesi fa forse ci si poteva riflettere un po' su, ma alla differenza attuale ritengo che non sia proprio il caso.

    Al più basta fare una prova, seria, per quanto riguarda il rainbow (per prova "seria" intendo il sedersi tranquillamente senza pensare a nulla e guardarsi normalmente il film, senza comportarsi come se invece si stesse osservando un partita di tennis con scambi velocissimi e muovendo la testa contemporaneamente anche in alto e in basso ).

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  9. #24
    Data registrazione
    Mar 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    712
    Citazione Originariamente scritto da testastretta
    Appunto;fuoco e nero, mica poco!
    Ah, ma io non volevo minimizzarne l'importanza, figuriamoci, volevo solo capire se c'era anche dell'altro
    Comunque sul fuoco ho letto in più recensioni che è migliore del JVC, il livello del nero invece mi sembrava fosse simile, ricordo male?

    Edit (letto dopo...)
    @nordata
    Già, osservazioni corrette
    In effetti se dovessi acquistare un vpr oggi lo Sharp sarebbe sicuramente nella lista dei finalisti. Forse potrei cedere però alla tentazione dell'Optoma HD-81LV o dell'Infocus In82, credo siano entrambi più luminosi dello Sharp o sbaglio? Sempre che mi ci stia uno schermo di 3 metri e mezzo di base per sfruttarla tutta quella luminosità...
    TV: Panasonic TX-P50G10E | VPR: BenQ W1070 | BD Player: PS3 | Ampli stereo: Unison Research Unico P | Sintoampli: Marantz SR6008 | Diffusori: Focal Cobalt 816 + Cobalt CC800 + 2 X Cobalt SR800 |

  10. #25
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.177
    Un pelino meglio e, cosa importante è uniforme.

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

  11. #26
    Data registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    618
    Salve, sono nuovo di questo forum, complimenti per la grande varietà di discussioni.
    Seguo attentamente questi argomenti, anche per un futuro aquisto, siccome ero presente al TAV di Milano e per la precisione ho assistito alla comparativa tra lo sharp e il jvc, fra i vari discorsi ripetuti non si deve tralasciare il fatto che il d-ila a differenza del dlp ha dalla sua una installazione più facilitata, cosa che non mi sembra da sottovalutare.

    Il fatto che io sia un neofita del settore la dice lunga su percezione della migliore immagine, l'unica cosa che ho notato è una migliore definizione dello sharp.

    Cosa ne pensate delle mie affermazioni????????

    Grazie

  12. #27
    Data registrazione
    Mar 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    712
    Ciao, benvenuto
    Penso che sulla migliore definizione non si possa che essere concordi.
    Inoltre fai bene a ricordare le migliori doti di flessibilità di installazione del JVC. Va però detto che quelli sono aspetti un po' particolari in un vpr che non vengono solitamente riportati in questi discorsi generici sul "quanto è più bello questo o questa'ltro vpr" perché, a differenza di altre caratteristiche, sono una vera e propria "barriera d'ingresso" per il vpr. Se il vpr permette di ottenere lo schermo che si ha in mente nel proprio ambiente lo si prende in considerazione, altrimenti lo si scarta perché le alternative sono sempre molte. Se nessuno rientra nella categoria, si cala con le esigenze per rientrare nel proprio budget. Fatta questa scrematura iniziale, che ttuti dovrebbero fare come prima cosa, si può iniziare a parlare di qualità dell'immagine confrontando i "superstiti". Ma tutto questo è un procedimento di scelta che ha poco a che vedere spesso con il discorrere che si fa qui e su altri forum sui vpr. Prendi me per esempio... frequento questo forum da qualche mese e mi piace molto leggere dei vpr che escono e dare talvolta la mia opinione. Tutto questo nonostante non abbia al momento la possibilità di installare alcun vpr. E' pertanto naturale che si parli di flessibilità di installazione di un vpr solo quando si fanno discorsi mirati ad uno specifico acquisto. Poi ovvio, a livello di "quanto è stata brava l'azienda produttrice" la flessibilità di installazione è un fattore importante a prescindere dall'esigenza del singolo, ma sono discorsi meno stuzzicanti rispetto a contrasto, livello del nero e via dicendo.
    TV: Panasonic TX-P50G10E | VPR: BenQ W1070 | BD Player: PS3 | Ampli stereo: Unison Research Unico P | Sintoampli: Marantz SR6008 | Diffusori: Focal Cobalt 816 + Cobalt CC800 + 2 X Cobalt SR800 |

  13. #28
    Data registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    618
    Hai ragione, ma per me neofita quel discorso di installazione mi si è impressionato nella mente, anche peerchè è stato ripetuto diverse volte.

    Mi devi capire non riesco ancora ad entraci in quei discorsi: nero più nero, bianco più bianco, contrasto, raimbow , dethering.

  14. #29
    Data registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    1.950
    Anche se Nordata (ahime') e' un moderatore.. non posso che essere pienamente d'accordo con lui nel suo ultimo post.

    P.S. @ Nordata, mica ti sei offeso che ti ho chiamato moderatore?

  15. #30
    Data registrazione
    Feb 2004
    Località
    Rimembriti di Pier da Medicina, se mai torni a....
    Messaggi
    29.177

    Mi hanno chiamato anche in modo peggiore.

    Il discorso sulla "flessibilità" al TAV non me lo ricordo.

    Con questo termine indichi, suppongo, le minori restrizioni riguardo il posizionamento fisico del vpr.

    Se ben ricordo il JVC ha anche lo shift orizzontale (che è la possibilità di "muovere" in tal senso l'immagine proiettata).

    Questo facilita sicuramente l'installazione, tenendo presente che non bisogna comunque esagerare e far lavorare tale regolazione al massimo.

    Entrambi hanno lo shift verticale, che forse è quello più importante, in quanto, se è abbastanza semplice avere il vpr centrato in orizzontale rispetto allo schermo, lo è un po' meno averlo in altezza, senza doverlo inclinare.

    Oltre a queste differenze, non vedo altre maggiori flessibilità.

    Nel menù sicuramente no, anzi lo Sharp è uno dei vpr più completi sotto questo punto di vista (anche troppo per un neofita, però basta non metterci le mani).

    Dal punto di vista del bisogno o meno di settaggi per portarlo al meglio anche qui pare che lo Sharp sia già ottimo "out of the box", mentre pare che il JVC non disdegnerebbe una taratura più accurata per rendere al meglio (questa l'ho letta qua e là, mentre per lo Sharp, oltre ad averlo letto, l'ho verificato strumentalmente sul mio, tramite Spyder).

    Ciao
    "Da secoli si sa che occorre eliminare la componente soggettiva per riuscire a stabilire quale sia l'effettiva causa di un effetto, o se l'effetto ci sia davvero stato; solo persone terze e indipendenti, e il mascheramento del trattamento (doppio cieco), possono evitare di restare vittima degli autoinganni della coscienza e dell'inconscio" (E. Cattaneo - Unimi - regola n.7 di 10 sul "Come evitare di farsi ingannare dagli stregoni" - La Repubblica 15/10/2013).
    La mia Saletta (in perenne allestimento)

Pagina 2 di 35 PrimaPrima 12345612 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu NON puoi inviare nuove discussioni
  • Tu NON puoi inviare risposte
  • Tu NON puoi inviare allegati
  • Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi
  •