Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

BenQ PE8720 - DLP 720p

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 15 Novembre 2006 nel canale PROIETTORI

“Il videoproiettore BenQ PE8720 con risoluzione di 1280x720 punti è una delle massime espressioni del concetto di videoproiettore con tecnologia DLP a chip singolo; è in grado di sfiorare l'eccellenza in numerosi aspetti ma non mancano alcuni lati oscuri che possono essere risolti solo con molta pazienza”

Menu e strumenti di calibrazione - I

Il concetto di "Plug and Play" per i videoproiettori è così distante dalla realtà di tutti i giorni che gli strumenti per il controllo dei principali parametri delle immagini dei vari menu assumono un'importanza quasi fondamentale nel giudizio sulla qualità del prodotto. Questo, purtroppo, non dipende solo dalla notevole variabilità dell'ambiente, schermo e sorgenti video che fanno parte dell'impianto.

Il più delle volte sono proprio le impostazioni predefinite del videoproiettore il vero problema. Vi anticipo subito che il nostro PE8720 rischia di diventare uno dei più fulgidi esempi di quello che sta diventando un vero malcostume. In pratica, utilizzando il proiettore così come esce dalla scatola, il risultato è davvero sconfortante. Partiamo dall'inizio.

Il menu principale è molto simile a quello del PE7700. Non mancano i classici parametri di luminosità, contrasto, saturazione cromatica (colore) e tinta. Lo sharpness (nitidezza) può essere attivato o meno con l'utilizzo della voce "Filtro". Purtroppo ad ogni piccolo step dei vari controlli corrisponde una variazione molto grande, rendendo molto difficile una corretta modulazione dei valori.

Attraverso la voce "Modalità predefinita" è possibile selezionare le cinque impostazioni che vedete nell'immagine qui in alto. Purtroppo si tratta di impostazioni che agiscono solo ed esclusivamente sui parametri che abbiamo visto prima, ai quali si aggiunge una variazione del bilanciamento del bianco. La curva del gamma rimane praticamente immutata. Il bilanciamento del bianco può essere variato dal menu "Impostazioni Immagine Estesa". Senza ombra di dubbio sono le prime due da preferire anche se, come vedremo in seguito, il proiettore sia ancora molto lontano dalle sue potenzialità.