Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cinetron HD-900

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 11 Ottobre 2006 nel canale PROIETTORI

“Con questo articolo proponiamo un'anteprima su uno dei videoproiettori a piena risoluzione HD più interessanti e sconosciuti del momento. Il Cinetron HD-900 con tecnologia LCoS è ancora in fase di prototipo ma le premesse per un prodotto di ottima qualità ci sono davvero tutte”

Cinetron e la tecnologia LCoS

Cinetron è una giovane azienda taiwanese specializzata nella produzione di engine per proiezione con tecnologia LCoS (Liquid Crystal on Silicon - cristalli liquidi su silicio). In un primo momento Cinetron ha concentrato la sua attività nella realizzazione di engine per retroproiezione. Più recentemente l'azienda con base a Taiwan ha deciso di entrare nel settore home cinema con un prodotto molto interessante.

Come ho già detto, la tecnologia LCoS è la stessa che è dietro le sigle D-ILA ed SXRD utilizzate rispettivamente da JVC Professional e da Sony. Si tratta di microdisplay con tecnologia LCD di tipo riflettente. Normalmente i pannelli LCD sono di tipo trasmissivo poiché funzionano come una diapositiva: ciascun cella LCD modula la luce che la attraversa.


Schema di un engine LCoS a tre chip di Uniaxis (www.uniaxis.com)

I pannelli LCoS invece la luce possono solo rifletterla o meno. La superficie a specchio è ricoperta di celle a cristalli liquidi che possono modulare la luce riflessa dal substrato a specchio che è nella zona inferiore. Il vantaggio maggiore rispetto ai pannelli LCD a trasmissione di tipo tradizionale è che i transistor sono nascosti al di sotto della superficie riflettente e quindi non occupano una posizione che possa limitare in qualche modo il passaggio della luce: in pratica, niente effetto zanzariera.

Fino a poco tempo fa la tecnologia LCoS era caratterizzata da un rapporto di contrasto non molto favorevole ma negli ultimi anni proiettori e retroproiettori Sony e JVC con questo tipo di tecnologia hanno fatto passi da gigante. Purtroppo i prezzi di tali prodotti è comunque molto elevato.