Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CLO Color Light Output

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 23 Ottobre 2013 nel canale PROIETTORI

“Il flusso luminoso dei proiettori, quantificato dai lumen e misurato con un segnale test con "bianco" al 100%, spesso non è sufficiente. Per questo motivo, Epson si è fatta portavoce di una nuova e intelligente metodica per la misurazione dei lumen, che punta l'attenzione anche sul flusso luminoso dei colori.”

CLO: l'importanza del colori

L'indicazione del flusso luminoso, analizzato soltanto attraverso la proiezione di un'immagine test completamente bianca, alcune volte non è abbastanza a qualificare la luminosità di una immagine poiché non c'è nessuna indicazione sui colori, intesi non solo come profondità e qualità ma soprattutto come potenza luminosa. Le due immagini in apertura, qui sopra, si riferiscono a due diversi proiettori e rappresentano un ottimo esempio di quanto siano importanti i colori. I due proiettori hanno lo stesso flusso luminoso misurato sulla classica immagine con bianco al 100%. Eppure i colori dell'immagine a sinistra sono nettamente più brillanti rispetto all'immagine che è a destra. In particolare, nell'immagine a sinistra c'è una corretta proporzione tra il flusso luminoso del bianco e quello dei colori. Nell'immagine a destra invece i colori nettamente più scuri rispetto al bianco oltre che essere meno luminosi in assoluto.

Per rendere conto di questa particolare condizione, serve una misura focalizzata soltanto sul flusso luminoso delle  tre componenti RGB. La metodica, davvero molto semplice e veloce, è ben trattata all'interno dell'IDMS: l'Information Display Measurements Standard pubblicato dall'International Committee for Display Metrology che è un gruppo di lavoro all'interno del SID: Society for Information Display. Il volume è stato pubblicato lo scorso anno, è disponibile in download gratuitamente, è attualmente il riferimento internazionale assoluto per la misura dei display e dei videoproiettori ed è adottato anche da AV Magazine.

Per la misura del flusso luminoso dei colori, chiamato più brevemente CLO (Color Light Output), vengono utilizzate tre diverse immagini test, riprodotte qui in alto. Per completare il test è necessario misurare i nove punti per ben tre volte, per ciascuna delle immagini test e per un totale di 27 punti di misura. Il resto della metodica è identica alla misura del flusso luminoso del bianco, con il valore medio in lux moltiplicato per la superficie in metri quadrati.