Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Preview Vivitek H1180 HD

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 02 Ottobre 2013 nel canale PROIETTORI

“Il Vivitek H1180 HD è uno dei primi proiettori DLP con le nuove lampade a lunga durata, capaci di arrivare fino a 6.000 ore. La risoluzione nativa full HD, la riproduzione stereoscopica e la qualità d'immagine ne fanno un prodotto interessante, soprattutto in relazione al prezzo”

LAB: colori, bilanciamento e gamma

Il gamut colore del Vivitek H1180 HD è appena più piccolo del riferimento per l'alta definizione ma non così dotante. Il Delta E infatti, nel peggiore dei casi, è comunque pari a 8,4 per il verde se ci limitiamo ai colori primari RGB e se non teniamo conto della luminanza dei colori, che può essere comunque calibrata. Al netto della luminanza e dei colori complementari, il più distante è il ciano, con un delta E che vale 25. Ottima la prestazioni con i colori a saturazione più bassa, con Delta E uv fino al 75% di saturazione che in questo caso sono molto contenuti.

Per quanto riguarda il bilanciamento del bianco, nel grafico in alto a sinistra potete osservare cosa succede in condizioni di default, con le impostazioni "warm" (avete capito benissimo!). Sulla destra potete osservare il risultato della calibrazione, con le tre componenti RGB rispettivamente a 41, 59 e 28.

Ecco infine i valori del gamma ai vari step della scala dei grigi, con particolare attenzione alle basse luci, stavolta al netto della calibrazione, selezionando la curva di riferimento con valore 2,2 e modificando il bilanciamento come ho appena detto e modulando il contrasto a 45 e la luminosità a 50. Si tratta di una prestazioni di assoluto rilievo, specialmente se teniamo conto del basso rapporto di contrasto nativo della macchina, limitato a circa 630:1, nelle condizioni di misura e al netto delle impostazioni. E' chiaro che scegliendo le impostazioni di defaul, con BrillianColor al massimo (ma con grande sbilanciamento tra luminanza dei colori e del bianco) e coprendo soprattutto le feritoie da cui fuoriesce l'aria calda, il rapporto di contrasto salirebbe sensibilmente. In ogni modo, il primissimo step è perfettamente visibile e così tutte le altre sfumature dove più conta.