Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Vidikron Vision Model 80

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 21 Marzo 2006 nel canale PROIETTORI

“La febbre dell'alta definizione sta salendo anche qui in Italia e solo con apparecchi come il Vidikroni è possibile una profilassi adeguata a far diminuire la temperatura. In questa anteprima analizziamo le caratteristiche di uno dei proiettori più costosi attualmente a disposizione”

La prova con materiale HDTV

Dopo la taratura, nel poco tempo a disposizione, abbiamo preferito andare subito al sodo e testare le prestazioni con materiale in alta definizione. Come sorgente abbiamo utilizzato una coppia di HTPC con schede video ATI Radeon 9600 e GeForce 6600. Il Vision 80 accetta ovviamente segnali a piena risoluzione HDTV (1920x1080 punti), sia a scansione interlacciata che a scansione progressiva sebbene abbiamo avuto qualche problema di scaling che viene risolto impostando timings più corretti..

Sia con segnali 1080p provenienti da sorgente DVI che 1080i proveniente da segnale component e generati sempre dalla nostra Radeon 9600, le prestazioni generali sono ottime. Il dettaglio suggerito dalla risoluzione nativa a disposizione non delude le aspettative ma quello che è più interessante è il controllo delle sfumature su tutta la gamma delle sfumature.

La luminosità di circa 300 lumen si è rilevata più che sufficiente per schermi con base di due metri ed il livello del nero, sebbene strumentalmente non sia così contenuto, riesce a consegnare una buona dote di profondità alle immagini e la sensazione di contrasto è decisamente più elevata di quanto ci si possa aspettare dal valore misurato.

Segue : Conclusioni Pagina successiva