Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

InfoComm 2012 - Day 1

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 14 Giugno 2012 nel canale PROIETTORI

“La prima giornata dell'InfoComm 2012 è appena terminata e il numero di novità nel settore della videoproiezione che sono riuscito ad osservare direttamente sono davvero molto numerose. Il tema principale è l'abbandono delle lampade nei proiettori, in favore del laser...”

BenQ LX60ST ed LW61ST

BenQ ha presentato i suoi nuovi proiettori ibridi in occasione del Projection Summit e in questa prima giornata ho avuto modo di approfondire di più le caratteristiche e la qualità video. I due modelli del produttore taiwanese sono per il settore educational, quindi con ottica a tiro cortissimo: un rapporto di tiro di 0,6 per il modello XGA e addirittura 0.49 per il modello WXGA.

Il modello LX60ST con singolo DMD a risoluzione XGA ha un flusso luminoso di 2.000 lumen che all'occorrenza possono essere diminuiti a 1.200 lumen, con un risparmio di assorbimento elettrico. La durata del motore luminoso è dichiarata in 20.000 ore dove dovrebbe rimanere più del 50% del flusso luminoso. Sul sito BenQ americano c'è uno schema del decadimento del flusso luminoso.

Nelle prime 1.000 ore di funzionamento il flusso luminoso scenderebbe di circa il 20% per poi scendere in maniera meno marcata. Non è ancora chiaro se il funzionamento in modalità ECO possa ridurre ulteriormente il consumo dei fosfori. Il prezzo del modello LX60ST dovrebbe essere di circa 1.800 US$, tasse escluse. Il prodotto dovrebbe essere disponibile in poche settimane.

Il modello LW61ST ha le stesse caratteristiche, stesso engine luminoso ma usa invece un DMD widescreen con risoluzione WXGA: 1280x800 pixel. Il prezzo in questo caso sale a 1.900 US$, sempre tasse escluse. Nelle prossime ore dovremmo avere notizia a proposito del prezzo e della disponibilità per il mercato italiano. La verifica della qualità presso lo stand BenQ non è stata possibile, a causa delle solite condizioni di installazione.

Posso comunque anticipare che i colori sembrano davvero ottimi, senza evidenti deviazioni. L'ottica - come spesso accade per i proiettori BenQ, mi ha davvero stupito: nonostante il tiro ridottissimo (0,49:1 per il modello WXGA) il dettaglio e la messa a fuoco negli angoli dell'immagine sono pressoché perfetti. Per maggiori informazioni sui nuovi proiettori BenQ:

http://www.benq.us/product/projector/lx60st

http://www.benq.us/product/projector/lw61st

Appuntamento domani, per la seconda giornata di InfoComm 2012.

 



Commenti (4)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: AlbertoPN pubblicato il 14 Giugno 2012, 09:08
Direi bene, più che bene.

Aspettiamo una prova strumentale, soprattutto dei modelli Home Theater, che sono quelli che interessano di più noi appassionati.

Così sulla carta mi piacerebbe aprire e guardare dentro al Panasonic Full HD
Commento # 2 di: guest_113071 pubblicato il 14 Giugno 2012, 09:55
Fantastico il TV flow per seguire l'evento online:
http://www.soundandcommunications.com/infocomm/
Commento # 3 di: gius76 pubblicato il 14 Giugno 2012, 11:17
Nella slide a pagina 3 c'è scritto che i led danno più saturazione dei laser.. forse s'intende non del laser in sé ma della sua particolare implementazione con i fosfori. Giusto?
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 14 Giugno 2012, 16:48
Originariamente inviato da: gius76;3555087
Nella slide a pagina 3 c'è scritto che i led danno più saturazione dei laser...
Giusto!

Aggiungo solo che i laser puri (quindi senza fosfori) hanno uno spettro luminoso molto stretto, quindi hanno una saturazione elevatissima, fin troppo per essere chiari. I colori riprodotti dai LED hanno invece una saturazione inferiore rispetto ai laser ma comunque ottima per questo tipo di applicazioni.

In ogni modo, nella slide, quando Viewsonic si riferisce al laser, intende in realtà il connubio laser + fosfori. In questo caso, come ho spiegato nell'articolo, lo spettro luminoso dei colori riprodotti dai fosfori è ancora più ampio, quindi con minore saturazione, rispetto ai LED. In questo senso è da intendere il migliore che è nella slide.

Emidio