Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Anteprima proiettori JVC 4K

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 09 Settembre 2011 nel canale PROIETTORI

“JVC presenta all'IFA e al CEDIA la nuova gamma di tre videoproiettori con riproduzione stereo 3D, ancora più luminosi e pieni di novità, due dei quali con una fantomatica risoluzione 4K, ottenuta in realtà con un solo trio di microdisplay 2K. Scopriamo in anteprima i segreti di questi nuovi prodotti”

DLA-X90R e DLA-X70R: S3D

Oltre alle novità introdotte per la riproduzione 2D, c'è anche qualche succosa novità per quanto riguarda la riproduzione stereoscopica. Prima di tutto, stando a quanto dichiarato durante la dimostrazione, i due nuovi proiettori JVC X90R e X70R in modalità stereo 3D proiettano immagini a 96 Hz per immagini 24p e a 100/120 Hz per immagini a 50/60 Hz, con ciascuna lente dell'occhiale che si apre rispettivamente a 48/50/60 Hz.

Per diminuire ulteriormente il cross-talk, JVC ha scelto una strada già utilizzata con profitto nel settore del cinema digitale: inserire un algoritmo per il ghost-busting, dello stesso tipo di quelli utilizzati in alcuni server per cinema digitale, quando sono in unione con sistemi di visione con occhali passivi polarizzati (es. RealD e Masterimage). In effetti, sebbene ancora lievemente presente, il cross-talk nei nuovi proiettori JVC sembra diminuito rispetto alla serie precedente. Per capire se è vero e quanto sia diminuito, serviranno misure approfondite.

Un'altra interessante funzione, è l'algoritmo che permette di rendere stereoscopiche anche immagini che in partenza non lo sono. Durante l'incontro non ho assistito alla dimostrazione di questo asspetto. D'altra parte devo dire che gli algoritmi di JVC utilizzati già in ambito professionale sono quelli che offrono il fianco a pochi artefatti. Scopriremo molto presto cosa è stato implementato nei nuovi proiettori e il risultato complessivo.