Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

WOW 3D Show da Pick Up Hi-Fi

di Gian Luca Di Felice , pubblicato il 25 Novembre 2010 nel canale PROIETTORI

“Lo scorso sabato ha avuto luogo presso lo storico negozio palermitano Pick-Up HiFi la prima manifestazione siciliana dedicata interamente al 3D: grande successo di pubblico con oltre 500 presenze che hanno costretto gli organizzatori a un vero tour di force”

Videoproiettore Mitsubishi HC9000


Il proiettore Mitsubishi HC9000; a destra l'emettitore IR in versione a dir poco provvisoria
- click per ingrandire -

Venendo ai proiettori, c'è da dire che avevamo di fronte due modelli di pre-serie. Se nel caso del JVC X7, sia per costruzione, finiture e funzionamento generale, possiamo dire che eravamo molto vicini a una versione finale di prodotto, per quanto riguarda invece il Mitsubishi HC9000 sembrava di avere ancora a che fare con un prototipo in stato embrionale. Un esempio su tutti? Il trasmettitore a infra-rossi per la sincronizzazione degli occhialini attivi era in una scatoletta di plastica trasparente con fili volanti e sembrava "fatto in casa".


Fabio Cefalù al lavoro sul nuovo Mitsubishi HC9000
- click per ingrandire -

Non a caso il Mitsubishi ci ha fatto penare non poco, a cominciare dall'accensione, passando per l'aggancio del segnale 3D (hanno funzionato solo i Blu-ray 3D e non c'è stato verso di farlo andare in side by side), per finire con la taratura davvero difficile: oltre a perderla un paio di volte, Emidio è dovuto scendere alla fine a un compromesso tra la luminosità e il corretto bilanciamento del bianco. Il menu ci è apparso davvero completo, con la possibilità di intervenire sulle regolazioni di tutte le componenti cromatiche sia alle alte che alle basse luci, nonché sul gamma, separato per ogni componente: davvero interessante!


Un paio di immagini dall'ottimo menu di controllo del Mitsubishi HC9000
- click per ingrandire -

Alla prova dei fatti, non ce la sentiamo ancora di giudicare le prestazioni del Mitsubishi, davvero troppo acerbo, con alcuni problemi di cross-talking e una visione alla lunga faticosa. Un responsabile di Mitsubishi intervenuto sabato alla manifestazione, ci ha tenuto infatti a precisare che le modifiche apportate sulla macchina rispetto all'esemplare in dimostrazione saranno moltissime, a cominciare dall'engine ottico. Aspettiamo gennaio!