Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

3D Projection Shoot-out da Audioquality

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 24 Maggio 2010 nel canale PROIETTORI

“Sabato scorso, da Audioquality di Bologna, c'è stato il nostro primo shoot-out tra videoproiettori DLP stereoscopici: un progetto nato nato molto tempo fa e che ha visto finalmente la luce, tra mille difficoltà, imprevisti e sorprese, alcune delle quali si sono rivelate inquietanti, e con un grande successo di pubblico ”

Conclusioni

Al di là del dramma che si è consumato per preparare l'evento e le notevoli perdite di tempo, il pubblico ha gradito senza dubbio il confronto tra i vari videoproiettori e il plasma Panasonic. Tra i vari commenti, tutti unanimi sulla superiorità del Mitsubishi XD600 tra i proiettori, c'è chi preferisce l'immagine grande del proiettore, chi invece preferisce il plasma Panasonic. Al di là del flusso luminoso, le differenze tra i vari proiettori sono evidenti. In particolare il Mitsubishi EW270U non permette di tarare l'immagine quando è in funzionamento stereoscopico. Il BenQ consente solo alcune impostazioni predefinite. L'Optoma e il Mitsubishi XD600 sono sicuramente i più versatili per la taratura poiché permetto qualche libertà in più per correggere i parametri delle immagini.

La riproduzione stereoscopica piace ma non basta perché il numero videoproiettori 3D-ready venduti sia significativo. In attesa che nVidia cambi questo stato delle cose, che ritengo fallimentare e pericoloso, possiamo solo verificare la funzionalità delle schede ATI che permettono l'uscita a 120Hz e degli occhiali compatibili con la tecnologia DLP Link. Gli ostacoli alla diffusione dei proiettori DLP 3D-ready sono principalmente due: disponibilità dei contenuti e versatilità dei prodotti. I proiettori DLP 3D-ready sono compatibili per il momento solo segnali stereo a 120Hz. Non funzionando con la formattazione side-by-side, top bottom oppure a linee interlacciate. Nulla da fare neanche per i segnali provenienti dai nuovi lettori Blu-ray 3D.

L'altro problema riguarda i contenuti, ancora confinati alla sperimentazione oppure ai videogiochi. I videogiochi compatibili con il sistema 3D Vision sono già centinaia e il risultato, anche con i proiettori a risoluzione XGA, è a dir poco entusiasmante. C'è anche da segnalare la probabile compatibilità di alcuni player software Blu-ray (come PowerDVD 10) nella lettura dei nuovi Blu-ray 3D anche se è ancora tutto da verificare: funzionerà il sistema con i segnali RGB analogici, indispensabili per alcuni videoproiettori? Su questo ed altri problemi legati al settore della riproduzione stereoscopica vi terremo aggiornati. Come anche sui prossimi appuntamenti che coinvolgeranno altri punti vendita italiani.

 



Commenti (22)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: stazzatleta pubblicato il 24 Maggio 2010, 17:47
avvincente racconto, soprattutto per le disavventure capitate .

questo comunque dimostra che in ambito videoproiezione le cose sono ancora alquanto acerbe.

personalmente apprezzo il 3D, ma non ne faccio una questione prioritaria. intanto apetterei sicuramente matrici più risolute per non perdere quanto di buono in ambito di risoluzione d'immagine sia stato fatto fino ad oggi.

in più mi piacerebbe confrontare quale tecnologia tra le attuali si presti megli alla riproduzione stereoscopica (LCD, LCos, DLP).
Commento # 2 di: Mike5 pubblicato il 24 Maggio 2010, 18:18
Se la faccenda della black list è vera mi spiego tante cose che non capivo, in particolare i problemi segnalati da molti utenti per far funzionare certi proiettori 3D (apparentemente equivalenti ad altri che funzionano benissimo) con nVidia 3D Vision.

Per quanto riguarda PDVD10 Ultra Mark II, è confermato che permetterà di vedere i Blu-ray 3D su display Frame Sequential a 120hz, non so però se funzionerà con uscite analogiche (temo di no).
Commento # 3 di: Ryusei pubblicato il 24 Maggio 2010, 18:35
sicuramente molto interessante, ma concordo che la situazione sia ancora acerba e intricata...

ma la ps3 almeno per i videogames sarà compatibile con questi attuali vpr?


p.s. troverei utile aprire una sezione del forum sotto videoproiezione del tipo: discussioni su proiezioni 3D, dove raccogliere tutte le prove i test e i prodotti usciti o in arrivo... che ne dite?
Commento # 4 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 24 Maggio 2010, 18:36
Originariamente inviato da: stazzatleta
... mi piacerebbe confrontare quale tecnologia tra le attuali si presti megli alla riproduzione stereoscopica (LCD, LCos, DLP).
Oppure, più in generale, tra LCD CCFL, LCD LED, plasma, CRT, OLED e AMOLED per i display oppure DLP, SXRD, D-ILA, LCoS e 3LCD per i proiettori
Commento # 5 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 24 Maggio 2010, 18:40
Originariamente inviato da: Mike5
Se la faccenda della black list è vera mi spiego tante cose che non capivo, in particolare i problemi segnalati da molti utenti per far funzionare certi proiettori 3D...
Bisogna dare atto a nVidia che, sul sito, dice abbastanza chiaramente che per far funzionare il tutto serve un display NVIDIA 3D Vision-Ready, con elenco dei proiettori compatibili:

http://www.nvidia.it/object/GeForce...rements_it.html

Acer X1130P
Acer H5360
DQ-3120
ViewSonic PJD-6210-3D
ViewSonic PJD-6220-3D
ViewSonic PJD-PJD5351-3D
ViewSonic PJD-PJD5111-3D

Di BenQ, Mitsubishi e Optoma non si è mai parlato.

D'altra parte, con i driver 1.1 i proiettori funzionano perfettamente. Ma con i nuovi 1.25 non più...
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 24 Maggio 2010, 18:45
Originariamente inviato da: Ryusei
... ma la ps3 almeno per i videogames sarà compatibile con questi attuali vpr?
No.

Originariamente inviato da: Ryusei
...p.s. troverei utile aprire una sezione del forum sotto videoproiezione del tipo: discussioni su proiezioni 3D...
Ma che fai, ci leggi nel pensiero?
Commento # 7 di: StarKnight pubblicato il 25 Maggio 2010, 08:56
E' effettivamente molto strana questa storia della black-list e se veramente fosse vera la Nvidia sarebbe passibile di denuncia trattandosi di una pratica scorretta ed anti-concorrenziale... sarebbe assurdo per un marchio così famoso rischiare di farsi una pessima pubblicità imbattendosi in lunghi e costosi processi come quello Microsoft che alla fine ha perso.

Io sono più propenso a credere che nei nuovi driver abbiano introdotto un meccanismo di certificazione per evitare di dover risolvere ai propri clienti problemi con dispositivi non testati da loro stessi. Ad ogni modo fosse anche così dovrebbero comunque limitarsi a dare un messaggio di avvertimento e poi consentire di attivare la modalità 3D a rischio e pericolo dell'utilizzatore.

I problemi grossi secondo me arriveranno con i Blu-Ray 3D... questo in quanto ad oggi che si sappia nessun monitor o proiettore che supporta l'ingresso a 120Hz DVI (dual-link) supporta anche il sistema di protezione HDCP in modalità 120Hz (provate a impostare il refresh del monitor a 120Hz e a riprodurre un Blu-Ray normale). Questo, ci posso scommettere, costringerà i vari player che saranno compatibili a scalare in risoluzione SD i Blu-Ray 3D finché non usciranno monitor e proiettori compatibili... oppure gli onesti utenti dovranno ricorrere a software che rimuovono in real-time suddetta protezione dai dischi (come fa un noto software) per poter riprodurre i film legalmente acquistati usando il proprio monitor 3D legalmente acquistato
Commento # 8 di: fullhdman pubblicato il 25 Maggio 2010, 10:25
Ho alcune domande:
* il Mitsubishi XD600 e' risultato il migliore ma era anche il primo della catena di distribuzione del segnale analogico, se ho ben capito. Non mi meraviglierei se dalla sua uscita monitor-out (analogica anch'essa) uscisse un segnale sporcato/attenuato o comunque non una copia 1:1 del segnale ricevuto in ingresso

* e' scritto che il 3D e' stato collegato ad un CRT 20. Sarebbe molto interessante sapere come si e' comportato per 2 motivi:
- capire com'e' messa la tecnologia CRT con gli occhiali stereoscopici
- capire bene come funziona il discorso dei 100 Hz per il 3D. Supponendo che il CRT sia stato impostato a 100 Hz (almeno spero), visto che le schede Nvidia garantiscono il 3D anche su CRT a 100Hz, sarebbe estremamente utile saperne di piu'. Questo perche' se il 3D e' garantito su vecchi CRT a 100 Hz, c'e' forse la possibilita' di farlo funzionare anche su recenti plasma o LCD a 100 Hz, evitando, pur accontentandosi delle limitazioni del caso, di acquistare nuovi tv
NVIDIA 3D Vision richiede un refresh rate minimo di 100 Hz e funziona anche con CRT analogici. Testare una risoluzione inferiore che il monitor CRT analogico sia in grado di supportare certamente a 100 Hz – 120 Hz. Fonte: Nvidia


* che tipo di telo e' stato usato. Un silver o un telo normale? Con che guadagno?
Commento # 9 di: Mika Catsee pubblicato il 25 Maggio 2010, 10:26
a quanto pare il parametro più importante per un vpr 3D sono i LUMENS per cui la vedo dura per un vpr LED 3D ( correggetemi se sbaglio ).
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 25 Maggio 2010, 10:47
Originariamente inviato da: fullhdman
Ho alcune domande:
* il Mitsubishi XD600 e' risultato il migliore ma era anche il primo della catena di distribuzione del segnale analogico, se ho ben capito. Non mi meraviglierei se dalla sua uscita monitor-out (analogica anch'essa) uscisse un segnale sporcato/attenuato o comunque non una copia 1:1 del segnale ricevuto in ingresso
Ho fatto alcune prove modificando la catena per sincerarmi che nessun proiettore fosse svantaggiato. Infatti, come hanno potuto constatare i presenti, non c'erano i classici problemi di aggancio del segnale analogico neanche sull'ultimo proiettore della catena. Anzi: quello con qualche problema di aliasing era proprio il modello XD600. Inoltre nel pomeriggio, abbiamo spostato il 600 in alto (come è possibile vedere dalle foto) e il primo della catena era l'altro Mitsubishi, poi il modello XD600 etc.

Originariamente inviato da: fullhdman
è' scritto che il 3D e' stato collegato ad un CRT 20. Sarebbe molto interessante sapere come si e' comportato...
Lo farò. Ma non in questa sede: verrà tutto spiegato nell'articolo dedicato all'analisi del 3D Vision.

Originariamente inviato da: fullhdman
che tipo di telo e' stato usato. Un silver o un telo normale? Con che guadagno?
Un telo normale. La superficie silver è necessaria solo per mantenere la polarizzazione della luce, ergo solo nei sistemi che utilizzano occhiali polarizzati.

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »