Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LED DLP Samsung SP-P400B

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 27 Ottobre 2008 nel canale PROIETTORI

“Il microproiettore Samsung SP-P400B con tecnologia DLP e risoluzione SVGA, utilizza LED RGB al posto della tradizionale lampada ed è il primo in grado di generare un flusso luminoso adeguato a molte applicazioni, assieme a qualità video e prestazioni che lasciano letteralmente di stucco”

Conclusioni

I campi di applicazione di questo piccolo gioiello possono essere limitati soltanto dall'immaginazione. L'utilizzo preferenziale come proiettore per presentazioni multimediali appare scontato oltre che vivamente consigliato, soprattutto se utilizzato in modalità retro-proiezione, magari con uno schermo in formato "A3" da ripiegare in due pezzi in formato "A4". Rimanendo in campo professionale, intravedo utili possibilità anche nel digital signage, sempre in modalità retro-proiezione, ove possa essere sfruttata la lunga aspettativa di vita dei LED.

In ambito consumer e ludico le possibilità si moltiplicano a dismisura. Come accennato nel paragrafo della prova sul campo, quei 145 lumen di cui è capace, consentono di riempire schermi con diagonale fino a 60", rimanendo comunque su livelli di luminanza pienamente accettabili (superiori a 40 cd/mq per schermi a guadagno unitario). Per chi vuole utilizzarlo anche in ambienti illuminati, basterà scegliere un'area più limitata (es. 40") in modo da raddoppiare la luminanza.

Alla straordinaria versatilità, si affianca una qualità d'immagine che in molti aspetti è in grado di rivaleggiare con videoproiettori dal costo ben superiore, soprattutto per quello che riguarda la precisione nella riproduzione dei colori e delle sfumature. Il tutto viene offerto ad un prezzo che ha dell'incredibile, soprattutto se pensiamo che fino a pochi mesi fa era necessario qualcosa in più in termini economici per prestazioni nettamente inferiori.

Per maggiori informazioni:

AGMultivision
Via Plinio 43
20129 Milano
Tel +39.02.45471864 
info@agmultivision.it
 
skype: agmultivision
www.agmultivision.it

 

Articoli correlati

DLP XGA Casio XJ-S30

DLP XGA Casio XJ-S30

Con il test al videoproiettore Casio XJ-S30, AV Magazine apre le sue pagine ai prodotti per il settore business con un test orientato soprattutto a verificare tutte le caratteristiche fondamentali di uno strumento per presentazioni, senza trascurare gli aspetti più importanti legati alla qualità video



Commenti (14)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: Uroboro pubblicato il 27 Ottobre 2008, 19:03
il fatto che una tecnologia così innovativa possa essere commercializzata a prezzi così bassi fa ben sperare di vedere prodotti led sull'home teather in tempi brevi e spero a prezzi da subito accettabili!
..mi chiedo se in questo senso esistono già notizie o rumors...
Commento # 2 di: NickOne pubblicato il 27 Ottobre 2008, 19:09
Ok bella prova, adesso fatemeli 1080p, 800/1000 lumen aggiungete qualche stratagemma per il contrasto, fascia 1500/2500 Euro e puoi scommettere che diventano interessanti.

Chiedo troppo?

Commento # 3 di: poe_ope pubblicato il 27 Ottobre 2008, 20:52
Test incredibilmente interessante... L'ostacolo maggiore per applicazioni HT quindi è, al momento, la potenza luminosa e (forse?) lo smaltimento efficace e silenzioso del calore? Ho capito bene?

Altre controindicazioni non ne vedo proprio, anzi!

Chissà chi sarà il futuro capostipite della prima generazione di proiettori DLP LED per l'HT....? E quando?

Dopo i recenti exploit degli LCD riflessivi e trasmissivi ai danni dei DLP, questa tecnologia potrebbe rappresentare davvero una rinascita per i microspecchi!

Ciao!
Marco
Commento # 4 di: emauriz pubblicato il 27 Ottobre 2008, 22:27
ma quanto costa non ho capito o non ho letto?
Commento # 5 di: fabio2678 pubblicato il 28 Ottobre 2008, 08:45
550€ + iva
Commento # 6 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 28 Ottobre 2008, 09:57
Originariamente inviato da: emauriz
... non ho capito o non ho letto?
Non hai letto.

Nella quasi totalità delle recensioni pubblicate su AV Magazine c'è un paragrafo in cui viene pubblicata la scheda tecnica del prodotto e la terza voce (a sinistra, dall'alto) è sempre riferita al prezzo di listino. In questa recensione, la scheda tecnica è a pagina 1:

http://www.avmagazine.it/articoli/videoproiettori/208/

Emidio







P.S.

Oggi, in tarda mattinata, il giocattolino verrà rispedito al distributore...

Se avete qualche curiosità da verificare sul prodotto prima che riparta, sbrigatevi
Commento # 7 di: AlbertoPN pubblicato il 28 Ottobre 2008, 10:33
Originariamente inviato da: poe_ope
Test incredibilmente interessante... L'ostacolo maggiore per applicazioni HT quindi è, al momento, la potenza luminosa e (forse?) lo smaltimento efficace e silenzioso del calore? Ho capito bene?

Altre controindicazioni non ne vedo proprio, anzi!



La risoluzione nativa.... solo SVGA .....

Appena ne vendono un paio di container e si decidono a farli 1280x800, allora si potranno anche riciclare per uso Home di fortuna


mandi !


Alberto
Commento # 8 di: dino2008 pubblicato il 28 Ottobre 2008, 11:14
calore

se le lampade a led consumano molto meno, non si scaldano, dove serve tanta potenza, 350 W e dove viene generato il calore da smaltire..??
Commento # 9 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 28 Ottobre 2008, 13:00
Originariamente inviato da: dino2008
se le lampade a led consumano molto meno, non si scaldano, dove serve tanta potenza...
C'era un errore nella tabella tecnica che ho appena corretto: il consumo del proiettore è di 54W e la rumorosità dichiarata è di 30 dB.

Il problema principale dei LED è che per mantenere le prestazioni costanti (spettro di emissione ed efficienza) devono lavorare all'interno di un certo valore di temperatura. C'è anche da dire che il proiettore, anche se rimane accesso per molto tempo (più di un'ora e mezza), diventa al massimo tiepido. Probabilmente il sistema di raffreddamente è surdimensionato.

Emidio
Commento # 10 di: Emidio Frattaroli pubblicato il 28 Ottobre 2008, 13:09
Originariamente inviato da: poe_ope
... L'ostacolo maggiore per applicazioni HT quindi è, al momento, la potenza luminosa e (forse?) lo smaltimento efficace e silenzioso del calore? Ho capito bene?
I moduli utilizzati in questo proiettore Samsung fanno parte del chipset PT54 e abbiamo visto che il mix DMD da 0,55 + chipset PT54 è capace di circa 150 lumen.

Ebbene, nel catalogo PhlatLight c'è anche il chipset PT120, capace di un flusso luminoso più che doppio. In questo caso non è difficile immaginare un proiettore DLP monochip full HD con un DMD da 0,95 + chipset PT120 che sia in grado di generare più di 300 lumen, sufficienti per ottenere 40 cd/mq su schermi in formato 16:9 da 2 metri di base.

Detto questo, la tecnologia è ancora molto costosa e credo che dovremo attendere ancora un paio d'anni per iniziare a vedere proiettori DLP con rapporto prezzo/prestazioni comparabile con le attuali soluzioni che utilizzano le tradizionali lampade a scarica.

Emidio
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »