Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Preview Vivitek HK2288

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 05 Dicembre 2017 nel canale PROIETTORI

“Il primo, vero contatto con il nuovo videoproiettore DLP Vivitek HK2288 a risoluzione 4K l'ho avuto all'interno del punto vendita Buscemi HiFi a Milano; nonostante un firmware ancora acerbo ho apprezzato prestazioni di ottima qualità, non solo in HD ma anche in HDR...”

Prestazioni in REC BT.2100


- click per ingrandire -

La rilevazione delle prestazioni in HDR è stata un pochino "movimentata". Il proiettore in default soffre degli stessi limiti evidenziati in REC BT-709, ovvero ha un bilanciamento del bianco tendente al blu. Delle due impostazioni HDR presenti, la prima si riferisce al richiamo della curva del gamma "PQ", che può essere attivata in automatico oppure può essere sempre disattivata ("Auto" oppure "off"). L'altra voce serve per selezionare le due impostazioni predefinite "Normal" e "Detal", con differenze limitate alla scelta del punto di clipping; la terza modalità è quella "user". Le prime due ("normal" e "detail") non permettono di calibrare assolutamente nulla ma rendono il passaggio dalla modalità "normale" a quella "HDR" assolutamente automatico. Selezionando invece la modalità "user", è possibile calibrare quasi tutte le voci presenti ma l'applicazione della curva "PQ" non sarà più automatica; in altre parole bisognerà disattivare manualmente la voce "HDR" del primo menu ogni volta che si vorrà guardare contenuti che non sono HDR. Si tratta ovviamente di un baco che sarà corretto con il prossimo aggiornamento firmware di cui siamo già in attesa da qualche giorno e che verificherò quanto prima. 

 
Colori e bilanciamento del bianco in HDR dopo la calibrazione
- click per ingrandire -

Quelle che vedete in alto sono le componenti RGB in HDR dopo la calibrazione, con clipping al 70%. I valori di calibrazione quasi gli stessi ottenuti per materiale HD. Anche in questo caso il gamut è sovrapponibile a quello in REC BT.709. Per quanto riguarda i parametri principali, ho calibrato la luminosità a 72, il contrasto a 50 e la saturazione a 75. Lo sharpness di default è a "9" ma non è possibile abbassarlo. Anche questo è un baco che sarà corretto nel prossimo firmware.

 
- click per ingrandire -

Quelle che vedete qui in alto sono la curva di luminanza e i valori del gamma in condizioni predefinite "detail", in cui il clipping selezionato dal costruttore avviene a cirva il 65% del segnale in ingresso. Si tratta di una scelta secondo me non corretta in quanto si perdono molti particolari sulle alte luci, come - ad esempio - sulle nuvole.

 
- click per ingrandire -

Qui in alto invece potete verificare le prestazioni dopo la calibrazione, anche qui con bassissime luci perfettamente visibili anche nei primissimi gradini della scala dei grigi, livelli intermedi leggermente più elevati e clipping che avviene al 70% circa del segnale in ingresso, situazione che considero un ottimo compromesso tra luminanza generale e gamma dinamica.

In poche parole, grazie ad un obiettivo di qualità e grazie anche al vantaggio in termini di risoluzione e dettaglio della soluzione DLP 4K rispetto ad altri concorrenti vobulati e non, il Vivitek HK2288 è un videoproiettore che ha tante potenzialità, tarpate da un firmware ancora perfettibile. Nei prossimi giorni, appena riceverò l'ultimo firmware dalla casa madre, cercherò di verificare prestazioni e calibrazione con uno dei modelli presente nel punto vendita Garman a Roma, che ci ospiterà per un evento dedicato proprio al Vivitek HK2288 nelle giornate del 15 e 22 dicembre.

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Anteprima Sony VPL-VW760

Anteprima Sony VPL-VW760

In occasione di un evento di presentazione presso il punto vendita "Alta Fedeltà" di Calco, in provincia di Lecco, ho finalmente potuto analizzare il nuovo proiettore Sony laser 4K, con risultati che - per molti aspetti - mi hanno sorpreso positivamente...
Preview Epson EH-TW9300

Preview Epson EH-TW9300

In occasione dell'hi-fidelity a Milano e in previsione dei prossimi quattro eventi in compagnia dell'Epson EH-TW9300 tra ottobre e novembre 2017, ho deciso di pubblicare alcune misure di tutte le macchine che avrò a disposizione per portare a termine un interessante esperimento
Anteprima Sony 4K VPL-VW260ES

Anteprima Sony 4K VPL-VW260ES

Nella nuova gamma di proiettori home theater presentata ad IFA, Sony propone ora il suo "entry level" a risoluzione 4K nativa, compatibile con contenuti HDR10 e HLG, 1.500 lumen e ottica motorizzata, a 5.000 Euro; in attesa di un test approfondito ecco le prime misure
DLP alla riscossa: BenQ W11000 4K

DLP alla riscossa: BenQ W11000 4K

Il primo videoproiettore DLP 4K consumer ad arrivare sul mercato è il BenQ W11000: un prodotto importante, telaio con dimensioni generose, ottica manuale con lens shift e zoom 1,5X, lampada tradizionale ad alta pressione e ruota colore 6X. Mancano però la compatibilità con HDR e spazio colore BT.2020



Commenti (3)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: lupoal pubblicato il 06 Dicembre 2017, 10:27
grazie per la preziosa preview...

una sola nota, trovo [U]sarebbe ora che i produttori smettessero di dichiarare numeri di C.R. così a caso (ovvero senza circostanziarli)[/U], c'è TROPPA differenza fra un dichiarato di 10.000:1 ed un misurato/utilizzabile 1.100:1 ... occorre mettersi d'accordo, il proiettore si intende per uso cinema o per uso office? se per la seconda delle due possibilità (slide power point et simili) allora sarebe bene informarne i clienti ad evitare, a questi ultimi, di dedicare attenzione ad un prodotto che poi, nell'eventuale pratica di un uso cinema, dimostra performance, in termini di livello del nero, oggi al limite dell'inaccettabile (IMHO)
Commento # 2 di: thegladiator pubblicato il 06 Dicembre 2017, 15:23
Condivido al 100% il pensiero di lupoal, certi numeri sembrano una presa in giro, ma nel mondo dell'audio-video una certa abitudine a fare la radice cubica a determinati valori dichiarati ce l'abbiamo, no?

Poi, lupoal, scommetto che nel tuo caso ti avrebbe fatto comodo oltre che un contrasto ''reale'' in specifica anche per quanto tempo viene mantenuto... ok, ok.... questo era un colpo basso, lo ammetto...
Commento # 3 di: lupoal pubblicato il 06 Dicembre 2017, 15:32
circa la durata del C.R. nel tempo... tranquillo, lo so che si scherza

comunque che si debba fare la radice cubica a quanto dichiarato dai produttori è una pratica altrettanto sbagliata del dichiarare a caso... non tutti hanno esperienza/competenza necessarie da conoscere e fare la tara, è forse a questi che i vari costruttori mirano nello sparare dei numeroni roboanti?

tutto può essere... chissà...