Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Shoot-out Epson, Sony, JVC

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 20 Ottobre 2017 nel canale PROIETTORI

“Epson EH-TW9300, JVC DLA-X5500 e Sony VPL-VW260ES: tre videoproiettori con caratteristiche e tecnologie diverse - 3LCD, D-ILA ed SXRD - si sfidano in un confronto "senza rete" a Roma, all'interno del punto vendita Garman nella giornata di sabato 21 ottobre 2017”

Sony VPL-VW260ES

 
- click per ingrandire -

Il Sony purtroppo non ha un diaframma, quindi l'unico modo per modulare il flusso luminoso è agire sull'alimentazione della lampada. In modalità "eco" e dopo la calibrazione del bianco, il Sony genera quasi 82 NIT al centro dello schermo che sono evidentemente troppi ma non c'è nulla da fare. Fortunatamente il rapporto di contrasto è cresciuto sensibilmente rispetto ai proiettori di precedente generazione e arriva a ben 10.500:1. Quindi, anche se ci sono 82 NIT, in fin dei conti il nero è ancora ad un livello abbastanza contenuto, pari a circa 0,008 NIT. In alto potete osservare i grafici che ho già pubblicato nel "first look" dedicato al nuovo Sony VPL-VW260ES e che trovate a questo indirizzo. Segnalo soltanto che dopo 30 ore il rapporto di contrasto dopo la calibrazione è migliorato, grazie ad alcuni ritocchi del bilanciamento del bianco, sfruttando i piccoli cambiamenti della lampada.


- click per ingrandire -

Il gamut in REC BT.709 è uno spettacolo, con Delta E uv estremamente contenuto su tutti i valori. La prestazione viene ottenuta con molta semplicità e controllando soltanto pochissimi parametri poiché già con un bilanciamento del bianco corretto i colori sono praticamente perfetti. 

 
- click per ingrandire -

Questi invece sono i grafici della curva di luminanza e del gamma in HDR. Il picco di luminanza del Sony arriva a generare 118 NIT al centro dello schermo con rapporto di contrasto nativo che sfiora i 12.000:1 all'interno della stanza. La luminanza generale è buona anche se avrei preferito qualche strumento in più per modulare meglio i valori del gamma che invece sono praticamente intoccabili. Al contrario Epson e JVC permettono la modifica di parametri essenziali, come il valore del gamma, anche in HDR. Per il Sony questo è impossibile e non è possibile neanche toccare le curve del gamma con il software di controllo a corredo. Un vero peccato.