Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mitsubishi Electric HC5000

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 19 Aprile 2007 nel canale PROIETTORI

“Il Mitsubishi HC5000 è un videoproiettore 1080p con tecnologia 3LCD che ha creato un nuovo riferimento nel rapporto qualità/prezzo tra i proiettori full-HD grazie ad un prezzo di listino estremamente aggressivo, da qualche giorno ulteriormente ritoccato in basso, oltre che prestazioni elevate”

Tecnologia, obiettivo e lampada

Per la riproduzione delle immagini, il nostro piccolo HC5000 utilizza la tecnologia 3LCD: tre nuovi microdisplay con pannelli LCD HTPS (High Temperature Poly Silicon - poli-silicio ad elevata temperatura) da 0,74" con tecnologia Crystal Clear Fine (C2 Fine), pixel pitch di soli 8.5 µm e risoluzione di 1920x1080 punti.

All'interno dei videoproiettori LCD, la luce della lampada viene suddivisa nelle tre componenti cromatiche RGB da una coppia di filtri dicroici posti in serie. I fasci di luce RGB attraversano i tre rispettivi pannelli LCD come fossero delle diapositive. Le tre componenti RGB vengono quindi miscelate di nuovo insieme da un prisma dicroico (schema in alto).

 

L'obiettivo utilizzato dal Mitsubishiè dotato di meccanismi motorizzati per lo zoom, messa a fuoco e shift, quest'ultimo sia in senso orizzontale (5%) che in verticale (75%). Il controllo dell'obiettivo è molto agevole e gli spostamenti sono davvero molto ben modulabili, specialmente per lo zoom e la messa a fuoco. Per quest'ultimo controllo è disponibile solo un'immagine test (un reticolo verde) che non aiuta molto nella ricerca della perfezione. Sarebbe stato molto più utile un reticolo in bianco e nero, con contrasto più elevato.


A sinistra il diaframma automatico; a destra l'efficiente e silenzioso sistema di raffreddamento
- click per ingrandire -

Il Mitsubishi HC5000 si distingue anche per l'utilizzo di un diaframma automatico che modifica la sua apertura in base al contenuto luminoso delle immagini proiettate. Nel menu è possibile selezionare quattro diversi livelli di intervento (off, auto 1, auto2, auto 3) in modo da chiudere sempre di più il diaframma quando vengono riprodotte le immagini più scure, col risultato di aumentare notevolmente il rapporto di contrasto sequenziale. Da segnalare anche un ottimo sistema di raffreddamento che rende questo Mitsubishi il proiettore più silenzioso mai provato.