Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Shoot-out proiettori: Epson JVC Sony

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 13 Maggio 2015 nel canale PROIETTORI

“Durante lo scorso week-end, a Roma e a Bologna e in collaborazione con i due punti vendita Stereoland e Audioquality, abbiamo realizzato un interessante confronto tra tre videoproiettori con tecnologia LCD riflessiva: Epson EH-LS10000, JVC DLA-X500R e Sony VPL-VW300ES”

Bologna: gamma e bilanciamento

 
Epson EH-LS10000
- click per ingrandire -

La curva del gamma e il bilanciamento del bianco che abbiamo ottenuto dall'Epson LS10000 sono quasi perfetti. Il "quasi" è d'obbligo poiché il valore del gamma è leggermente superiore alla media, specialmente sulle alte luci. Ottimo anche il bilanciamento del bianco: tutta la scala dei grigi avrebbe un DeltaE (uv) al di sotto di 1 se non fosse per i due step tra il 60% e il 70% di intensità del segnale in ingresso che alzano il Delta E fino a 2. Si tratta di un risultato ottimo e ottenuto in pochi minuti.

 
JVC DLA-X500R
- click per ingrandire -

Il risultato della calibrazione è premiante anche per il JVC X500. C'è solo la curva del gamma leggermente più bassa del riferimento e a circa a 2,1.  Con l'autocalibrazione il gamma è perfettamente lineare e non abbiamo più la leggera "sella" al centro della scala dei grigi che abbiamo evidenziato a Roma. Il bilanciamento è un po' verde per colpa dello Spyder 4 che nel software non può essere profilato. Quello che vedete è il risultato dopo un aggiustamento manuale del bilanciamento del bianco. In condizioni normali e in ambienti riflettenti sarebbe da preferire comunque un gamma più basso. invece, nella scurissima saletta a Cinecittà, il risultato ha premiato di più Epson e Sony, con gamma più elevato, che davano una sensazioni di profondità maggiore. Il bilanciamento del bianco è pressoché perfetto.

 
Sony VPL-VW300ES
- click per ingrandire -

Il Sony è quello che si avvicina più di tutti al riferimento con il valore del gamma. Anche il bilanciamento del bianco della scala dei grigi è ottimo. Soltanto al di sotto del 15% c'è una leggera deviazione su dominanti un po' più fredde del riferimento. Nel complesso è la prestazione migliore, ottenuta con semplicità e rapidità, modulando solo le tre componenti RGB (alte luci e basse luci), solo per la taratura del bilanciamento e dopo aver selezionato la curva di riferimento 2.2.