Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CES 2007: Press day

di Edoardo Ercoli , Emidio Frattaroli , pubblicato il 16 Gennaio 2007 nel canale DISPLAY

“Con questo primo articolo sulle principali conferenze stampa, iniziamo il nostro report sull'ultima edizione del Consumer Electronic Show che si è appena conclusa e che porta con sé numerose novità piuttosto importanti e che approfondiremo nei prossimi giorni”

Panasonic: plasma, Blu-ray e retroproiettori LCD

Durante la seconda parte della lunga giornata dedicata alle conferenze e dopo interminabili minuti passati in fila assieme a centinaia di colleghi, arriviamo alla conferenza di Panasonic, tra le più gremite della giornata. Sul palco sono in mostra cinque display al plasma. Da sinistra a destra notiamo il 103", poi il 65", a seguire il 58" e poi il 50". Più a destra, separato dagli altri display, c'è un nuovo prototipo di schermo al plasma con diagonale da 42" e anch'esso con piena risoluzione HD.

La conferenza si apre con l'introduzione della filosofia base di Panasonic, mettere a disposizione dei consumatori prodotti che rendano la vita più semplice, comoda e produttiva. Un esempio è il nuovo telefono portatile in grado di effettuare chiamate anche su rete internet con un notevole risparmio economico.

La maggior parte dello spazio viene dato alla tecnologia degli schermi al plasma. Benché Panasonic sia entrata anche nel settore della produzione di pannelli LCD, con la nuova tecnologia IPS Alpha, nell'intervista effettuata da Jeff Cove (vice Presidente Technology & Alliance di Panasonic America) ad Atsuya Makita (Panasonic AVC Network Company) non vengono usate mezze misure.

"La tecnologia al plasma è l'unica veramente valida", dice "Mac" Makita: "tutto il resto è ...." Ci siamo capiti. In effetti bisogna riconoscere a Panasonic di aver prodotto schermi con rapporto qualità prezzo molto elevato, dotati di un rapporto di contrasto sconosciuto ai molti display con tecnologia LCD e privi di qualsiasi tipo di artefatto di motion blur. Panasonic sta ultimando la costruzione di un ulteriore impianto che porterà la produzione a più di 11 milioni di pannelli all'anno.

Lo spazio dato da Panasonic alla tecnologia LCD viene dato quasi esclusivamente per parlare dei nuovi retroproiettori che utilizzano i nuovi pannelli LCD Seiko-Epson con risoluzione di 1280x720 punti e 1920x1080 punti. I nuovi retroproiettori, dotati di una nuova lampada a lunghissima durata, dovrebbero essere disponibili anche per il mercato Europeo ma solo nella seconda metà dell'anno.