Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CEATEC 2006 - Day 2

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 05 Ottobre 2006 nel canale DISPLAY

“Con questo secondo report prendo coscienza del fatto che l'ultima edizione del CEATEC è talmente ricca di novità interessanti da lasciare senza fiato anche il più smaliziato degli addetti ai lavori. Per nulla intimorito da ciò continuo a raccontarvi le novità più interessanti”

Mitsubishi - Sicurezza e controllo


La tecnologia RFID in una delle sue applicazioni per il tracciamento della posizione
- click per ingrandire -

Sempre all'interno dello stand Mitubishi ho ammirato una delle tante possibilità di applicazione della tecnologia RFID che tanto spaventa chi ha paura del "grande fratello". I chip RFID possono essere tracciati con elevata precisione. Se impiantati sotto cute ad esempio, la privacy di una persona può essere messa a rischio.

Nell'immagine in alto possiamo vedere un'applicazione a "fin di bene". Il chip è inserito nel piccolo box giallo da cui è possibile separarsi quando si vuole. I chip sono in dotazione a tutto il personale nello stand Mitsubishi, la cui posizione può essere seguita con precisione centimetrica sul display. Le possibilità di applicazione in una struttura sanitaria per la reperibilità del personale credo siano facilmente immaginabili.


Il sistema COCO-DATES certifica la posizione di una persona con una foto
- click per ingrandire -

Sempre a proposito di identificazione della posizione, Mitsubishi lancia il sistema di "certificazione" COCO-DATES ("coco" in giapponese significa "qui") che funziona in associazione ad un sistema GPS integrato ad esempio in una fotocamera. Con un sistema del genere è possibile scattare un'immagine e associarla al luogo e ad un tempo ben preciso. Per maggiori informazioni: www.coco-dates.jp.


Un sstema integrato con riconoscimento facciale e lettura di impronta digitale
- click per ingrandire -

Chiudiamo la visita allo stand Mitsubishi con un sistema di sicurezza innovativo che mette in sinergia le tecnologie di riconoscimento facciale che quelle per la verifica delle impronte digitali. Queste ultime vengono acquisite con un sistema ottico che elimina il contatto con il dito. Il sistema di riconoscimento facciale ancora non riesce a distinguere un'immagine dal vivo da una riprodotta da una foto. Probabilmente il prossimo anno saranno pronti anche a riconoscere una foto.