Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Panasonic tra LCD, plasma, 4K... e OLED

di Gian Luca Di Felice , pubblicato il 20 Giugno 2012 nel canale DISPLAY

“Abbiamo incontrato in esclusiva Laurent Abadie, Presidente di Panasonic Europe, con il quale abbiamo toccato diversi temi: dalla situazione del mercato, alle novità in arrivo, fino alle prospettive future del gruppo, con particolare attenzione ai prodotti OLED e 4K”

Display OLED, supporti e camere 4K


Prototipo OLED Panasonic da 37 pollici

AV Mag: A proposito di OLED, quali sono i vostri piani?

L. Abadie: Per Panasonic gli OLED non sono certo una novità e sono ormai diversi anni che sviluppiamo e investiamo in questa tecnologia. La questione è però un'altra: parallelamente agli OLED, abbiamo continuato a sviluppare sia i plasma che gli LCD, ottenendo costanti miglioramenti e significative capacità produttive. La domanda che ci poniamo ora è: gli OLED assicurano davvero un significativo passo in avanti, tale da soddisfare i nostri clienti in termini sia di qualità che di costi? Ho qualche dubbio in merito...

AV Mag: Quindi non vedremo novità OLED TV Panasonic nei prossimi mesi? Al prossimo IFA di Berlino o al CES 2013 di Las Vegas?

L. Abadie: Nel giro di 3-4 settimane direi proprio di no! Quindi escludo presentazioni OLED per l'IFA. Sono anche piuttosto convinto che non vedremo prodotti finalizzati entro la fine del 2012. Gli OLED assicurano indubbiamente vantaggi in termini di consumi e spessore e potremmo presentare novità per specifiche applicazioni B2B, come pannelli OLED flessibili. Ma per il mercato di massa, oltre all'elevato costo produttivo attuale, rimane ancora da risolvere il problema della durata delle prestazioni sui colori.

AV Mag: Qualche settimana fa, abbiamo letto di una possibile joint-venture Panasonic-Sony per la produzione di pannelli OLED. E' una notizia fondata?

L. Abadie: Questa notizia non proviene da noi e credo piuttosto che sia stata divulgata dall'altra parte. Sony non dispone ormai più di alcun sito produttivo di pannelli e credo questo sia per loro un grande problema. Hanno venduto le loro quote di joint-venture produttive sia con Samsung che con Sharp e sono quindi ora alla ricerca di un nuovo partner produttivo forte per tentare di proporre cose nuove. Ma questo non ci riguarda.

AV Mag: In Italia, molti analisti e addetti ai lavori, ritengono che il 3D in casa sia stato un grande flop. Eppure voi producete quelli che vengono unanimemente considerati i migliori TV 3D. Parallelamente comincia a farsi sempre più insistente l'argomento 4K, in molti casi più allettante per i media rispetto al 3D. Cosa sta succedendo?

L. Abadie:  Sono due argomenti diversi: il problema del 3D riguarda la disponibilità di contenuti. Dopo l'incredibile successo di Avatar, l'industria non è più stata capace di proporre contenuti all'altezza delle aspettative. I broadcaster stanno cercando di proporre sempre più eventi sportivi in 3D e anche l'industria dei videogiochi sembra puntare molto sul coinvolgimento 3D. Ma questo non sembra bastare. Inoltre, rimane il problema degli occhiali, che molti consumatori non amano, frenandone la fruizione. Ma il 3D rimarrà, è la tecnologia più efficace per assicurare il massimo coinvolgimento visivo, soprattutto per i film d'azione, gli eventi sportivi e i videogiochi. La risoluzione 4K2K è la futura generazione della televisione "alta definizione" e un vero passo in avanti. Siamo già pronti, ma il problema torna ad essere quello dei contenuti.

AV Mag: A proposito di contenuti, state lavorando con Hollywood per definire un nuovo supporto dedicato al 4K?

L. Abadie: In questa momento soprattutto con i broadcaster, ma ovviamente teniamo d'occhio anche le major. Come per l'alta definizione, il successo del 4K dipenderà dai contenuti: trasmissioni TV (satellite, cavo o etere), supporto "Blu-ray" e anche VOD in streaming. Ma bisognerà adattare tutte le infrastrutture perché la richiesta di banda è considerevolmente più alta con il 4K. Comunque ritengo che l'avvento del 4K sarà un enorme passo in avanti. 

AV Mag: State sviluppando camcorder dedicati alle riprese in 4K?

L. Abadie: Certamente! I nostri ingegneri in Giappone stanno sviluppando nuovi prodotti, specialmente per il mercato professionale e i broadcaster. Ma non posso svelare altro al momento...