Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CeBIT 2005 - Day One

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 11 Marzo 2005 nel canale DISPLAY

“Dopo la prima giornata passata attraverso gli enormi spazi espositivi della fiera di Hannover c'è giusto il tempo per analizzare alcuni tra i prodotti più interessanti che abbiamo incontrato, ad iniziare dalle aziende più impegnate nell'audiovideo.”

Panasonic


Plasma Panasonic da ben 65" di diagonale e risoluzione di 1366x768 punti
- Click per ingrandire -

Dalle parole di Joachim Reinhart, Presidente Panasonic Europa, appare chiarissimo che Panasonic punta sulla tecnologia al plasma per la costruzione dei display del prossimo futuro. Gli investimenti dei prossimi due anni serviranno a raddoppiare la produzione di pannelli al plasma con conseguente riduzione dei prezzi.


Nuovi schermi Panasonic al plasma VIERA
- Click per ingrandire -

La nuova gamma VIERA presentata al CeBIT può contare su display con diagonale di 37", 42" e 50" con ingresso HDMI compatibile con l'alta definizione (HD Ready) e slot per schede di memoria SD con possibilità di registrazione e riproduzione di filmati in formato MPEG4. GLi stessi 3 TV al plasma sono disponibili anche senza HDMI e senza MPEG4. I prezzi si annunciano molto interessanti.


Panasonic Blu-ray da 50GB e accessori per distribuzione segnali HD video
- Click per ingrandire -

Sempre da Panasonic abbiamo ammirato numerosi prodotti con tecnologia Blu-ray, un nuovo videoregistratore con dischi a doppio strato da ben 50 GB (già presentato in Giappone) ma anche unità per PC sia in formato EIDE da 5" ¼ che per notebook (a cassetto e con "slot-in").


Prototipo per lo streaming e videocamera HD entrambi con memorie SD
- Click per ingrandire -

Per l'alta definizione, Panasonic è notevolmente impegnata ed utilizza con grande intelligenza la tecnologia di memorizzazione a stato solido delle schede SD. I nuovi supporti prevedono un data rate di circa 100 Mbit/sec, pienamente compatibile per la trasmissione fino a 4 flussi dati ad alta definizione

Nel settore broadcast, la tecnologia SD verrà utilizzata alle prossime Olimpiadi invernali di Torino, come annunciato qualche settimana fa sulle news di avmagazine. L'utilizzo di supporti a stato solido permette di far fronte a numerosi stress termici e meccanici a cui un sistema a nastro entrerebbe in difficoltà.

Segue : Hitachi Pagina successiva