Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

La nuova misura del gamma

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 15 Ottobre 2007 nel canale DISPLAY

“Tra le indagini più importanti per la verifica della qualità di videoproiettori e display, la misura della linearità della scala dei grigi e della curva del gamma è una delle più importanti. In questo articolo viene proposto un nuovo grafico per la rappresentazione grafica del gamma e dei valori di luminosità misurati”

Il nuovo grafico

La soluzione, come molto spesso accade, è molto più semplice di quanto avessi immaginato. Nonostante ciò sono arrivato alla conclusione del lavoro solo grazie alla preziosa collaborazione di Edoardo Ercoli (già in forze alla redazione di AV Magazine) ma anche con il supporto dell'amico Remo Di Loreto che si è occupato della verifica delle formule utilizzate e della prima versione del grafico in formato xls. In pratica abbiamo utilizzato scale logaritmiche sia per le ordinate che per ascisse, elaborando i dati in modo da avere come riferimenti una serie di rette coincidenti, con pendenza differente in funzione del gamma. I punti di misura di colore nero nel grafico qui in alto si riferiscono ad un gamma ideale pari a 2,2.

Sullo sfondo del grafico sono presenti le aree di riferimento che permettono di identificare la pendenza delle linee (quindi il valore del gamma) ai vari livelli di intensità luminosa. In calce, accanto a ciascun punto, abbiamo indicato anche il valore di illuminanza (per i display si tratterà ovviamente della luminanza). La zona verde racchiude i punti con gamma compreso tra 2,15 e 2,25. Le due zone gialle, in alto e in basso rispetto alla zona verde, si riferiscono a valori del gamma che scendono fino a 1,95 oppure che salgono fino a 2,45. Le zone arancio e rossa comprendono valori del gamma ancora più estremi mentre punti di misura con gamma inferiore ad 1.55 o superiore a 2.85 andranno a cadere nell'area su fondo bianco. Il grafico pubblicato qui in alto si riferisce alla misura del BenQ W10000.

Come accade per tutti i grafici su scala logaritmica, anche in questo caso la risoluzione ai livelli più elevati decresce in maniera progressiva in modo da rendere più difficile l'evidenza di scostamenti dal riferimento nei punti di misura al di sopra dell'80% del segnale in ingresso. Per questo motivo abbiamo previsto anche per le alte luci un grafico distinto, con segnale in ingresso compreso tra l'80% e il 100% con gli step seguenti: 80%, 85%; 90%, 92%, 94%, 96%, 98%, 100%. 

Segue : Conclusioni Pagina successiva