Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

LCD full HD Sony Bravia KDL-52X2000

di Gian Luca Di Felice , Emidio Frattaroli , pubblicato il 01 Giugno 2007 nel canale DISPLAY

“Dopo decenni di dominio Trinitron nel settore dei display a tubo catodico e qualche anno di incertezza, la multinazionale nipponica è tornata a essere molto forte forte nel settore dei TV puntando tutto sulla tecnologia LCD, di cui questo 52 pollici Full HD Bravia serie X rappresenta l'attuale massima espressione”

Misure: linearità, bilanciamento e colori

Evitando accuratamente di sciorinare decine e decine di grafici (tante sono le possibilità del Sony, incrociando le varie modalità e tarature di gamma, contrasto, luminosità, livello dei neri etc.), riportiamo i grafici della linearità nella modalità di default definita "normale" in cui appare qualche esitazione già dalla scala dei grigi completa.

Nell'animazione flash qui in alto vediamo il particolare della scala dei grigi su alte luci e basse luci. In entrambi i casi possiamo osservare rispettivamente una nefasta compressione (alte luci) ed espansione (basse luci) dei livelli, con immaginabili effetti sulla percezione delle sfumature agli estremi della scala. Nel paragrafo successivo, vedremo invece i risultati dopo la taratura.

L'animazione flash qui in alto riporta le notevoli differenze tra le coordinate dei colori ciano, verde, giallo e rosso che vengono rilevate nelle due modalità di ampiezza del gamut. La maggiore profondità data dall'utilizzo della lampada WCG-CCFL è notevole per quanto riguarda il rosso. Anche il verde è più profondo anche se non nella direzione che sarebbe più opportuna. Nella modalità normale che preferiamo decisamente, si apprezza una notevole precisione di tutte le coordinate, ad eccezione del verde e del giallo, appena meno sature del riferimento.

Le impostazioni che più si avvicinano al riferimento per il bilanciamento del bianco, sono quelle identificate dalla voce "caldo2". Con queste impostazioni, il bilanciamento del bianco è abbastanza vicino al riferimento ma è possibile ancora notare una leggerissima deviazione verso il magenta che sarà corretta solo con la taratura fine delle componenti RGB.