AV Magazine - Logo
Stampa
I Fantastici 4
I Fantastici 4
Alessio Tambone - 09 Dicembre 2005
“Dal 25 Novembre è disponibile in DVD il film I Fantastici 4, tratto dall'omonimo fumetto della Marvel. Ecco la recensione tecnica e artistica di AVMagazine, che ha analizzato un'edizione speciale a due dischi ricca di promesse ad altissimo contenuto tecnico.”
Pagina 1 - Introduzione

La lista dei fumetti Marvel prestati al cinema si aggiorna con un nuovo titolo. I Fantastici 4, film tratto dall'omonimo fumetto, è uscito nelle sale italiane il 16 Settembre e dal 25 Novembre (anticipando di qualche settimana la campagna natalizia) è disponibile in versione DVD. La redazione di AVMagazine ha analizzato il film, focalizzando particolarmente l'attenzione sull'edizione speciale a due dischi.


Reed, Ben e Sue prima della partenza

Protagonisti del film sono i due amici Reed Richards e Benjamin Grimm, il primo scienziato e il secondo pilota, insieme ai due Storm fratello (Johnny) e sorella (Sue). I quattro si ritrovano impegnati in una missione spaziale, accompagnati dal magnate Victor Von Doom, pretendetente di Sue ed ex compagno di studi di Reed. A causa di alcuni calcoli errati si ritrovano coinvolti in una tempesta di radiazioni cosmiche, che ha delle conseguenze sconvolgenti per i loro corpi.

Le cellule del corpo di Reed diventano di un materiale simile alla gomma, estremamente resistente e flessibile, che permette a Mr. Fantastic (questo il nome di Reed da super-eroe) di assumere qualsiasi forma. Sue Storm diventa invece La donna invisibile, capace di rendere il suo corpo completamente trasparente e di generare dei potenti campi di forza.


La tempesta cosmica investe l'astronave

Suo fratello Johnny si trasforma ne La torcia umana, sviluppando la capacità di controllare sorgenti di fuoco e di rendere il suo corpo stesso un enorme massa infuocata. Questo grande calore sviluppato inoltre permetterà a La torcia umana di volare, vista la maggiore leggerezza rispetto all'aria.

Il più provato dall'esperienza è Ben, che durante la tempesta di raggi cosmici si trovava all'esterno dell'astronave. Ben diventa così La cosa, un essere con una forza infinita formato da diversi pezzi di pietra.


Von Doom si trasforma nel dr. Destino

Nella tempesta viene anche coinvolto Von Doom che pian piano si trasforma nel dr. Destino, un essere di metallo costretto ad indossare una maschera per nascondere il suo volto sfigurato. Il guaio è che Von Doom decide di passare al "lato Oscuro della Forza" minacciando seriamente la tranquillità del pianeta. Tocca così ai quattro super-eroi fermare il super-cattivo, prendendo consapevolezza dei loro poteri e della loro nuova responsabilità.

Pagina 2 - La sceneggiatura e la regia

Gli sceneggiatori Michael France (The Punisher, Hulk) e Mark Frost (Il mistero di Storyville) hanno adattato l'incipit de I Fantastici 4, modernizzando notevolmente l'epoca. Tralasciando l'ispirazione prettamente fumettistica, siamo costretti ad analizzare una sceneggiatura molto deludente e per niente interessante. Punto cardine dei fumetti Marvel è il duplice rapporto del super-eroe sia con se stesso (consapevolezza e accettazione dei poteri) che con la società (l'eterno conflitto del diverso con la massa). Punti cardine, tra l'altro, sondati e sviscerati molto bene in precedenti realizzazioni come le saghe Spider-man e X-men.


I Fantastici 4 alle prese con problemi di fama

In questo film si è cercato di considerare questi parametri, ma quello che ne è uscito è il classico polpettone: tutto dentro senza alcuna spiegazione apparente. Tutti gli aspetti vengono toccati ma mai analizzati in profondità. Insomma, sarebbe stata preferibile una sceneggiatura più povera di considerazioni psicologiche ma meglio realizzate.

A questi difetti si va ad aggiungere uno sbilanciamento eccessivo della trama, che pende nettamente verso l'inizio dei giochi. Troppi metri di pellicola dedicati alla presentazione dei personaggi, troppi dialoghi (inutili, viste le precedenti considerazioni) e poca azione. Un altro dei punti a favore dei recenti comics-movie - gli scontri tra buoni e cattivi - non è stato preso praticamente in considerazione, con il dr. Destino che si fa ingabbiare come un fesso in cinque minuti scarsi alla fine del film, per di più al primo scontro serio.


Dr. Destino VS I Fantastici 4 nel combattimento finale

E se vogliamo girare il coltello nella piaga, possiamo anche parlare degli spunti comici, disseminati in maniera massiccia e inutile per tutta la durata del film. Troppe battute, per un film che non si prende mai sul serio. Un film comico allora? Si, se le battute fossero davvero divertenti...


Escludendo qualche scena, regia e montaggio non presentano rilevanti spunti di interesse
- click per ingradire -

Questa situazione disperata non viene aiutata più di tanto dalla regia di Tim Story (New York Taxi) e dal montaggio di William Hoy (Io, robot). Salvando alcuni primi piani e l'incorniciatura al risveglio di Ben, non troviamo nella regia alcuna novità, caratterizzazione o movimento degno di nota. Costituiscono un pugno nell'occhio inoltre i tanti errori di continuità: espressioni degli attori traditi dal campo/controcampo, comparse che spariscono nel giro di poche inquadrature e montaggi di scene sinceramente non compresi. Da premiare invece il montaggio della scena sul ponte di Brooklyin, che consente di tenere alto il ritmo della pellicola.

Pagina 3 - Gli attori e gli effetti speciali

Gli attori principali non si discostano dal giudizio mediocre del film fin qui espresso. Ioan Gruffudd (Mr. Fantastic) insiste con le sue smorfie, ampiamente viste (e allora apprezzate) nella serie tv Le avventure del capitano Hornblower. Passato per il mezzo flop King Arthur, Gruffudd dovrà dimostrare di saper recitare anche con altre espressioni, altrimenti addio alla carriera cinematografica e sicuro ripiego sul piccolo schermo.


 I quattro protagonisti della pellicola

Anche Jessica Alba (la Donna Invisibile) non convince fino in fondo. Al momento c'è troppa concorrenza diretta (su tutte la quasi coetanea Scarlett Johansson) e di attrici belle ma modeste faremmo volentieri a meno. Leggermente superiori Chris Evans (Cellular) nei panni della Torcia Umana e Michael Chiklis (Do not disturb - Non disturbare) in quelli de La Cosa. Quest'ultimo in particolare non si lascia sfuggire l'opportunità di donare un'anima al suo personaggio, stranamente non realizzato in CG. Certo, con un costume di gommapiuma (spesso in alcuni punti anche 15/16 centimetri) più realistico e con dei dialoghi meno stucchevoli... sarebbe stata un'altra "cosa".


Buoni gli effetti speciali in CG
- click per ingradire -

Degni di nota gli effetti speciali realizzati. Come nei vecchi film di Hollywood fiamme, incidenti, capriole e cadute sono state curate dagli stunt o dagli addetti tecnici sul set. A questi effetti classici sono stati uniti effetti realizzati in CG, ricavati tuttavia da riprese reali. Buone quindi le fiamme inerenti La torcia umana e la trasparenza de La donna invisibile. Hanno suscitato invece qualche dubbio gli effetti di Mr. Fantastic, intrappolati spesso in pericolosi giochi di prospettiva.


Pericolosi giochi di prospettiva realizzati per Mr. Fantastic

Da segnalare la scena sul ponte di Brooklyn, girata in 16 giorni in un parcheggio nel centro di Vancouver. La produzione non poteva permettersi infatti di noleggiare il vero ponte o di costruirne uno uguale. E' stata quindi creata una sezione del ponte lunga circa 60 metri, che è stata completamente circondata da pannelli per il bluescreen. Vista l'ampiezza dell'area da coprire per sistemare questi pannelli sono stati addirittura utilizzati dei camion. Poi i tecnici della CG si sono occupati di ricreare un panorama a 360° che è stato sostituito ai pannelli blu. E il risultato è abbastanza convincente.

Pagina 4 - La colonna sonora

Due i cd della colonna sonora disponibili. Il primo raccoglie i brani strumentali realizzati da John Ottman, prolifico compositore californiano (ha all'attivo X-Men 2, Nascosto nel buio e sta preparando la soundtrack di Superman returns) che si dedica anche al montaggio (I soliti sospetti, Superman returns) e che ha esordito alla regia nel 2000 con Urban legend - Final cut. In questo caso le sue composizioni sono essenziali, senza troppa risonanza, schiacciate forse dalla presenza predominante di brani cantati. Il cd contiene 14 brani:

01. Main titles
02. Cosmic storm
03. Superheroes
04. Experiments
05. Planetarium
06. Entanglement
07. Power hungry
08. Changing
09. Lab rat
10. Unlikely saviors
11. Bye bye Ned
12. Battling Doom
13. Bon voyage
14. Fantastic proposal

 

Ad affiancare questo cd c'è un'edizione più movimentata, che raccoglie i brani cantati utilizzati nel film e anche qualcosa in più. C'è così posto per tutti: la buona ballata Everything burns, composta da Ben Moody (ex degli Evanescence) e cantata insieme ad Anastacia; il rock / hip hop Kirikirimai del gruppo giapponese all'esordio in Europa Orange Range; il brano classico / rap New world symphony (Miri Ben-Ari feat. Pharoahe Monch) ed altri, per un totale di 20 tracce:

01. Come on, come in - Velvet Revolver
02. Error Operator - Taking Back Sunday
03. Relax - Chingy
04. What ever happened to the heroes - Joss Stone
05. Waiting (Save Your Life) - Omnisoul
06. Always come back to you - Ryan Cabrera
07. Everything Burns - Ben Moody featuring Anastacia
08. New World Symphony - Miri Ben-Ari featuring Pharoahe Monch
09. Die For You (Fantastic Four Mix) - Megan McCauley
10. Noots - Sum 41
11. Surrender - Simple Plan
12. I'll Take You Down - T.F.F.
13. On Fire - Lloyd Banks
14. Reverie - Megan McCauley
15. Goodbye to you - Breaking Point
16. Shed my skin - Alter Bridge
17. In Due Time - Submersed
18. Disposable Sunshine - Loser
19. Now You Know - Miss Eighty 6 featuring Classic
20. Kirikirimai (Fantastic Four Remix) - Orange Range

Pagina 5 - L'edizione in DVD - Qualità A/V

Il mercato italiano dell'home video propone ben quattro versioni del film. Quella a disco singolo è affiancata dall'edizione speciale a due dischi. Per chi invece vuol fare bottino pieno consigliamo i due cofanetti Supereroi Fox #1 e Supereroi Fox #2, contenenti rispettivamente le versioni a disco singolo dei film I Fantastici 4 / Elektra / Daredevil e I Fantastici 4 / X-Men / X-Men 2.


La copertina del doppio DVD Video

Abbiamo analizzato l'edizione speciale de I Fantastici 4 a due dischi, distribuita dalla 20th Century Fox nella consueta veste amaray traparente. Il primo disco contiene il film in formato 2.35:1, 16/9 anamorfico con traccia DTS in italiano e due tracce Dolby Digital 5.1 italiano e inglese.


Buona la qualità video nonostante un piccolo rumore video (cap. 4 - 10'.56)

Il video è più che buono ma non perfetto. La buona compressione permette di gustare agevolmente il film, restituendo immagini molto sature e ben realizzate dal punto di vista della luminosità, dei contrasti e dei dettagli. Tutto questo favorisce una sufficiente profondità delle immagini, che tuttavia cede il fianco, in occasione di alcune scene, a piccole incursioni di rumore, grana e piccole solarizzazioni video sugli sfondi.


Il grafico del bitrate per la sola componente video
- click per ingrandire -

Il valore medio del bitrate, per la sola componente video, è di 5.79 Mbit/sec. Come di consueto pubblichiamo alcuni frame del film e la loro analisi con il vettorscopio di Adobe Premiere, che mostrano essenzialmente l'elevata saturazione delle immagini accennata in precedenza.



Due fotogrammi del DVD e relative analisi al vettorscopio
- click per ingrandire -

Leggermente inferiore la valutazione complessiva dell'audio, che comunque rimane sopra la sufficienza. La buona pulizia del suono non è valorizzata fino in fondo, con il surround che in alcune circostanze non è presente e con i volumi di missaggio che a volte soffrono la predominanza della colonna sonora. In particolare segnaliamo differenti volumi in scene contigue, segno forse di una normalizzazione dei contenuti sonori non eccellente. La traccia italiana DTS (@ 768 kbps) è leggermente superiore alla controparte in Dolby Digital 5.1 (@ 384 kbps), mentre ancora una volta la traccia in inglese - sempre in Dolby Digital 5.1 (@ 448 kbps)- restituisce una migliore spazialità ed integrazione dei vari elementi sonori.

Pagina 6 - L'edizione in DVD - Gli extra I


Il menù del primo disco

Il primo disco contiene il commento del cast per tutta la durata del film e i sottotitoli in italiano e inglese. E' presente inoltre il video Il "Fantastico" Tour, un filmato di 23 minuti abbastanza inutile, che segue gli spostamenti dei quattro protagonisti del film durante la promozione della pellicola nel mondo: arrivi e partenze negli aeroporti, immagini rubate dietro i palchi... spazio sul disco rubato al film.


L'inutile video Il "Fantastico" Tour

Da segnalare anche la presenza di due video musicali: Everything burns (durata 3'.34) di Ben Moody e Anastacia, Come on come in (durata 3'.43) dei Velvet Revolver e uno spot di 30'' dedicato al cd della colonna sonora. I fan della Marvel potranno inoltre assaporare un'anticipazione di due minuti sul nuovo episodio della saga X-Men, con il commento diretto del produttore Avi Arad.


Un frame del video Everithing burns ed Avi Arad che presenta X-Men 3

Il secondo DVD naturalmente è dedicato agli extra. Il disco è diviso in tre macro aree: la produzione, scene tagliate e marketing. La sezione più ricca è quella dedicata alla produzione, con un bel documentario di 97 minuti intitolato Gli eroi son nati: Making of de I Fantastici 4. Il filmato dedica 15 minuti ad ogni caratteristica o personaggio di rilievo del film: la scena del ponte di Brooklyin, La cosa, La donna invisibile, La torcia umana, Mr. Fantastic e il dottor Doom. In coda qualche minuto dedicato al cammeo nel film di Stan Lee, creatore del fumetto insieme a Jack Kirby.


Il menù principale del disco due

La sezione produzione prosegue con Baxter Building: declassificato, una presentazione dell'edificio Baxter, residenza de I Fantastici 4. In 7 minuti produttore, scenografo e arredatore ci guidano allo scoperta dell'edificio, mostrando spesso un paragone tra il progetto iniziale e la realizzazione finale del set.


Un frame del video dedicato all'edificio Baxter

A concludere la sezione ci pensa Animazione a confronto, che propone nove sequenze del film in una duplice chiave. Utilizzando le diverse visuali tramite il tasto ANGLE del DVD è possibile vedere la sequenza animata in CG per la previsualizzazione e la relativa realizzazione inserita nel montaggio finale. Ecco l'elenco delle scene disponibili:

- Ben Grimm colpito da radiazioni cosmiche
- Reed Richards colpito da radiazioni cosmiche
- Johnny Storm colpito da radiazioni cosmiche
- Sue Storm colpita da radiazioni cosmiche
- Il ponte di Brooklyn
- Ben colpisce Johnny
- Reed e Doom combattono
- Johnny inseguito da un missile
- "La Cosa" e Doom combattono

Pagina 7 - L'edizione in DVD - Gli extra II

Gli extra del secondo disco proseguono con la sezione scene tagliate, contenente 4 scene non inserite nel montaggio finale. In "Reed conduce un esperimento" vediamo una prima prova effettuata dallo scienziato di simulare la tempesta cosmica nell'edificio Baxter.


Le scene "Planetario e Bacio" e "Reed e Sue Camminano"
- click per ingrandire -

"Planetario e Bacio" e "Reed e Sue Camminano" sono invece due scene reciprocamente esclusive. La seconda è stata inserita nelle versioni cinematografiche del film distribuite negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia, in Nuova Zelanda, in Giappone, in Korea e nelle Filippine. L'altra invece è stata distribuita nel resto del mondo. Nel DVD abbiamo l'opportunità di vederle entrambe.

L'ultima scena tagliata "Mr. Fantastic in azione" è una rivisitazione della scena "Reed e Sue camminano", con Reed che assume le sembianze di Wolverine degli X-Men.


Mr. Fantastic diventa Wolverine

L'ultima sezione è quella dedicata al Marketing, che si apre con Making of de I Fantastici 4, un mega riassunto di cinque minuti del lungo documentario - più esaustivo - accennato in precedenza. Una featurette che non aggiunge niente di rilevante.

La sezione prosegue con due mini-documentari realizzati da Fox Movie Channel, della durata di otto minuti ciascuno: I Fantastici 4: girare una scena e I Fantastici 4: sessione di casting. Visto l'ampio documentario trattato in precedenza è chiaro che molte interviste o molti concetti sono gli stessi. Ma questi due documentari aggiungono comunque qualche considerazione in più come il processo realizzativo della scena sul ponte di Brooklyn nella quale La Cosa ferma un camion di 12 metri.
Completano gli extra un teaser, un trailer e uno spot TV.

Pagina 8 - La scheda

Titolo: I Fantastici 4
Titolo originale: Fantastic four
Data di uscita nelle sale italiane: 16/09/2004
Data di uscita DVD: 25/11/2005
Durata: 106'
Video: MPEG2, 5.79 Mbit/sec (2.35:1, 16/9 anamorfico)
Audio: DTS 5.1 italiano @ 768 kbps, DD 5.1 italiano @ 384 kbps, DD 5.1 inglese @ 448 kbps, DD 2.0 commento del cast @ 192 kbps
Sottotitoli: italiano, inglese
Paese: Germania, USA
Genere: Azione, avventura, fantasy
Produzione: 20th Century Fox, 1492 Pictures, Constantin Film Produktion, Marvel Enterprises, Universal Pictures
Distribuzione: 20th Century Fox Italia
Regia: Tim Story
Attori principali: Ioan Gruffudd, Jessica Alba, Chris Evans, Michael Chiklis, Julian McMahon, Hamish Linklater, Kerry Washington, Laurie Golden, David Parker
Soggetto: Jack Kirby, Stan Lee
Sceneggiatura: Michael France, Mark Frost
Fotografia: Oliver Wood
Musiche: John Ottman
Scenografia: Bill Boes
Costumi: Jose Fernandez, Wendy Partridge
Montaggio: William Hoy
Effetti: CIS Hollywood, Giant Killer Robots, Soho VFX, Spectral Motion Inc.
Sito ufficiale: www.fantasticfourmovie.com
Sito italiano: www.fantasticfourmovie.com/italian