AV Magazine - Logo
Stampa
Up
Up
Alessio Tambone - 10 Febbraio 2010
“Le avventure di Carl e Russell arrivano in alta definizione con il Blu-ray distribuito da Walt Disney Studio Home Entertainment. Una ricca edizione a doppio disco piena di contenuti speciali presentata con un livello tecnico A/V molto elevato. Ecco il giudizio di AV Magazine”
Pagina 1 - Introduzione

Walt Disney Studio Home Entertainment distribuisce in Italia il Blu-ray di Up, nuovo - decimo - capolavoro di casa Pixar che ancora una volta segna una doppietta (lato tecnico e artistico) e aggiorna la storia degli Oscar con il primo film di animazione in CG entrato con una nomination nella categoria Miglior film. Up è inoltre candidato nelle categorie Miglior film di animazione, Miglior sceneggiatura originale, Miglior colonna sonora e Miglior montaggio sonoro. Protagonisti della storia sono il burbero vecchiaccio Carl Fredricksen e il piccolo e simpatico Russell, il primo deciso a realizzare il sogno della vita di una moglie purtroppo defunta, il secondo intrepido boy-scout intrappolato suo malgrado in un viaggio verso le terre selvagge del Sudamerica.

Il Blu-ray è disponibile in tre edizioni. La più semplice prevede un package contenente due dischi in alta definzione, affiancati in alternativa al DVD con esclusiva Digital Copy. Per gli amanti del collezionismo, con qualche euro da spendere nel portafoglio, è inoltre disponibile una Gift Edition che racchiude al suo interno una riproduzione funzionante di Luxo jr., la simpatica lampada protagonista del primo corto Pixar divenuta successivamente il simbolo dell'innovativa casa cinematografica.

Pagina 2 - Sceneggiatura e regia

Come sempre accade nei prodotti Pixar è la doppia chiave di lettura il punto di partenza per l'analisi del film. Un doppio filo che lega sceneggiatura e regia, luoghi e personaggi, storie e stratagemmi cinematografici che se da una parte rappresentano il giusto divertente richiamo per un pubblico più piccolo, dall'altra offrono importanti spunti di riflessione personali (l'elaborazione del lutto) e sociali (il rapporto con gli anziani). In casa Pixar sono abili a non calcare troppo la mano e così anche gli intensi primi minuti del film, strepitoso riassunto della vita del protagonista Carl, non appaiono mai pesanti o struggenti, e diventano utili per la comprensione di un personaggio che altrimenti sarebbe stato antipatico sin dal primo fotogramma. Per questi argomenti pubblichiamo l'intervista al Prof. Brega (Cattedra Osservatorio Unesco) che analizza le principali tematiche sociali che emergono dal film.

- intervista al Prof. Brega -

A dirigere il film troviamo Pete Docter, veterano di casa Pixar entrato in azienda nel lontano 1990 come terzo animatore dello studio. Docter ha collaborato sin da subito con le teste eccellenti della Pixar John Lasseter e Andrew Stanton, sviluppando le storie e i personaggi di Toy Story (era anche supervisore dell'animazione) e A Bug's Life (artista storyboard), facendo successivamente il suo esordio alla regia con quell'altro capolavoro che è Monsters & Co. Il lavoro di Docter (autore anche del soggetto e della sceneggiatura) accarezza i cambi di umore dello script, alternando inquadrature statiche nella prima parte - alcune realizzate con lenti da 50mm - a sequenze avvincenti e spettacolari che sfruttano la comodità di una macchina da presa virtuale nelle evoluzioni aree del film (esempio è la guerra tra la casa volante e il dirigibile).

Pagina 3 - I personaggi e il doppiaggio

Prima dell'uscita del film le case produttrici di giocattoli si erano lamentate della poca simpatia dei personaggi di Up, che avrebbe avuto ripercussioni negative sulla vendita dei gadget legati al film. Che grandissima fesseria! (non vogliamo essere volgari...) E' impossibile non provare simpatia per Carl, vecchiaccio a metà strada tra Clint Eastwood, Walter Matthau e Spencer Tracy che ha praticamente la forma di un quadrato. Tanto di cappello alla Pixar che riesce a trasmettere emozioni con un personaggio difficile da animare per via della sua corporatura, modificata con un inverosimile allungamento di braccia e gambe per sopperire alla mancanza di gomiti e ginocchia. Che dire invece di Russell, un uovo senza mento che a fronte di una pelle proposta con una texture volutamente semplice presenta un livello di difficoltà per l'abbigliamento elevatissimo vista la quantità di strati considerati.

Menzione speciale per il doppiaggio italiano curato da Carlo Valli, che vanta voci del calibro di Giancarlo Giannini (fantastico nella ruvida interpretazione di Carl), Arnoldo Foà (bravissimo ma forse con un timbro vocale un po' troppo lontano dall'aspetto visivo di Charler Muntz) e Neri Marcorè (il simpatico cane parlante Dug). Un ottimo lavoro tutto italiano che fornisce una marcia in più al film tradotto nella nostra lingua e che dimostra come i doppiaggi siano un passaggio estremamente rilevante nella presentazione di un film all'estero.

Chiudiamo questa pagina con John Ratzenberger, portafortuna di Docter e soci che ha sempre doppiato almeno un personaggio in ogni film della Pixar. In Up - lingua originale - presta la voce al responsabile delle costruzioni Tom, che tenta di convincere Carl a vendere la sua casa all'inizio del film. Simpatica inoltre la dichiarazione del piccolo doppiatore originale di Russell Jordan Nagai, che a nove anni afferma l'usanza del regista Docter di sottoporlo a percorsi ad ostacoli intorno al tavolo per creare il fiatone prima di registrare in sala alcune scene.

Pagina 4 - Lo stile e gli effetti

Dal punto di vista tecnico una delle sfide più interessanti di Up è stata l'animazione dei palloncini che portanto la casa di Carl in Sudamerica. Nella maggior parte delle scene in aria i tecnici hanno utilizzato 10.297 palloncini, saliti a 20.622 nelle difficili sequenze di partenza. In tutto il film il numero dei palloncini da utilizzare era variabile in base all'inquadratura, all'angolazione e alla distanza della macchina da presa, in modo da rendere l'animazione più semplice e più fluida. Naturalmente alla Pixar non hanno spostato i palloncini manualmente ma hanno utilizzato la potenza di un software di simulazione che ha tenuto conto di leggi fisiche come forza ascensionale e vento, oltre naturalmente all'interazione tra palloncini adiacenti e addirittura tra le corde che li sorreggevano.

L'effetto finale è buono e molto verosimile: i palloncini portano la casa di Carl a destinazione in un luogo incontaminato e dominato dalle imponenti Paradise Falls, trasposizione digitale delle Angel Falls, le cascate più alte del mondo che scorrono in Venezuela. Come sempre accade alla Pixar, i tecnici hanno visitato di persona i luoghi riproposti nel film, decidendo di aumentare virtualmente i 960 metri reali delle cascate fino alla straordinaria altezza di 2.900 metri. I tecnici hanno inoltre visitato e scalato (sette ore di "cammino") le montagne tepui in Sudamerica, luogo diventato in seguito l'ambientazione per la seconda parte del film.

Pagina 5 - Blu-ray: disco 1

Così come per i film anche i Blu-ray di casa Pixar e Walt Disney Studio Home Entertainment non deludono. Il video in formato 1.78:1 codificato in AVC è strepitoso. Puntuale nella gestione dei colori saturi presenti per quasi tutta la durata del film, la codifica realizzata si difende ottimamente anche nelle scene più difficili legate al personaggio di Muntz. Buona anche la riproposizione dei fotogrammi iniziali in bianco/nero sporcati con difetti da pellicola di cinegiornale.

Un gradino sotto il DTS a 1.5 Mbps italiano, equilibrato nella gestione totale dei canali ha il difetto di un suono totale un po' troppo basso, che costringe a interventi sulla manopola del volume prima della visione del film. Le basse frequenze sono presenti in maniera adeguata nelle poche scene che richiedono un intervento deciso. La situazione migliora leggermente nella traccia inglese DTS-HD MA, anche se vi consigliamo di guardare il film in italiano per gustare il nostro doppiaggio.

Il primo disco offre la possibilità di guardare il film con il Cine-Explore, l'interessante modalità che unisce commento audio dei realizzatori a video e storyboard sovrapposti al film, per scoprire nel dettaglio tutte le difficoltà di realizzazione di Up. Il commento audio è tradotto in italiano, ottima scelta che permette di non distrarsi con la lettura dei sottotitoli. Gli extra partono con due corti. Il primo è Parzialmente nuvoloso, classico short di apertura che ha anticipato la proiezione del film in sala. Il Blu-ray contiene inoltre l'inedito corto La missione speciale di Dug, un breve cartone che riprende la lotta tra Kevin e i non proprio raccomandabili amici del simpatico Dug. Ai nostri lettori offriamo un estratto della clip presente sul disco.

- estratto del corto La missione speciale di Dug -

Il primo disco prosegue con il lungo documentario L'avventura è qua fuori che in oltre 20 minuti spiega come è nata la storia di Up ma soprattutto l'ideazione dell'ambientazione, riportando filmati e foto della troupe Pixar impegnata nella scampagnata di sopralluogo in Sudamerica. Il disco contiene anche una scena alternativa di circa 4 minuti dedicata alla fine di Muntz. Segnaliamo inoltre nel menù per la selezione delle lingue la presenza della consueta utility Disney/Pixar per settare al meglio le impostazioni audio/video dell'home theater e un simpatico salvaschermo.

Chiude il disco una lunga carrellata di anteprime cinema e home video con spot per Wall-E, La bella e la bestia, Trilli e il grande salvataggio, Toy Story 3, Dumbo e G-Force - Superspie in missione.

Pagina 6 - Blu-ray: disco 2

Il secondo disco si apre con la presenza di 7 interessanti documentari che analizzano le fasi di creazione dei vari personaggi del film, con interviste al regista, character designer e animatori. Anche in questo vi offriamo un estratto del video, intitolato Un eroe geriatrico.

Ecco invece la divisione delle clip nel dettaglio:

  • Un eroe geriatrico (6.24)
  • Amici a quattro zampe (8.26)
  • Russell e l'esploratore della natura selvaggia (9.00)
  • Il nostro amico gigante senz'ali Kevin (5.04)
  • La casa di Karl ed Ellie, protagonista della produzione Pixar (4.38)
  • Palloncini e volo (6.25)
  • La composizione dei personaggi (7.37)

Il successivo contenuto speciale dura circa 9 minuti e si concentra sulle scelte fatte in fase di realizzazione a riguardo della prima intensa carrellata sulla vita di Carl ed Ellie. Oltre a spiegazioni sulle immagini inserite nel film, gli autori si dilungano sulle scene pensate ed eliminate dalla realizzazione finale, mostrando di volta in volta i vari storyboard animati. Un bel filmato che mostra come sia difficile il percorso realizzativo di un film e soprattutto quante idee, inizialmente considerate buone, vengono di fatto buttate nel cestino durante la lavorazione.

A seguire troviamo un montaggio di tutte le clip promozionali distribuite per Up prima dell'uscita del film, un filmato di 5 minuti veramente divertente che vi consigliamo di guardare con i vostri piccoli. Sempre ai più piccoli è dedicato il gioco Il guardiano globale, un divertente passatempo completamente in italiano per diventare attraverso missioni e domande di geografia un vero esploratore della natura selvaggia. In chiusura due trailer internazionali.

Pagina 7 - Conclusione

Eccoci giunti alle conclusioni, precedute dal speciale ringraziamento a WayToBlue per il materiale promozionale offertoci. Il film Up è strepitoso, narrato in modo intelligente con un sorprendente stile visivo, rinnovato ancora una volta dalla Pixar e portato al servizio della storia. Dimenticate la perfezione dei riflessi sulle carrozzerie di Cars o l'aspetto verosimile della prima parte di Wall-E. Up è un film (apparentemente) povero di dettagli, caratterizzato da una linea semplice e da colori poveri di sfumature. Ma nonostante questo il mondo ricreato dalla Pixar è ancora una volta assolutamente accattivante.

Il Blu-ray rende merito all'intenso lavoro dei grafici e degli animatori (più di 70 nella fase cruciale della produzione), diventando un disco da riferimento sicuramente per la parte video. Per l'audio abbiamo già espresso qualche...

 

SCOIATTOLO!!!

 

...perplessità, anche se onestamente dobbiamo riconoscere che il buon lavoro generale non è più di tanto compromesso. Al cinema attendiamo la Pixar nei prossimi mesi con i tre Toy Story in 3D, mentre bramiamo le edizioni in alta definizione dei Grandi Classici che la Disney è pronta a immettere sul mercato (prossimo appuntamento il 3 Marzo con Dumbo!). Nell'attesa... Amanti dell'animazione, amanti dell'avventura e amanti dell'home video fatto come si deve: Up è assolutamente un Blu-ray da non perdere. Croce sul cuore!

Pagina 8 - La scheda del film

- click per ingrandire -

Titolo: Up
Titolo originale: Up
Data di uscita nelle sale italiane: 15/10/2009
Data di uscita Blu-ray: 13/01/2010
Durata: 104'
Paese: USA
Genere: Animazione
Produzione: Pixar Animation Studios
Distribuzione: Walt Disney Studio Home Entertainment
Regia: Pete Docter, Bob Peterson
Soggetto: Pete Docter, Bob Peterson, Thomas McCarthy
Sceneggiatura: Pete Docter, Bob Peterson
Musiche: Michael Giacchino
Montaggio: Kevin Nolting
Scenografia: Ricky Nierva
Sito ufficiale: www.disney.go.com/disneypictures/up
Sito italiano: www.disney.it/Film/up/