Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HD-DVD Toshiba HD-A1 - prima parte

di Edoardo Ercoli , Emidio Frattaroli , pubblicato il 24 Maggio 2006 nel canale HT

“Il primo lettore HD-DVD a comparire sul mercato, il Toshiba HD-A1, è a disposizione da qualche giorno all'interno del nostro laboratorio. In questo primo articolo analizzeremo le caratteristiche principali del lettore e daremo uno sguardo all'architettura interna che ha rivelato parecchie sorprese”

Uno sguardo all'interno


Visione d'insieme dell'interno del lettore Toshiba HD-A1
- click per ingrandire -

Una volta rimosso il coperchio, la vista dell'interno è davvero sorprendente! Siamo di fronte ad una soluzione ibrida che lascia molto spazio all'architettura di un computer portatile con piattaforma Intel Pentium Mobile. Nella foto più in basso, sono infatti inequivocabili il socket mPGA 479m utilizzato per processori Pentium M e per Celeron M.


particolare dei componenti della sezione PC
- click per ingrandire -

Subito a destra della CPU, raffreddata da un dissipatore con heatpipes, riconosciamo il North Bridge protetto dal dissipatore passivo, coadiuvato dal South Bridge che invece è più al centro. All'estrema destra è invece posizionato un banco RAM SODIMM da ben 1 GB di tipo PC2700 prodotto da Samsung con CL di 2.5. Sulla scheda madre principale sono ospitati anche quattro DSP Audio Shark della Analog Devices: i modelli AD21266.

Tutte le piattine di collegamento, che portano segnali da e verso il display, la meccanica di lettura e la scheda per le uscite audiovideo, sono protette da anelli di ferrite in corrispondenza dei collegamenti della scheda madre. Tutti i componenti a monte dei connettori audio e video sono ospitati su una scheda separata e molto lontana dalla sezione di alimentazione.


I quattro DAC Burr Brown prodotti da Texas Instruments
- click per ingrandire -

Tra i componenti più interessanti segnaliamo un encoder video Analog Devices serie 7000 per il segnale component e ben quattro convertitori DA Delta-Sigma Burr Brown compatibili con segnali a 24 bit e 192 kHz, prodotti da Texas Instruments. L'integrato che genera i segnali HDMI è un trasmitter TDMS Silicon Image SiI9030, pienamente compatibile con la produzione di segnali 1080p. È quindi auspicabile un aggiornamento per abilitare l'uscita HDMI a 1080p, ammesso che l'architettura interna sia già pronta a questa eventualità.