Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Sony svela la PS4... solo in parte

di Nicola Zucchini Buriani , Gian Luca Di Felice , pubblicato il 21 Febbraio 2013 nel canale HT

“Sony mostra un primo assaggio di PS4: svelate alcune, ma non tutte le caratteristiche della prossima generazione di console Sony, con hardware molto potente e facile da programmare, con grande attenzione al lato social”

Contenuti e cloud gaming

Grandissima attenzione è stata posta sulla condivisione dei contenuti con amici ed altri utenti: si potranno inserire le proprie foto e le informazioni sulla console, magari prelevandole dai social network, in modo da poter ricreare su Playstation la stessa rete di amici, con cui scambiarsi consigli, gli immancabili “mi piace” ed anche video. A questo proposito va citata una nuova funzione: è possibile registrare una sessione di gioco in qualunque momento: per farlo è sufficiente schiacciare il pulsante “share”, appositamente deputato a svolgere questo compito. PS4, grazie ad un sistema di compressione e decompressione video sempre attivo, provvede automaticamente a salvare il flusso audio video, condividendolo su Facebook o altri servizi analoghi. Sarà inoltre possibile allestire una sorta di spettacolo per i propri amici, utilizzando la funzione di streaming in tempo reale. L'account Facebook e quello al Sony Entertainment Network potranno essere connessi, onde facilitare la condivisione.

Il lato social permette anche di sfruttare un'ulteriore capacità della nuova console: analizzando i gusti e le preferenze dell'utente, PS4 ne imparerà col tempo le preferenze, cercando non solo di proporre contenuti adeguati, ma anche di prevedere quali potranno essere i giochi di sicuro interesse, provvedendo a scaricarli in anticipo: lo scopo di Sony è quello di riuscire ad azzerare i tempi di attesa per il digital delivery, facendo in modo che l'utente, al momento dell'acquisto di un gioco scaricabile dallo store online, si trovi già il contenuto disponibile sul proprio hard disk. I titoli saranno inoltre giocabili durante il download: PS4 comincerà a scaricare una frazione del gioco, permettendo di iniziare a fruirne mentre la console si occupa di completare le operazioni di download. Sempre al fine di rendere più piacevole l'esperienza d'uso, verrà data la possibilità di utilizzare una modalità denominata “suspend mode”, di fatto analoga alla sospensione presente sui computer. Lo stato della partita in corso viene “congelato” mentre il sistema passa in modalità a basso consumo: con una pressione sul tasto di accensione si potrà poi riprendere da dove ci si era interrotti, senza la necessità di ripetere tutta la procedura di accensione fin dall'inizio.

Ultima, ma solo in ordine di citazione, è la conferma dell'inclusione delle tecnologie e del know how di Gaikai, che Sony ha messo a frutto per dotare PS4 di diverse funzioni. Anzitutto è possibile utilizzare il remote play, ovvero lo streaming di qualsiasi gioco PS4 verso la console portatile PS Vita, che diventa quindi un'appendice della versione casalinga, per giocare senza dover accendere una tv od un proiettore. Lo streaming sfrutta la connessione Wi-Fi ed è ottimizzato per ridurre la latenza. Sempre a proposito di schermi aggiuntivi, tramite l'applicazione PlayStation App si potranno utilizzare dispositivi iOS e Android come display su cui visualizzare informazioni aggiuntive, come mappe, oppure acquistare titoli dallo store e scaricarli direttamente sulla console anche quando si è fuori casa. Gaikai verrà anche utilizzato per fornire versioni di prova complete dei giochi (esattamente lo scenario per cui Gaikai era nato), ed inoltre, confermando le indiscrezioni fornite dal Wall Street Journal, sarà anche il veicolo per dotare PS4 di retrocompatibilità completa: col tempo sarà possibile accedere al catalogo di PS1, PS2 e PS3 tramite la piattaforma di cloud gaming. L'intento di Sony è quello di poter ottenere, nel prossimo futuro, un accesso a tutta la libreria di giochi per console Playstation presenti e future, sempre ed in qualunque luogo.