Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

HDTV su Digitale Terrestre con ADB e RAI

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 23 Febbraio 2006 nel canale HT

“In questi giorni, al Centro Ricerche RAI di Torino viene scritto un importante capitolo nella storia della TV ad alta definizione, grazie agli importanti traguardi raggiunti con la sperimentazione delle trasmissioni in HDTV in formato H.264 su DVB-T, in collaborazione con Advanced Digital Broadcast”

La trasmissione su Digitale Terrestre


La postazione nel CRIT dove vengono controllate le trasmissioni in DVB-T e DVB-H

Per la sperimentazione in scena a Torino vengono utilizzati i segnali televisivi ripresi dal TOBO (Torino Olympic Broadcasting Organisation) che è responsabile della produzione e della distribuzione dei contenuti radiotelevisivi delle Olimpiadi di Torino 2006. La maggior parte delle riprese effettuate dal TOBO sono a definizione standard ma in formato 16:9 anamorfico. Soltanto una piccola parte di telecamere e regie del TOBO sono in alta definizione e coprono solo 7 campi di gara.


Schema del progetto di trasmissione dei segnali HDTV su Digitale Terrestre
- click per ingrandire -

I segnali ad alta definizione sono ripresi con telecamere HDTV con risoluzione di 1920x1080 punti a scansione interlacciata. I segnali video in formato HD-SDI con codifica component 4:2:2 vengono trasferiti direttamente su fibra ottica al centro IBC che è a Torino, assieme a sei canali audio discreti che servono per le codifiche audio multicanale in Dolby Digital ed AAC. 


L'encoder H.264 Tandberg utilizzato per la codifica real-time

All'IBC, una regia in alta definizione seleziona i segnali che vengono inviati ad un encoder Tandberg che provvede alla codifica real-time in formato H.264 con datarate di circa 14,5 Mbit/sec. I segnali compressi vengono quindi inviati al Centro Ricerche Rai per essere criptati e per la creazione del multiplex DVB-T destinato al trasmettitore dell'Eremo che trasmette sull'area torinese sul canale UHF 29.