Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

CES 2006 - Sorgenti video

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 30 Gennaio 2006 nel canale HT

“Continuiamo il nostro reportage dal Consumer Electronic Show con l'approfondimento sulle sorgenti ad alta definizione, ad iniziare dai formati Blu-ray Disc e HD-DVD per arrivare alle nuove frontiere dell'HDTV su IPTV e sugli accessori per la trasmissione wireless dei contenuti all'interno delle mura domestiche.”

[HD-DVD] - Protezione AACS e ritardi

L'unico ostacolo rimasto all'inizio della produzione in volumi di lettori e software pre-registrato è la finalizzazione del nuovo sistema di protezione AACS (Advanced Access Content System) che sarà utilizzato da lettori e software HD-DVD per la protezione dei contenuti da utilizzi illegali e che dovrebbe essere definita entro la fine del mese di febbraio, in tempo per permettere una prima produzione di lettori in modo da mantenere le promesse sulle date annunciate.

Tra le possibilità ancora in piedi sul fronte della protezione dei diritti c'è l'opportunità che venga "risparmiata" l'uscita video analogica component ad alta definizione che garantirebbe la compatibilità con TV e proiettori sprovvisti degli ingressi HDMI oppure DVI con protezione HDCP anche se dopo le ultime indiscrezioni filtrate la scorsa settimana, le speranze sono ridotte al lumicino.

Uno dei più grandi vantaggi per l'utente finale del formato HD-DVD, è la possibilità di copiare i contenuti ad alta definizione sul personal computer, secondo i limiti previsti dai sistema di protezione dei contenuti. E' questo il motivo principale che spinge nomi come Microsoft a preferire il formato HD-DVD rispetto a quello Blu-ray Disc.

Se ci fossero ulteriori ritardi nella finalizzazione dei sistemi di protezione, c'è la possibilità che il lancio dell'HD-DVD si sviluppi in due scaglioni. Immediatamente dopo la finalizzazione del sistema AACS, si partirebbe con la commercializzazione dei primi masterizzatori e supporti vergini HD-DVD, previsti comunque entro l'inizio della primavera. A seguire, sarebbe la volta dei lettori e del software pre-registrato.

A tutto questo si aggiunge la sfida del noto Jon Lech Johansen, il padre del DeCSS che ha reso possibile il ripping dei DVD Video su computer. Il Sig. Johansen, che da poco si è anche trasferito negli Stati Uniti ha registrato da poco l'URL deaacs.com in cui annuncia l'apertura del sistema già dal prossimo inverno. Staremo a vedere.


Ecco cosa appare alla pagina www.deaacs.com