Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Mondiali in HD: si riaccende la speranza

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 30 Novembre 2005 nel canale HT

“Mondiali di calcio in alta definizione: Sky Italia riaccende la speranza di numerosi appassionati con notizie sconvolgenti che potrebbero letteralmente capovolgere la situazione di stallo attuale. con l'ingresso di Pace e Amstrad, l'alta definizione in Italia è sempre più vicina.”

HDTV: Sky, RAI, Mediaset e Fastweb


La conferenza di presentazione dell'HD Forum Italia durante il SAT Expo

Sono passati due mesi dal SAT Expo: l'importante appuntamento vicentino dove abbiamo potuto mettere a fuoco la triste situazione italiana in tema di HDTV e dove avevamo paventato la probabilità che gli spettatori italiani non avrebbero avuto accesso alle trasmissioni in alta definizione dei mondiali di calcio di Germania 2006.

Un previsione dettata soprattutto dalla drammatica penuria di decoder HDTV che Sky - detentrice dei diritti per la trasmissione delle partite dei mondiali di calcio del 2006 - dirotterà molto probabilmente sul territorio inglese. Secondo alcune ipotesi, Sky Italia sarebbe stata anche intenzionata ad introdurre le poche migliaia di decoder HDTV solo presso alcuni esercizi commerciali (bar e ristoranti).

Benché i diritti possano comunque essere ceduti ad altri soggetti, RAI e Mediaset non sembrano interessate alla possibilità di trasmettere trasmissioni in alta definizione. La RAI sembra abbia in cantiere soltanto la sperimentazione dell'HDTV su digitale terrestre, durante le olimpiadi invernali e limitata soltanto all'area di Torino.

Mediaset, che al SAT Expo aveva mostrato un esperimento di trasmissione di segnali HDTV MPEG2 su digitale terrestre molto interessante, non sarà in grado di partire con l'HDTV prima dell'ASO: l'Analog Switch Off dei segnali televisivi terrestri che per legge avverrà solo alla fine del prossimo anno. Alzi la mano chi ha mai creduto in tale possibilità.

Ricordiamo infatti che l'Europa, secondo una recente raccomandazione, consiglia ai paesi membri di passare al digitale il più velocemente possibile, ma comunque entro il 2012. Alcuni paesi come Inghilterra e Germania stimano una data dello'ASO attorno all'anno 2010.

L'ultimo possibile attore per la trasmissione di contenuti HDTV è Fastweb che qualche giorno fa ha ordinato un consistente numero di decoder per IPTV dal costruttore ADB. Secondo le informazioni che abbiamo pubblicato già in questa notizia, i decoder ordinati da Fastweb permetteranno di ricevere anche contenuti HDTV compressi in MPEG4 e pienamente compatibili per la trasmissione attraverso una linea da 10 Mbit.