Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

ST Microelectronics STB7100

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 07 Marzo 2005 nel canale HT

“ST Microelectronics introduce il primo integrato per Set Top Box ad alta definizione compatibile con i formati MPEG2, MPEG4, H264 e Microsoft VC1: il mercato delle sorgenti in alta definizione sta cambiando in modo radicale e l'abbandono del sistema MPEG2 è più vicino che mai. ”

Alta definizione e codifiche video

Negli ultimi due anni sta avvenendo una piccola rivoluzione nei formati di compressioni video: l'alta definizione televisiva avanza inarrestabile anche nel vecchio continente, ma l'efficienza della codifica MPEG2 utilizzata fin'ora sembra ormai superata. Attualmente, per trasportare immagini in alta definizione (1920x1080 punti a scansione interlacciata) è necessario almeno un data-rate di 15 Mbit/sec, anche se un data-rate di 25 Mbit/sec è comunque raccomandabile.

Sono queste le caratteristiche principali delle prime emittenti ad alta definizione in Europa e non solo. Le stesse indicazioni valgono per le emittenti giapponesi e americane ed anche per le attuali versioni del Blu-Ray, già disponibile in Giappone da qualche tempo: il primo sistema capace di registrare su supporto ad alta densità con supporti fino a 50GB per supporto.


Sony BDZ-S77, Blu-Ray recorder già in vendita in Giappone

D'altra parte il sistema di compressione MPEG2 - lo stesso utilizzato anche per il DVD Video e per la televisione digitale terrestre e satellitare - sta già accusando i primi segni dell'età. I sistemi di compressione nati più recentemente sono caratterizzati da un'efficienza maggiore poiché possono contare su capacità di elaborazione dell'hardware attualmente a disposizione (sia in codifica che in decodifica) che fino a poco tempo fa erano sconosciute.

Già dal lontano 2003 abbiamo avuto la possibilità di osservare i primi esperimenti sulla notevole efficienza della compressione con l'algoritmo H264. La conferma della direzione che sarebbe stata presa da molte realtà impegnate nell'alta definizione è arrivata all'ultimo CEATEC lo scorso ottobre 2004. Qui in basso possiamo osservare un'immagine all'interno dello stand Pioneer in cui veniva mostrato un sofisticato encoder H264 ed un Set Top Box con decodifica in tempo reale.


Encoder real-time H264 Pioneer all'ultimo CEATEC
- click per ingrandire -

A parità di bitrate, specialmente a livelli molto bassi, l'efficienza e la qualità della codifica/decodifica H264 è incontestabile. Per questo motivo nei prossimi mesi potrebbe verificarsi una importante sterzata sul tipo di codifica utilizzata per la trasmissione e l'archiviazione dei programmi in alta definizione su supporto Blu-Ray e HD-DVD.