Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Blu-ray Disc vs. HD DVD: epilogo

di Emidio Frattaroli , pubblicato il 27 Marzo 2008 nel canale HT

“Con la fine della guerra tra i due formati ad alta definizione HD DVD e Blu-ray Disc si chiude uno dei periodi più interessanti e appassionanti della storia dell'elettronica di consumo. In questo articolo ripercorriamo questi ultimi frenetici anni di "guerra", con un'analisi tecnica delle differenze”

Gennaio 2008: colpo di scena!

Durante l'ultimo quadrimestre dell'anno le vendite di software in formato HD DVD erano in ripresa rispetto ai primi tre trimestri e tutti erano pronti ad un altro anno di cruenta battaglia a suon di ribassi, promozioni e guerra di numeri. Eppure, in occasione del Consumer Electronic Show è arrivato il colpo di scena che nessuno si sarebbe aspettato. Due giorni prima dell'inizio del Consumer Electronic Show, Warner Home Video comunica l'abbandono del formato HD DVD e l'appoggio in esclusiva del formato Blu-ray Disc. 

Osservando con attenzione il grafico più in alto si capice benissimo la portata dell'annuncio: in questo modo il formato Blu-ray Disc può contare sul supporto di quasi il 70% del mercato mentre al formato HD DVD resta poco più che il 20%. La notizia è così devastante che la conferenza dell'HD DVD Promotion Group in occasione del CES viene cancellata. Durante il Consumer Electronic Show tira una brutta aria e i primi necrologi iniziano già a comparire sulle principali testate di settore e negli articoli di fondo dei più autorevoli analisti. 

In un primo momento Toshiba sembra tentare un colpo di coda con un ulteriore taglio di prezzi sui lettori che ha più un sapore di svendita totale per fallimento. Subito dopo però iniziano i primi contraccolpi, con catene di distribuzione molto importanti in USA che scaricano il formato di Toshiba. A poco più di un mese di distanza e dopo più di una indiscrezione, lo scorso 19 Febbraio arriva la notizia ufficiale e Toshiba getta definitivamente la spugna. La disfatta è totale.