Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Il capitale umano

di CineMan , pubblicato il 18 Agosto 2014 nel canale SOFTWARE

“Il livornese Paolo Virzì in una matura disamina dell'Italia in rovina, supportato da un cast di rilievo. L'edizione italiana in alta definizione è distribuita da 01 Rai Cinema”

- click per ingrandire -

Due famiglie brianzole di diversa estrazione sociale: i Bernaschi, miliardari che hanno costruito un impero sulla speculazione finanziaria, gli Ossola, buona borghesia il cui capofamiglia trasferisce quello che non possiede in un investimento che potrebbe gettarlo sul lastrico.

Due famiglie legate a più livelli: dall'arrivismo economico, dal sempre più difficile amore tra i rispettivi figli e da un misterioso incidente alla vigilia di Natale in cui un SUV investe un cameriere in bicicletta dopo una serata di lavoro.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Muovendosi avanti e indietro nel tempo all'interno di un racconto nero visto da diverse angolazioni un Virzì maturo senza alcuna voglia di scherzare fa suo il romanzo dell'americano Stephen Amidon, ambientato in Connecticut, componendo il mosaico di due famiglie italiane approfondendone carattere e aspirazioni, sogni, incubi, (dis)illusioni e (non) senso della vita dal sapore universale.

La desolante cornice quella di un Paese moralmente in rovina, sulle cui macerie ricchi e furbi guadagnano spazio e potere economico a scapito degli altri, dove l'esistenza, in particolare quella di chi non ha 'peso' nella società, è valutata in base a barbari parametri merceologici.

Strepitoso cast dove ciascuno brilla di luce propria, in particolare il giovane Giovanni Anzaldo, nel ruolo di un magnifico perdente.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Qualità video

BD-25, aspect ratio 2.35:1, codifica video AVC/MPEG-4 (1920x1080/23.97p).

Girato interamente in digitale (ARRIRAW 2.8k, fonte IMDB, ndr) l'opera si presenta con una qualità ben sopra la media anche se non mancano alcuni momenti con lieve inferiore solidità avvertibili nelle inquadrature notturne o con basse luci, ampio senso di profondità di campo e risalto elementi anche in secondo piano.

Rimane comunque elevata la palette cromatica così come i neri.

Analisi del bitrate
- click per ingrandire -

Qualità audio

Una sola traccia DTS-HD Master Audio 5.1 canali (core @ 1509 kbps) con respiro e ampiezza per la colonna sonora, anche nei momenti più lievi presenti nelle composizioni del maestro Carlo Virzì.

Fronte anteriore dinamico, capacità di sottolineare le sfumature dei dialoghi dal centrale, subwoofer mediamente ampio e canali rear con elementi che accompagnano l'ascolto attraverso una presenza scenica vincolata dalla natura stessa dell'opera.

Curiosa la scelta per la seconda traccia con il commento del regista in un eccessivo due canali LPCM (1509 kbps).

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Extra (SD/HD)

23 minuti di backstage con immagini dai set e interventi di cast e troupe, poco più di 3 minuti con una scena tagliata, videoclip musicale, trailer (HD).

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

La pagella secondo CineMan

Film 8
Authoring 6
Video 8
Audio 8
Extra 7

 

 

 

Articoli correlati

Home Video HD: agosto

Home Video HD: agosto

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di agosto. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti (1)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: MauMau pubblicato il 21 Agosto 2014, 00:56
veramente un bel film, e lo dico da non amante della cinematografia italiana odierna.
Concordo in toto con i giudizi sul bluray, che rende giustizia audiovisiva alla qualità artistica.
Ho molto apprezzato la fotografia, meno la scarsità (relativa) degli extra.