Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Dallas Buyers Club

di CineMan , pubblicato il 22 Luglio 2014 nel canale SOFTWARE

“In alta definizione la vera storia di Ron Woodroof e della sua lotta all'AIDS, film vincitore di tre premi Oscar. Distribuzione del Blu-ray curata da Koch Media”

- click per ingrandire -

Negli anni '80 Ronald Dickson “Ron” Woodrooff (Matthew McConaughey) è un elettricista texano amante di rodei, gioco d'azzardo e sesso promiscuo che dopo un incidente sul lavoro scopre di essere positivo all'HIV, virus che provoca l'AIDS. Bollato come gay in un ambiente omofobo perde tutti gli amici ma in ospedale conosce Rayon (Jared Leto), travestito in cura con l'unica medicina nota alla scienza per combattere la malattia, l'AZT.

Una volta realizzato quanto il farmaco sia nocivo, Ron scopre che esistono altre cure possibili, meno invasive, più efficaci ma non riconosciute negli USA che lo porteranno a scontrarsi col sistema sanitario nazionale. Assieme a Rayon, grazie al quale imparerà ad accettare la malattia e convivere con i 'diversi', fonderà un profittevole club offrendo ai malati la via della medicina alternativa.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Tratto da fatti realmente accaduti, il film racconta in modo secco, diretto e toccante sette anni dell'esistenza di una persona condannata da una malattia e da una previsione di vita di non più di trenta giorni. Un uomo che ha combattuto contro il sistema sanitario americano contribuendo fattivamente a migliorare le cure per l'AIDS.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Impressionanti Matthew McConaughey e Jared Leto, che per l'occasione hanno perso numerosi chili per calarsi al meglio nei ruoli, impegno che ha valso a entrambi il Golden Globe e l'Oscar, rispettivamente come miglior attore protagonista e non protagonista. Nel cast anche l'ottima Jennifer Garner. Toccante la metafora finale a chiusura di un racconto ben orchestrato dal regista canadese Jean-Marc Vallée.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Qualità video

Girato interamente in digitale con cineprese Arri Alexa (ARRIRAW 2.8k, fonte IMDB, ndr), il BD-50 presenta l'opera con codifica AVC/MPEG-4 (1080/24p). L'aspect ratio di 1.78:1 è irrispettoso dell'originale cinematografia 2.39:1 con notevole perdita informazioni ai lati dell'immagine (elemento che ha inciso sulla valutazione finale).

La visione rimane comunque sopra la media con resa piuttosto 'ruvida' e grana evidente in particolare nelle sequenze più buie per la scelta di girare con luci ambiente. I neri rimangono convincenti ma su schermi di grandi dimensioni non è difficile rendersi conto dei limiti indotti dalla deprecabile scelta di zoomare sull'immagine per un master probabilmente creato per emissioni broadcast.

Analisi del bitrate
- click per ingrandire -

Qualità audio

Traccia DTS-HD Master Audio 5.1 canali (core @ 1509 kbps) per un risultato interessante e una scena sonora che rimane ampia per il fronte anteriore e un apporto relativo per i due canali rear, subwoofer incluso, con qualche passaggio di rilievo, come al capitolo 8, all'interno del locale gay in cui si trovano Ron e Rayon.

Simile la resa per la seconda lossless inglese (core @ 1509 kbps), tutta da ascoltare per vivere l'esperienza delle diverse e ancor più coinvolgenti voci originali, in particolare quella di McConaughey, di origini texane.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

Extra (SD/HD)

Immagini dietro le quinte (15'), interventi e riflessioni di cast e troupe (13'), scene tagliate (5'), capitolo dedicato all'AIDS oggi a cura di Anlaids Onlus, trailer.

- click per ingrandire - click con pulsante dx e "apri in altra finestra" per l'immagine full HD -

La pagella secondo CineMan

Film 8
Authoring 6
Video 7
Audio 8
Audio V.O. 8
Extra 7

 

 

 

Articoli correlati

Top Vendite HD: giugno 2014

Top Vendite HD: giugno 2014

Classifica dei 10 Blu-ray più venduti nel mese di giugno, una puntuale elaborazione Univideo su dati GFK che racchiude le maggiori vendite in alta risoluzione dello scorso mese
Home Video HD: luglio

Home Video HD: luglio

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di luglio. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti (17)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: jesse-james pubblicato il 23 Luglio 2014, 05:23
...Io direi più che questo BD è in alta INdefinizione...

...Voto al video = 2 .

...Questo sì che è peggio di THE MASTER , almeno lì l'AR era corretto, se non ricordo male .
Commento # 2 di: barrett pubblicato il 23 Luglio 2014, 10:07
L' A.R. errato nel 2014, nonché il bitrate da dvd, fa si che a prescindere il video diventi non giudicabile.
Voto = 0 per quel che mi riguarda. la stessa Koch ne ha preso atto e lo riediterà. Come si fa a dargli 7???
Commento # 3 di: grunf pubblicato il 23 Luglio 2014, 10:14
Edizione italiana fatta coi piedi da stroncare senza pietà.......
Si, concordo, come fa si fa a dargli 7
Commento # 4 di: MelvinUdall pubblicato il 23 Luglio 2014, 12:21
Se tutte le recensioni sulle edizioni dei Blu Ray fossero simili a questa non resterebbe che affidarsi all'oroscopo, nell'acquisto di un film in BD.
Il fatto che abbiano alterato l'aspect ratio originale ha influito sul 7??? Se la cosa non fosse avvenuta cosa potevate dare allora, 25?
Non so che tipo di credibilità poteste avere prima di oggi ma l'avete decisamente persa.
Commento # 5 di: pyoung pubblicato il 24 Luglio 2014, 00:13
7 ad un' edizione con l'aspect errato... questa è vera,mente inspiegabile oltre ogni modo :-(
Commento # 6 di: MelvinUdall pubblicato il 24 Luglio 2014, 10:24
Davvero siamo arrivati ad un punto di non ritorno, ricordo che un tempo, almeno formalmente, si tenesse alla propria dignità o che quantomeno non valesse così poco.
Evidentemente, è uno dei tanti effetti collaterali della crisi.
Commento # 7 di: TheRaptus pubblicato il 24 Luglio 2014, 15:46
Fa il pari con il quinto episodio di Die Hard & Bruce Willis. Film pietoso e da tutti criticato cui avete dato 8.
Mi chiesi cosa avevate visto.

Dopo questo altro episodio ... vabè!
Commento # 8 di: Cuchu 19 pubblicato il 24 Luglio 2014, 15:54
Concordo con chi non è d'accordo col voto al video

E' un buonissimo film, grande interpretazione di McConaughey!
Commento # 9 di: Poles pubblicato il 24 Luglio 2014, 16:02
Il voto 7 al video (con AR errato) e/o il voto 6 all'authoring (di un master non idoneo al supporto blu ray e su un Bd 25 singolo strato) non stanno IMHO né in cielo né in terra. Se non si danno insufficienze (a mio giudizio, anche sonore) nemmeno in casi come questi da parte di redazioni (reputate come) competenti, non si fa altro che legittimare case di produzione, distribuzione e società di authoring che lavorano con i piedi e senza il minimo controllo sulla qualità finale dei propri prodotti a continuare a farlo.

A meno che i voti non vadano dal 6 al 15 in una fantomatica scala valoriale ad uso e consumo di questo forum. Allora ci siamo.

Bye, Chris
Commento # 10 di: f_carone pubblicato il 24 Luglio 2014, 17:41
Ennesima edizione Italiana fatta con i piedi, siamo veramente stufi . La considerazione che hanno degli utenti equivale a 2 come il voto che avrei dato al video di questa edizione. Se si avese il coraggio di giudicali come si meritano forse si vergognerebbero.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »