Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Die Hard - Un buon giorno per morire

di CineMan , pubblicato il 26 Giugno 2013 nel canale SOFTWARE

“In Blu-ray il quinto esplosivo capitolo delle avventure del poliziotto americano duro a morire, chiaramente ancora interpretato da Bruce Willis. Distribuzione 20th Century Fox HE”

Nonostante il discontinuo e ribelle rapporto col figlio Jack (J. Courtney), quando quest'ultimo viene arrestato a Mosca, John McClane (B. Willis) non può fare a meno di correre in suo aiuto. L'eroico poliziotto giunge nella capitale sovietica giusto in tempo per assistere a una terribile esplosione e alla successiva entrata in scena di un gruppo di individui armati che hanno come obiettivo la cattura di Komarov (S. Koch), potente criminale in guerra con un altro spietato boss, Chagarin (S. Kolesnikov).

Nonostante l'assalto Jack riesce a fuggire evitando il peggio a Komarov, inseguiti a breve distanza dall'agguerrito commando ma anche dal padre, disorientato e desideroso di capire cosa stia realmente accadendo.

Prosegue più adrenalinica che mai la saga del poliziotto newyorchese John McClane partita nel 1988 con “Trappola di cristallo” diretto da John McTiernan, la cui regia al quinto capitolo è passata nelle sapienti mani di John Moore (“Dietro le linee nemiche”, “Max Payne”).

Plot piuttosto articolato, un rocambolesco racconto che non perde occasione di ironizzare sugli anni del veterano Willis, sempre con la battuta giusta al momento giusto, al fianco del poco espressivo Jay Courtney, recentemente visto nel ruolo di sicario in “Jack Reacher”.

Tra ingenuità e parossistica ricerca dell'eccesso, divertente il folle inseguimento per le strade moscovite distruggendo dozzine di veicoli in incredibili tamponamenti e una sbavatura nel montaggio in cui si nota in primissimo piano il pilota di un Quad durante un movimentato ciak (vedi immagine).

- click per ingrandire -

Nonostante l'ottimo lavoro il box office non ha premiato la produzione, rimasta (poco) al di sotto dei 92 milioni di dollari di budget (fonte IMDB, ndr).

L'edizione Blu-ray include in seamless branching l'originale versione cinematografica della durata di 98 minuti e la director's cut esclusiva per l'home video di 101 minuti in cui 'scompare' Lucy (M. E. Winstead), figlia di McClane, e nonostante la maggiore durata offre una trama ancora più asciutta e cruenta.

- click per ingrandire -

Qualità video

Aspect ratio 1.85:1, codifica video AVC/MPEG-4, BD-50. Girato in pellicola 35 mm, la scelta fotografica di Jonathan Sela, già collaboratore di Moore (“Omen il presagio”, “Max Payne”), è ricaduta su colori in parte desaturati e una costante grana di fondo che restituisce un tono ancora più ruvido alla narrazione.

Il senso di profondità di campo rimane spesso elevato con un certo grado di dettaglio anche in situazioni di inferiore luminosità. Neri convincenti.

- click per ingrandire -

Qualità audio

Come sempre l'offerta per l'italiano, qui anche per il tedesco, prevede la traccia lossy DTS 5.1 canali (754 kbps) comunque di notevole resa e una efficace presenza scenica. Pressione sonora, ampiezza e ricchezza di elementi anche per il fronte posteriore con l'originale inglese DTS-HD Master Audio 7.1 canali (core @ 1509 kbps) che (sovrac)carica il film, sapientemente ritmato dalle notevoli composizioni del grande maestro Marco Beltrami (“La Cosa”, “The Hurt Locker”, “Quel treno per Yuma”).

Anche il subwoofer offre istanti di maggiore profondità, sostenendo ulteriormente le sequenze più roboanti, in particolare l'esplosivo finale. Dialoghi in russo sottotitolati.

- click per ingrandire -

Extra (HD)

Commento al film del regista assieme al primo assistente Mark Cotone (solo su versione estesa), 14 minuti di scene tagliate, esaustivo documentario che permette di entrare nella realizzazione a partire dalle pericolose sequenze aeree e di stunt, effetti speciali, armamenti.

26 minuti di anatomia dell'inseguimento iniziale per le strade di Mosca, 8 minuti sui due personaggi principali John McClane e John Jr. 7 minuti di focus sul ritorno di McClane nel quinto film, 7 minuti sui “cattivi”, 12 minuti di sequenze in previsualizzazione, 6 minuti sugli effetti visivi in computer grafica, 7 minuti per gli storyboard, 11 minuti con immagini dedicate a scenografie e arte concettuale, due trailer cinema, 3 minuti con il meglio di McClane dai quattro film precedenti.

Sottotitoli in italiano.

La pagella secondo CineMan

Film 8
Authoring 7
Video 10
Audio ITA 8
Audio V.O. 10
Extra 8

 

 

 

Articoli correlati

Home Video HD: Giugno

Home Video HD: Giugno

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Giugno. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti
Home Video HD: Maggio

Home Video HD: Maggio

Panoramica sulle uscite home video in alta definizione per il mese di Maggio. Pubblichiamo il calendario delle uscite Blu-ray evidenziando i prodotti meritevoli di attenzione sul piano tecnico o artistico. Buona collezione a tutti



Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Commento # 1 di: minazza pubblicato il 26 Giugno 2013, 08:20
Generoso

8 al film mi sembra molto generoso, per il resto concordo sulla recensione.
Commento # 2 di: marco79 pubblicato il 26 Giugno 2013, 10:37
Infatti, era meglio 4...
Commento # 3 di: robweb pubblicato il 26 Giugno 2013, 20:12
film di una bruttezza epica, si fa fatica a definirlo film e personalmente, se considero che il recensore del Bluray, da 8 al film, non so quanto possano essere affidabili anche il resto dei giudizi tecnici.
Commento # 4 di: minazza pubblicato il 27 Giugno 2013, 08:21
Per i giudizi tecnici concordo in toto, BD di ottima qualità sia audio che video.
Commento # 5 di: robweb pubblicato il 27 Giugno 2013, 20:47
sapientemente ritmato dalle notevoli composizioni del grande maestro Marco Beltrami

il maestro Marco Beltrami....
Commento # 6 di: Nordata pubblicato il 28 Giugno 2013, 03:12
Oltre all'errore di inquadrare il pilota del quad, come si vede nella prima immagine, sempre in quella in alto al centro, vicino alla ringhiera si vedono due persone che stanno manovrando una cinepresa ed altri attorno stanno guardando la strada sottostante, alle spalle si vede un altro gruppo di persone della troupe.

Capita.

Il film è nella linea del precedente, bisogna prenderlo per quello che è, carino, solite trovate varie e qualche battuta.

Ciao
Commento # 7 di: marco79 pubblicato il 28 Giugno 2013, 07:33
Personalmente ritengo che i primi 3 siano mooooolto superiori agli altri!
Commento # 8 di: Cuchu 19 pubblicato il 28 Giugno 2013, 18:17
Voto film

Come già detto da altri utenti assolutamente sbagliato il voto 8 al film! Io sono un fan sfegatato di Willis e di Die Hard e a questo film possa dare al massimo un 4,5!

Veramente brutto, molto peggio anche del film precedente Vivere o Morire !!
Commento # 9 di: ZIKY pubblicato il 29 Giugno 2013, 10:11
Be adesso non esageriamo nel suo genere e' in linea con il precedente a mio avviso, il film non e' male , parte un po cosi, poi si riprende... Imho un 7-8 nel su genere ci sta. Certo i primi 3 erano un altra cosa, e altri tempi anche... Adesso se non si esagera non sanno piu cosa fare... Non ho ma visto una distruzione di massa di autovetture come all inizio nell inseguimento... Veramente troppo esagerato...
Commento # 10 di: TheRaptus pubblicato il 17 Luglio 2013, 09:14
8? OTTO ??? ... Ai precedenti cosa diamo, 15?
Mi sono addormentato, ho detto tutto.
Storia incredibile, raffazzonata, mal montata, mal girata. Può capitare anche un errore nel montaggio, ci passo su ma il film deve essere all'altezza !
Si vede che il buon Bruce doveva un po' di arretrati alla moglie, così tra questo e la fredda luce del giorno ha intascato la questua dei poveracci che l'hanno seguito per fama.
Mi spiace, de gustibus senz'altro. Ma 8 davvero non si possono dare ad una cosa del genere che non ha neppure una storia decente alle spalle, sceneggiatura inesistente.
Per forza ha avuto pochi incassi, mi ricordo le facce all'uscita dalla sala!

Vi consiglio di rivederlo e rivalutarlo. 8 è forse il giudizio più sbagliato che ho letto in questo forum. 6 1/2 è il massimo che gli si può concedere (con manica larga ...)
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »