Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Buon sangue LIVE

di Alessio Tambone , pubblicato il 18 Maggio 2006 nel canale SOFTWARE

“AVMagazine analizza il primo concerto di Jovanotti riversato in DVD, distribuito da Universal Music Italia a partire dal 12 Maggio. Cronaca dello spettacolo sold-out al Forum di Assago per la tournè del disco Buon sangue. Ecco il nostro giudizio”

Introduzione

Il 12 Maggio segna la data di uscita del primo DVD Live di Lorenzo "Jovanotti" Cherubini, fedele trasposizione del concerto tenuto a Milano il 25 Novembre 2005 al Forum di Assago. Il tour riguardava l'album Buon Sangue, fortunato lavoro del cantante toscano, uscito esattamente un anno fa e ancora oggi stabilmente in classifica. Un album che concettualmente segna una nuova mutazione nella lunga carriera di Jovanotti.

Quello di Buon sangue è un artista un po' più maturo, meno profeta. Un artista che ha deciso di staccare la spina dalla politica de Il quinto mondo (2002), per tornare decisamente su temi sociali più vicini agli ascoltatori. Amore, amicizia e rapporti interpersonali, per un Lorenzo che ridiventa artista musicista, tornando a parlare ai fan dal basso, mischiandosi con loro, ammettendo le speranze ma soprattutto le debolezze dell'umano.

Singolare la scelta di pubblicare un DVD Live - il primo in diciotto anni di carriera - in questo momento, abbondantemente in ritardo rispetto a tanti altri colleghi. Singolare perchè in genere Jovanotti è stato sempre attento agli sviluppi tecnosociali del mondo. Il suo sito www.soleluna.com è stato il primo sito di un artista italiano, Il ballerino (1994) è stato il primo CD-ROM musicale italiano, Il tamburo (1996) è stata la prima community on-line, anticipando di fatto con Mumble mumble la grande invasione dei blog. Anche negli ultimi tempi l'artista non è stato da meno. Il video di Una storia d'amore, terzo singolo dell'album Buon sangue, è stato girato dallo stesso Lorenzo e dalla sua compagna Francesca con un videotelefonino e montato su un portatile con un software di editing video. Una qualità video non eccezionale, che però ha premiato senza dubbio il coraggio e la forza della comunicazione, in ogni sua forma e contenuto.