Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Buon sangue LIVE

di Alessio Tambone , pubblicato il 18 Maggio 2006 nel canale SOFTWARE

“AVMagazine analizza il primo concerto di Jovanotti riversato in DVD, distribuito da Universal Music Italia a partire dal 12 Maggio. Cronaca dello spettacolo sold-out al Forum di Assago per la tournè del disco Buon sangue. Ecco il nostro giudizio”

Regia, montaggio e post-produzione


Una storia d'amore e La linea d'ombra, due delle migliori esibizioni del concerto
- click per ingrandire -

Ottimi la regia e il montaggio del concerto, che si divertono a seguire l'andamento dei brani e il loro ritmo. Abbiamo apprezzato la dinamicità nelle fasi più concitate dello spettacolo, con l'utilizzo di clip corte (si parla di frame, non di secondi), rapide zoomate e tagli netti per raccordare il filmato. Il tutto perfettamente sincronizzato con l'audio, identificando frasi, periodi e concetti, giocando a volte anche con soggetti non centrati, riproposti a distanza ravvicinata in maniera simmetrica.

La stessa attenzione al sincronismo è stata riposta nel montaggio dei brani più lenti, con transizioni realizzate questa volta con morbide dissolvenze. Segnaliamo tra tutti i brani gli eccezionali montaggi di Una storia d'amore - stupendo il gioco della sfocatura esagerata - e de La linea d'ombra, con il viso di Tiziano Terzani che appare magicamente a chiusura del brano. Buono anche l'utilizzo dello slow-motion, che in diverse occasioni rallenta il tempo tra un'inquadratura e l'altra.


La sequenza di uno degli effetti video inseriti, con la silhouette di Jovanotti che esplode
- click per ingrandire -

Durante il live abbiamo gradito i video in perfetto stile Jovanotti che scorrevano sui 90 metri quadri di G-Lec, avveneristica tecnologia tedesca per la proiezione di immagini. Gli stessi video sono stati inseriti nel DVD e montati tra le immagini del concerto. In più il montaggio finale è stato arricchito con diverse chicche digitali: elaborazioni cromatiche, ghost ed effetti grafici che rendono il filmato definitivo ancora più interessante rispetto ad una mera video-cronaca della serata.


Ragazzo fortunato, l'unico brano con la didascalia

Meno interessanti - francamente evitabili - sono i sottotitoli inseriti sul brano Ragazzo fortunato, unica isola in un mare di musica senza didascalie. Il testo, inserito riprendendo il carattere utilizzato sulla copertina del DVD, non è eliminabile con il telecomando del player: è inserito direttamente nel filmato originale. Non capiamo l'utilità di una scelta simile. Sarebbe stato più naturale inserire eventualmente il testo su tutte le canzoni, ma in fase di authoring, dando la possibilità allo spettatore di scegliere la modalità di visualizzazione, optando eventualmente per una serata karaoke.