Social Buttons AV Magazine su Facebook AV Magazine su Twitter AV Magazine RSS AV Magazine Newsletter

Cinderella man

di Alessio Tambone , pubblicato il 17 Marzo 2006 nel canale SOFTWARE

“L'accoppiata da Oscar Ron Howard / Russell Crowe arriva in DVD con Cinderella man, storia reale del pugile Jim Braddock e delle terribili difficoltà della Grande Depressione americana. Un buon film, non c'è dubbio, arrivato però in un'edizione home video che non ci ha convinto fino in fondo.”

L'edizione in DVD - Gli extra

Veramente povero il pacchetto degli extra. Assente il commento al film, assente una sezione di making of, assente addirittura un'eventuale (inutile) biografia o filmografia degli attori. I menù animati permettono l'accesso a due sole featurette. La prima è un filmato della durata di nove minuti nel quale Norman Mailer (scrittore statunitense che ha anche praticato pugilato), il regista Ron Howard, il produttore Brian Grazer e lo sceneggiatore Akiva Goldsman commentano il vero incontro tra Jimmy Braddock e Max Baer.


Un frame del commento del vero incontro rea Jimmy Braddock e Max Baer

A chiudere gli extra ci pensano sette scene eliminate, visualizzabili anche con il commento audio del regista Ron Howard. La prima clip è un'introduzione dello stesso regista della durata di 1.19'' che prosegue con video comunque abbastanza interessanti che occupano complessivamente circa venti minuti. Ecco l'elenco completo e la descrizione dettagliata delle varie scene, con la durata singola riportata tra parentesi:

- Madison Square Garden e taxi (4.41) E' una versione estesa di una della scene iniziali del film, con l'uscita del pugile e del suo manager dal Madison Square Garden e il successivo tragitto in taxi. Anche se ben realizzata è stata scartata per rendere la prima parte della pellicola un po' più corta

- Ben impugna la pistola (1.31) Riguarda una delle attese di Braddock al cancello per la ricerca del lavoro. Il collega Ben impugna la pistola e minaccia il datore di lavoro alla ricerca dell'occupazione giornaliera. Anche questa è una buona realizzazione che riproduce una scena abbastanza consueta per l'epoca. In fase di montaggio si è deciso però di scartarla perché non c'è nessuna testimonianza reale che suggerisce la partecipazione del protagonista ad un episodio simile


Russell Crowe e Paul Giammatti nella toccante scena, poi eliminata, Medicazione di fortuna

- Medicazione di fortuna (2.43) Stralci di questa clip, molto amata dal regista, sono stati inseriti in alcuni spot e trailer realizzati per la TV. E' una scene molto drammatica che ha per protagonisti Braddock e il suo manager. E' la fine della prima parte della carriera del pugile, con la revoca della licenza e la fasciatura di fortuna della mano in seguito alla frattura. Il protagonista si rende conto, all'inizio della Grande Depressione, di essere rimasto senza lavoro. Durante la registrazione della scena successiva (il ritorno del protagonista a casa e il colloquio con la moglie) Russell Crowe e Renée Zellweger hanno ben improvvisato, rendendo questa scena ridondante e quindi eliminabile dal montaggio finale del film

- Il lustrascarpe (3.55) In questa clip si mette in evidenza il buon affiatamento tra il protagonista e la moglie, con Crowe e la Zellweger che improvvisano ancora in maniera considerevole. La scena è ambientata nella casa del pugile, con la colorazione del gesso del protagonista con il lucido da scarpe. E' forse la scena più bella tra quelle eliminate. Un vero peccato!


La famiglia Braddock in coda per la zuppa

- In coda per la zuppa (3.06) Un film ambientato durante la Grande Depressione non sarebbe tale senza una coda per i viveri. Hanno pensato la stessa cosa gli sceneggiatori, inserendo questa scena abbastanza standard per produzioni simili. E' interessante però notare che la scena è stata sfruttata per inserire un riferimento alla contrarietà del protagonista nel chiedere il sussidio dello Stato e alla necessità di vendere gli stivali da pugile. Una scena che alla fine è stata eliminata perché ricostruibile implicitamente mediante altre scene. Qualche fotogramma di questa clip è però rimasto nel flashback finale che Braddock ha sul ring

- Vendita di scarpe nel periodo di Roosvelt (4.49) Questa clip è il seguito di quella precedente. Inizia con Jim Braddock che (s)vende le sue scarpe nella palestra di Joe e prosegue con la lettura di alcuni passi del discorso di Roosvelt. Anche se ben fatta rischiava di rallentare troppo il ritmo del film e quindi è stata eliminata

Segue : La scheda Pagina successiva